Utente 561XXX
Salve.
La mia diagnosi è depressione con caratteristiche psicotiche, in cura con abilify 5 mg e cymbalta 30 e 60 mg.
Con la cura sembrava andare tutto bene fino a poco fa, ma ora mi sento depresso come prima nonostante prenda la terapia, come mai? Ne uscirò? Cosa posso fare? Ho pensieri negativi tutto il tempo, sto a letto tutto il giorno.. .

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

30 e 60 mg significa che ne prende 90 mg ?
Se la depressione è recidivate con questa cura, andrebbe rivista.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
È possibile che i dosaggi non siano sufficienti per cui va rivista la terapia, in particolare del neurolettico,


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente 561XXX

Prendo 60 la mattina e 30 la sera.
Sebbene non stia male come prima, ho pensieri negativi, del tipo: paura di fare cose sbagliate,di disturbare le persone, pensare che non mi vogliano bene...
La psicologa dice che non c'è bisogno di modificare la terapia ma io non capisco, devo restare con questi pensieri?

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non saprei perché sia stato escluso di variare le dosi. La psicologa sarebbe la psichiatra, presumo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 561XXX

No no, intendo proprio la psicologa.
Lo psichiatra l'ho sentito e dice che se la psicologa (che mi vede per più tempo rispetto allo psichiatra) non lo ritiene necessario, diamole retta.

[#6] dopo  
Utente 561XXX

Io non so cosa fare, dovrei andare dallo psichiatra?
La psicologa dice che 'non è necessario anestetizzarsi ulteriormente', voi dite che la cura va rivista... È anche vero che non sto male come prima, ma non sto neanche bene se è per questo

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il discorso è completamente privo di senso. La psicologa la vede per più tempo..... e quindi se il tempo è maggiore, diventa psichiatra e si può esprimere sulle terapie farmacologiche ?
"Anestetizzarsi" ? I farmaci sono un'anestesia.... questa sarebbe l'idea che ha dei farmaci, quindi, al di là del fatto che non avendo studiato la materia, nessuno pretende che ne sappia.

Per le terapia farmacologica faccia riferimento allo psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 561XXX

La psicologa diceva: Non è necessario anestetizzare dei momenti di tristezza non patologici... Ora io non so se sono patologici o no ma non penso che gli antidepressivi non facciano sentire la tristezza normale, ma agiscano sui sintomi depressivi semplicemente...

[#9]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Allora ha più senso. La psicologa sta lavorando con lei sull'accettazione delle emozioni, comprese quelle sgradevoli (che nella vita purtroppo sono più frequenti di quelle piacevoli). Gli antidepressivi agiscono sull'umore depresso, ma se si utilizzano per evitare di impegnarsi (e se sta a letto tutto il giorno a rimuginare non si impegna) si innesca un circolo vizioso.
Franca Scapellato

[#10] dopo  
Utente 561XXX

Non credo che io stia evitando di impegnarmi, chi mi segue dice che ho fatto molti progressi, semplicemente questi pensieri che la mia psicologa dice non hanno riscontro nella realtà saltano fuori e mi creano disagio, ora questo è un periodo così che non ho tanta voglia di uscire ma fino a poco fa uscivo, facevo passeggiate in montagna, andavo in giro con amici, prendevo il bus da solo, ora non so perché sono ricaduto in questi pensieri.
Tra poco riprenderò la scuola e voglio essere sicuro di essere sano a livello mentale perché io ci sono stato a scuola quando ero psicotico e depresso ed è stata una brutta esperienza.

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ascolti, è un concetto molto semplice: ognuno si occupa del suo lavoro, che gestisce secondo le sue conoscenze.
Non ha senso che la psicologa si esprima sui farmaci: può andar bene il discorso generale sul fatto che serve affrontare le cose anche con un po' d'ansia, ma non c'entra nulla pensare agli antidepressivi come anestetici che offuscano le emozioni ogni volta che li si assumono, perché non è così.
Però il problema si eviterebbe se dei farmaci se ne occupasse chi li conosce.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 561XXX

Scusate, posso avere un'altra informazione? In pratica non so come mi sono messo in testa che devo avere una lista di X cose e questa lista deve essere formata da almeno 10 elementi se no non sto tranquillo, mi arrovello tutto il tempo per trovare altri elementi in modo da raggiungere il numero determinato, il fatto è che anche in passato ho avuto questi pensieri ma poi se ne sono andati ora sono tornati, non so se sia DOC o faccia parte della depressione.

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sono quel tipo di domande che sentite da fuori non hanno il minimo senso. Ovvero: che sia doc o depressione, qual'è invece il punto pratico ?
Che se è un aspetto interferente andrà curato. Ci pensa il medico a classificarlo e ad adeguare la cura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 561XXX

Ho sentito lo psichiatra via mail, ha parlato di pensieri ossessivi, per la cura di questi pensieri ci vuole la psicoterapia o i farmaci?

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci vogliono le terapie indicati in quanto efficaci. Sono di entrambi i tipi.
E' però possibile che mai abbiate parlato delle opzioni di trattamento ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 561XXX

Lo psichiatra dice che vorrebbe provare a modificare la dose della terapia che già prendo, non so altro (Lo incontrerò tra qualche giorno).

[#17] dopo  
Utente 561XXX

< Lo psichiatra dice che vorrebbe provare a modificare la dose della terapia che già prendo, non so altro >

E ovviamente la psicologa è contraria, dice che va bene così, io veramente non so a chi dare retta.

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non capisco esattamente perché, nel decidere su una materia medica, si debba considerare un parere evidentemente non tecnico di altri come dovesse concorrere alla pari.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Sarebbe utile esprimere il disagio che prova per questa situazione ai diretti interessati, invitandoli a chiarirsi. Ora se lei assume il farmaco prescritto dallo psichiatra sente di boicottare la terapia della psicologa, e teme di venire abbandonato proprio ora che sta male e ha bisogno dell'aiuto di entrambi.
Franca Scapellato

[#20] dopo  
Utente 561XXX

Grazie dottori,
Sento che quasi nessuno mi capisce, sono stato a scuola dopo essermi ritirato per qualche anno perché stavo molto male ma mi concentro su quello che dicono i compagni di classe temendo possano dire qualcosa su di me anche se so che non parlano di me, la psicologa dice che anche questa è un'ossessione.
I miei genitori dicono che devo uscirne con la mia forza di volontà, che non mi impegno abbastanza.., io non so più se hanno ragione, non credo bastino le parole della psicologa per uscire da queste ossessioni, credo che il disagio che sento sia troppo forte.
Comunque, modificare la dose della terapia che già assumo può essere una buona via?
Grazie

[#21]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
I compagni, i genitori, i medici, la psicologa... se continua a preoccuparsi del giudizio di tutti si perde e va in ansia. "Gli altri sognan se stessi e tu sogni di loro" cantava De André. Non si può piacere a tutti, non si può piacere sempre e di solito le persone pensano ai fatti loro, più che guardare al microscopio quello che facciamo noi.
Ripeto, psichiatra e psicologa si devono parlare, e per il resto segua i consigli e se la psicologa le ha insegnato strategie e tecniche provi a usarle.
Franca Scapellato

[#22] dopo  
Utente 561XXX

La psicologa non mi ha insegnato nessuna strategia, mi dice solo di fare le cose anche se mi creano disagio, io ci ho provato ma non riesco a contenere il disagio e fuggo.

