Derealizzazione

Salve sono Corrado ho 20 anni e soffrivo di disturbo ossessivo compulsivo e di paranoie.
All’eta di 18 anni e mezzo ho deciso di andare da uno psicologo a orientamento cognitivo comportamentale e il mio rimuginio è calato e anche i sintomi ossessivi e le paranoie come la vocina interna e il parlare da solo.
Lei è anche psichiatra e qui casca l’asino perchè mi prescrive delle gocce, le daparox che mi eliminano i sintomi ossessivi quali parlare da solo, rimuginare, fare schemi, e numeri ma dopo un tot di giorni mi fanno calare un velo davanti agli occhi.
Io questo sintomo ne ho parlato con lei e mi ha detto che si chiama derealizzazione.
Le gocce ne prendevo 20 poi me ne ha scalate a 15 per vedere se il velo si toglieva e non si è tolto così io feci la bravata di staccarle tutte di botto per vedere se si toglieva questo benedetto velo ma niente.
Ad oggi a 20 anni mi ritrovo ancora con questo velo davanti agli occhi, sarà stato il fatto che le ho staccato di botto che non si è tolto il velo e tutt’oggi persiste?
ci sarà qualche soluzione per farlo togliere?

Poi dopo 3 settime ero iper agitatissimo andavo avanti e indietro per casa tutta la giornata soffrivo di iperattività e mi volevo suicidare perchè non riuscivo a non andare avanti e indietro e tremavo tutto ed ero in continua ansia.
Questo penso sia l’astinenza del daparox interrotto di botto che sempre dopo le tre settimane mi è stato prescritto nuovamente, da un neurologo (eutimil cioè la paroxetina) con En, impromen che mi agitava e mi ha cambiato con risperdal e poi ho preso seranese e poi olanzapina teva.

Di farmaci ne ho provati tanti come anche la fluoxetina al posto dell’eutimil e poi ho fatto una cura con lamotrigina, olanzapina teva, anafranil e daparox ma niente così mi sono recato da un professore che mi ha prescritto reagila, resilient e depakin e ho fatto anche delle stimolazioni magnetiche transcraniche (tms) (70) e delle infusioni con depakin (5) e delle altre infusioni con naloxone (7) senz’alcun risultato... il velo bianco continua ad essere presente davanti agli occhi e mi sento il cervello distaccato dagli occhi e mi sento poco concentrato e poco lucido.

Come vedete ne ho provate davvero tutte sono 2 anni che vado avanti così senza alcun risultato.
Sento e vedo che le medicine non fanno effetto aspettando comunque i dovuti tempi per gli effetti consigliati dai medici (una volta presi anche 20 gocce di Xanax per dormire e rimasi sveglio tutta la mattinata per fare un esempio dei tanti).
Come ne posso uscire fuori?
Che mi consigliate?
È possibile guarire da tale disturbo?

Scusate se sono stato un pò prolisso ma sono davvero disperato
Attendo vostre risposte con i miei più cordiali anticipati ringraziamenti e saluti.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
Sembra che il suo sintomo sia solo spostato ma non risolto per cui andrebbero valutate terapie differenti da quelle già provate.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la sua tempestiva risposta.
Terapie differenti del tipo?
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto