Utente cancellato
Gentili medici,

Il mio psichiatra mi ha diagnosticato la Disforia. Non ho mai avuto fasi di euforia.
L'umore è depresso ma al tempo stesso con irritabilità, agitazione e aggressività verbale ed a volte anche fisica.
Ho anche ansia generalizzata. Pensieri negativi.
Ovviamente tutto ciò si amplifica se ce qualcosa nella mia vita che non va per il verso giusto (perdita lavoro, fine di una relazione ecc). Se tutto procede bene la disforia ce comunque ma non così incisiva.
Gli antidepressivi aumentano gli agiti impulsivi oltre a disturbi sessuali. Quindi sono esclusi.

Mi è stato prescritto il farmaco Gabapentin.

Solo che non noto ancora cambiamenti tangibili.

Lo sto assumendo da 15 giorni. La notte dormo male con frequenti risvegli e incubi. Prima di assumere gabapentin avevo un sonno disturbato ma non così.
Durante il giorno alterno momenti di ansia a momenti di tranquillità o meglio dire sedazione. In più continuo ad avere irritabilità. Fastidiosa cefalea che si accentua dopo l'assunzione della capsula.
E per concludere ho disturbi sessuali al pari degli ssri nello specifico anorgasmia.


Vorrei sapere se gli effetti collaterali sono nella norma, e sono transitori sopratutto quelli sessuali.

Io sinceramente mi sento peggio con questa molecola

È efficace per la disforia?

Specifico che non ho avuto diagnosi di bipolarismo.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Specifico che non ho avuto diagnosi di bipolarismo."

Invece tutto porterebbe a pensare questo. Specifica che non ha avuto fasi di "euforia", perché specificarlo ? Sembra quasi che le sia stato detto che ha fasi di cattivo umore che non sono né depressione, né euforia, ma che il problema sia un problema incentrato sull'umore.
Disforia è un termine che significa "cattivo umore", di per sé niente di più.
Che gli antidepressivi siano esclusi perché aumentano impulsività e malumore, richiama esattamente il perché talvolta non si usano in certe forme di disturbo bipolare.
Il gabapentin di per sé non è un farmaco dall'uso univoco, quindi non chiarisce la diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
558601

dal 2019
Gentile Dottor Pacini

La ringrazio per il suo intervento.

Ho specificato che non ho mai avuto euforia perché il mio umore è stato sempre tendenzialmente al basso con irritabilità ecc il tutto che aumenta notevolmente quando le cose personali non vanno bene. Ho anche ansia.

Le dico la verità, il mio psichiatra non mi ha dato diagnosi di disturbo bipolare.

Mi ha però detto che ho due disturbi di personalità di cui uno è disturbo borderline di personalità. In più mi ha diagnosticato ansia generalizzata e disforia intesi come sintomi.

Forse il disturbo borderline di personalità è una forma attenuata del disturbo bipolare?

Io lo psichiatra lo rivedo agli inizi di settembre per fare il punto della terapia.


Per questo ho chiesto in questa sede se gabapentin è efficace per i miei sintomi di disforia e ansia generalizzata. E se gli effetti collaterali( cefalea, disturbi sul sonno,incubi, ansia intermittente e anorgasmia) che sto avendo sono nella norma e transitori.

Io sinceramente come ho anche scritto prima non noto miglioramenti ma piuttosto peggioramenti. Mi sento peggio. Forse non è adatta a me questa molecola.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il disturbo borderline è associato al disturbo bipolare, alcuni lo ritengono una variante (più che attenuata, di tipo "non lineare", cioè in cui le manifestazioni comportamentali possono essere gravi senza che lo siano i segni classici di tipo psicomotorio, vegetativo e ideativo).
Probabilmente la scelta è andata a cadere su un farmaco che ha proprietà anti-ansia e contemporaneamente non è antidepressivo, ma può essere anti-impulsivo. Per stabilire se funzioni o meno ovviamente serve un certo tempo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
558601

dal 2019
Si certo so che occorre del tempo per verificare l'efficacia.

Posso capire che non stabilizza da subito l'umore però onestamente mi aspettavo da subito un effetto più sedativo essendo un antiepilettico. Invece mi dà evidenti disturbi sul sonno già disturbato ma nettamente peggiorato dopo l'inizio della terapia. Per non parlare dei disturbi sessuali al pari degli ssri( in particolare paroxetina) tanto che ogni giorno é sempre peggio. Ansia intermittente, irritabilità e momenti di agitazione.
Tutto questo anche a dosaggi bassi iniziali ( 100 mg x due) che poi sono stati aumentati ovviamente.

Io credo che non sia il farmaco adatto a me se questi effetti collaterali persisteranno a lungo.
Poi perlomeno su di me ho notato che il farmaco ha un effetto breve nel senso che tra una dose e l'altra ho dei picchi di ansia.
Mi ricorda molto lo xanax.


Tra l'altro sul web leggo di altre persone che assumendo gabapentin avevano disturbi sessuali anche dopo mesi e mesi di cura quindi non sono l'unica. Sembra un effetto collaterale abbastanza comune.

Già è pesante trovarmi con questo umore disforico. Non poter nemmeno fare un sonno ristoratore e non poter avere una vita sessuale soddisfacente è un prezzo troppo alto da pagare con l'assunzione di questo farmaco.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'effetto immediato è irrilevante, trattandosi di una sindrome caratterizzata da instabilità. Il misurare "subito" la differenza è una tentazione sia di tipo ansioso, sia un'esigenza di vedere una differenza e una novità, che infonde fiducia negli sviluppi.
Invece tecnicamente non c'entrano queste due cose. Ben venga se qualcosa è gradito già da subito per un effetto immediato, ma non è quello che conta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
558601

dal 2019
Non resta che proseguire la terapia e aspettare gli sviluppi. Anche se ciò mi rende impaziente.

Cordiali saluti