[#23]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
La psicologa adotta una terapia cognitivo-comportamentale o di che tipo? Perché nella terapia cognitiva l'esposizione (cioè fare le cose che comportano disagio) si fa, in modo graduale e discutendo poi in seduta sui problemi e sui possibili blocchi.
Franca Scapellato

[#24] dopo  
Utente 561XXX

Non è una psicoterapeuta, non fa tcc, è una semplice psicologa che mi segue a casa, avevo anche una psicoterapeuta ma al momento non è raggiungibile, comunque mi è anche tornata la tricotillomania.
Quando prendevo il Risperidone era sparita poi ho dovuto smetterlo per iperprolattinemia e sostituito con Abilify 5 mg, dopo un po' mi è tornata la tricotillomania, almeno su questo la psicologa ha detto di parlarne con lo psichiatra.comunque tra pochi giorni lo vedo, e deciderà cosa fare.

[#25]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"è una semplice psicologa che mi segue a casa"

Ma che c'entra dove la segue con la tecnica che applica ? Mi scusi, ma quindi non sa riferire niente di questo rapporto con la psicologa ad eccezione di suggerimenti o indicazioni riferite ai farmaci ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#26] dopo  
Utente 561XXX

So che sta studiando per diventare psicoterapeuta, tutto qui.

Adesso ci mancava anche che tornasse la tricotillomania... Comunque psicologa e psichiatra dovrebbero parlarsi a breve.

[#27]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi adesso non è psicoterapeuta, e allora che tipo di intervento sarebbe ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#28] dopo  
Utente 561XXX

Non so il termine tecnico, una psicologa operativa, una specie di educatrice, mi è stata affiancata perché la sola psicoterapia che facevo mi era stato detto che non era sufficiente, la psicoterapeuta non è raggiungibile al momento, non so quando tornerà.Comunque la psicologa è iscritta all'albo.

[#29]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi una psicologa operativa, una specie di educatrice che dà indicazioni sulle medicine ? Non saprei il senso di tutto ciò.
Nell'iscrizione all'Albo è specificato poi se si tratta di psicoterapeuta o no.
Ma a parte questo, che non è il punto, la situazione è alquanto disorganizzata.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#30] dopo  
Utente 561XXX

Anch'io non so che dire.., spero solo che lo psichiatra non si faccia influenzare dal pensiero della psicologa.
Inoltre continuo a cambiare psicoterapeuta perché nel pubblico continuano a essere spostati, ma dico, ha senso fare psicoterapia così?

Abilify funziona sulla tricotillomania?
Il Risperidone mi aveva aiutato a non strapparmi più i capelli, peccato per gli effetti collaterali.
Grazie

[#31]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Abilify potrebbe funzionare, anche se la tricotillomania non è un disturbo di facile gestione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#32] dopo  
Utente 561XXX

La terapia è stata modificata in:

-Abilify 8 ml
-Cymbalta 60 mg mattina + 60 mg sera
-Psicoterapia

La psicologa dice che voglio sedare l'ansia con i farmaci, io non le ho risposto perché non voglio fare discussioni.

[#33]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il che dimostra che non ha un'idea precisa di come funzionino, il solito discorso triste, come se tutti i farmaci fossero sedativi e dovessero funzionare in quel modo lì.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#34] dopo  
Utente 561XXX

-Abilify 8 ml (gocce) dopo pranzo
-Cymbalta 60 mg mattina + 60 mg sera

Questa cura può funzionare?

[#35]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il problema non mi pare tanto di sapere se può funzionare, ma di sapere se sta funzionando in capo a 3 mesi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#36] dopo  
Utente 561XXX

Ma che differenza c'è tra Abilify 8 mg e 10 mg? Cambia tanto l'effetto?

[#37]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una differenza minima, come avrà notato i tagli di dosaggio sono 5 / 10 / 15.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#38] dopo  
Utente 561XXX

Questo Abilify mi sembra acqua, anzi la tricotillomania è aumentata di intensità. Ci sono altri antipsicotici per il DOC? Possibilmente senza effetti sulla prolattina come il Risperdal..
Sentirò lo psichiatra, speriamo bene

[#39] dopo  
Utente 561XXX

Abilify aumentato a 10 mg

[#40] dopo  
Utente 561XXX

Abilify non sta funzionando, la tricotillomania non migliora di una virgola.