x

x

Come sospendere l'assunzione di rivotril

Buongiorno,
mi chiamo francesca e ho 27 anni,
da circa 2 anni prendo 3 gocce di rivotril la sera e 40 gogge di dropaxin la mattina, da 30 gg. ho portato dopraxin a 20 gg. scalandole gradualmente conseguenze giramenti di testa, bruciore alla testa e debolezza, la mia intenzione è di eliminare il dopraxin per poi eliminare rivotril in quanto vorrei avere una gravidanza e non so se queste gocce farebbero bene al bambino.
Vorrei sapere da voi il modo migliore di smettere, se si puo smettere e cosa potrebbe causare in gravidanza rivotril?
Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.2k 888 56
Gentile utente,

ribadiamo sempre che l'intenzione del paziente non puo' essere quella del curante.

Deve discutere con il suo medico prescrittore sia dell'intenzione di avere un figlio sia della volonta' di voler sospendere i trattamenti.

Dopo una valutazione attenta, le puo' essere prospettato di continuare il trattamento ed attendere per la gravidanza oppure puo' essere sospeso il trattamento secondo le indicazioni che le verranno fornite.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
Dr. Giovanni Lo Turco Psichiatra, Psicoterapeuta 173 5 1
Gentile Utente,

la sua intenzione è stata comunicata al suo specialista di riferimento?

Dr. Giovanni Lo Turco

http://www.giovanniloturco.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
ne ho parlato col medico e mi ha detto che posso eliminare dopraxin ma chi ha preso rivotril difficilmente riuscirà a non prenderlo + e in un eventuale gravidanza basta non superare le dosi prescritte.
Ma io voglio documentarmi meglio perchè ho sentito dire che i bambini possono avere problemi.
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.2k 888 56
sinceramente questa e' una enorme schiocchezza.

cambi medico
[#5]
Dr. Gabriele Tonelli Psichiatra, Psicoterapeuta, Perfezionato in medicine non convenzionali, Neuropsichiatra infantile 327 11
Rivotril in gravidanza aumenta (come tutte le benzodiazepine) la frequenza della comparsa del labbro leporino. Altre possibili complicanze sono malformazioni cardiovascolari e difetti del tubo neurale.
Si tratta ovviamente di problemi possibili e non certi, in ogni caso vanno valutati caso per caso.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli

Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#6]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio moltissimo per avermi risposto.
Per ultima cosa vorrei chiedervi se c'è gente che riesce a smettere di prendere rivotril.
grazie
[#7]
Dr. Gabriele Tonelli Psichiatra, Psicoterapeuta, Perfezionato in medicine non convenzionali, Neuropsichiatra infantile 327 11
Tutti generalmente possono smettere di prendere Rivotril o una qualunque altra benzodiazepina.
La strategia migliore consiste nel sospendere il farmaco in maniera molto graduale, così da limitare la comparsa dei sintomi da dipendenza.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
[#8]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7.1k 159 114
Gentile utente,
le benzodiazepine possono essere difficili da sospendere ma non sono sicuramente degli stupefacenti, tali da giustificare le affermazioni che lei ha riportato. Oltre alle citate malformazioni e difetti dello sviluppo, nell'ultimo periodo della gravidanza le benzodiazepine possono causare ipotonia muscolare e depressione respiratoria, causando seri problemi al neonato (sindrome del floppy baby o della bambola di pezza). La sospensione, attuata in maniera graduale e sotto controllo medico, non provoca problemi particolari, se non alcuni disagi sopportabili e superabili. Si affidi ad uno specialista competente che possa seguirla in questa situazione.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#9]
dopo
Utente
Utente
Molte grazie.
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Per l'uso di farmaci in gravidanza può chiedere al numero verde 800 88.33.00

La sequenza sensata è invece prima la sospensione di clonazepam e poi eventualmente di dropaxin. Il fatto che in futuro si voglia avere un figlio non implica che si debba sospendere il trattamento prima. Questa eventualità, così come le modalità di sospensione di quel poco di rivotril devono essere discusse con il suo specialista di riferimento, o del suo medico curante.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto