Utente cancellato
Salve ho 28 anni sono stato consumatore di cannabis in giovane èta ho smesso per lungo periodo poi ho ripreso per un breve periodo ma effetto è stato terribile ho avuto dei deliri per qualche tempo ho preso xsanax per 2 settimane e poi all etero ho mi hanno dato riperidone che ho preso per 4 mesi ho iniziato a scalarlo con la consultazione di psichiatri fino a toglierlo avendo la fortuna che il mio medico di base psicologo mi ha sempre detto che la cannabis era magari sporcha ecc oppure ho come un allergia e devo assulutamnte starci lontano e anche lo psichiatra che ho visto dell ospedale mi ha confermato la stessa cosa e mi ha detto non ho bisogno di medicinali e che se evito la drogha e alcol non mi succederà assolutamente niente, mi sono rassicurato ma mi viene sempre dubbio, e sono all etero ma vorrei chiedere consulto a voi psichiatri se si ha probabilità di delirio senza assumere delle sostanze psicoattive.
Vi ringrazio in anticipo per prendere in considerazione la mia domanda

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Un singolo episodio psicotico in periodo in cui faceva uso di cannabis quindi. In assenza di una diagnosi meglio definita, se cioè rimane una generica "psicosi cannabis-positiva, episodio singolo", non si può andare oltre la prognosi "statistica", che non le serve.
Diverso sarebbe se avessero fatto una diagnosi di una malattia specifica in fase psicotica, in cui la cannabis può aver avuto un ruolo favorente, in quel caso appunto la prognosi corrisponde a quella del disturbo di base, anche se di solito togliendo la cannabis migliora statisticamente.
Ora, non giova che affronti la cosa in maniera preoccupata. Semplicemente, può servire sapere se ci sono elementi per stabilire che sia una psicosi precisa, oppure no. Ce ne sono alcune continue e altre intermittenti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
573120

dal 2019
Quindi se ho capito bene il mio è psicosi cannabis episodio singolo , lo psichiatra mi ha detto che non avevo nulla e effetto della drogha e mi ha scritto sul foglio remissione psicoticha mi ha detto di dimentichiare L accaduto ecc. ma non è facile dimentichiare accaduto vivo nella paura che si ripeta . Per la seconda parte non mi hanno diagnostichato nulla mi ha detto né mio medico che psicologo ne il psichiatra mi hanno detto è effetto della drogha ,io ho chiesto e se ero psicoticho skizzofrenicho o qualche disturbo la risposta che ero normale nn avevo più bisogno di essere seguito o di avere medicine . Ma mi è rimasta come una paura

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In realtà il fatto che non avesse più bisogno di prender medicine è retrospettivo. Le ha sospese ed è stato bene, poteva andare diversamente e la diagnosi di fatto si conferma dopo. Evidentemente avranno visto che già presto dopo il ricovero i sintomi si erano "ritirati" e quindi avranno optato per una terapia a breve termine.
Ripeto, non deve essere una preoccupazione, anche perché che senso avrebbe a livello pratico ? Che le sia rimasta una paura generica posso capirlo. Che abbia senso avere informazioni su ciò che ha avuto in senso puramente informativo va bene, l'importante è che eventuali ragionamenti non diventino spunti di preoccupazione in assenza del problema.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it