Utente 587XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 21 anni e da due settimane soffro di ansia, depressione, inappetenza, calo del desiderio sessuale, calo del peso, mancanza di voglia di uscire, allenarmi...ammetto di aver passato un periodo pesante in cui avevo tirocinio dalle 8 alle 16, tornavo a casa a mangiare e studiavo, poi mi allenavo, mangiavo e uscivo ancora, finito il tirocinio la giornata era studio, studio mi alleno, studio, vado a letto.
Comunque il tutto è iniziato con voli pindarici del tipo: sto impazzendo?
Cosa mi succede?
Dato che mi sento molto estraniato la cosa è sfociata nell’andare a cercare qualsiasi cosa possibile e immaginabile su internet, secondo il quale, dovrei avere qualsiasi malattia presente in questo pianeta.
Nonostante io sappia che è sbagliatissimo cercare su internet ho molta paura di perdere le mie capacità cognitive in seguito a questa situazione.
il presupposto che può essere stato terreno fertile per questo evento, oltre al periodo stressante tra esami e allenamenti in palestra troppo spinti, possono essere il mio passato in famiglia un po’ burrascoso e un problemino estetico che mi porto dietro dalla nascita che però fino ad allora non mi avevano mai dato problemi di questo tipo.
Ciò che mi spaventa di più è la sensazione di irrealtà, derealizzazione, come se fossi in una bolla, mi comporto anche normalmente con le persone, rido e scherzo, mi sforzo magari ad uscire, ma interiormente sto soffrendo e mi sento come intrappolato nei miei pensieri, in me stesso e spero tanto che passi in fretta questo momento, spero non sia una situazione irreversibile perché vorrei tornare ad essere il ragazzo sorridente, spensierato e pieno di vitalità che ero fino a due settimane fa.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Può trattarsi di un episodio depressivo, così come anche di una ossessione iniziata in maniera indipendente, anche se da come lo descrive sembra un generale "calo" del tono con comparsa di pensieri dubitativi.
E' il primo episodio di questo tipo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 587XXX

Buonasera dottor Pacini, grazie per la risposta.
Mmh devo spaventarmi per il termine ossessione? In realtà mettendo a confronto questo periodo della mia vita con altri periodi penso sia già capitato, mi viene in mente la quarta superiore, non andavo molto bene a scuola e mi rinchiudevo in casa a guardare film e serie tv come mi sta succedendo ora, ma non ci davo peso a questo mio comportamento e non avevo nemmeno attacchi d’ansia, tantomeno derealizzazione da quel che ricordo. Diciamo che ora sto avendo difficoltà all’università in quanto sto preparando un esamone per il quale hanno fatto terrore psicologico dall’inizio dell’anno ed effettivamente al primo appello il professore ha canato quasi tutti... quindi diciamo che le due situazioni sono paragonabili. Quindi sì, ho già avuto episodi del genere, ma non in maniera così drastica, almeno dal mio punto di vista. Questa volta ho anche somatizzato molto anche con intorpidimento alla testa, insonnia, scarso appetito e acufeni oltre che ad ansia e i sintomi sopraelencati.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come dicevo, l'ipotesi può esser quella, la durata è al limite dell'episodio che - sia o no potenziale depressione o altro - regredisce da sé. Se invece non regredisce, si arricchisce di altri sintomi, si aggrava, e soprattutto se i comportamenti diventano di evitamento, di omissione, e denotano una ridotta capacità di svolgere gli impegni, di fronteggiare la sorte, di esporsi al giudizio etc. allora mi farei vedere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 587XXX

Devo dire che ieri pomeriggio/sera mi sentivo un po’ meglio, da due giorni sto prendendo 11 gtt di lexotan prima di andare a letto per l’insonnia; so del fatto che le benzodiazepine portino a dipendenza e che a lungo andare causano ansia, insonnia e altre controindicazioni e quindi la cosa mi sembra controproducente...quindi non voglio abusarne e non voglio usarle per più di una settimana. Qual’è il suo parere a riguardo?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Parere sulle benzodiazepine... ? Sì, sono un rimedio utile per periodi limitati, 1-3 settimane, o al bisogno per disturbi occasionali o transitori. Salvo casi particolari, ma ora parliamo in generale come primo approccio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it