Utente 430XXX
Gentili medici,
Dal 2017 assumo Lorans da 1 mg, mezza compressa di mattina e mezza di sera.

Da circa due settimane ho interrotto l'assunzione del farmaco, non del tutto peró.

Riesco a non prenderlo per 2, massimo 3 giorni ma poi devo assumere la mezza compressa perché inizio a sentirmi nervosa, provo una sorta di depersonalizzazione, sento di avere un cerchio alla testa, mi sento più debole fisicamente e anche meno lucida.

Questi sintomi sono ricollegabili al fatto che sto scalando il farmaco?

Se così fosse quali strategie devo adottare per non avere questi sintomi molto fastidiosi?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Sì, possono essere legati alla riduzione della dose. Se però stiamo parlando di sintomi che perdurano anche quando poi riprende il farmaco, allora direi di no.

Non è chiaro però come stia gestendo cosa: da solo con un fai-da-te senza diagnosi, senza indicazioni ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 430XXX

Grazie Dottor Pacini.
Ero in cura per ansia generalizzata e la terapia mi era stata prescritta da uno psichiatra che ora é in pensione.
I sintomi che riferisco spariscono circa 30 min dopo aver assunto Lorans. In che modo posso scalare in farmaco senza avere questi disturbi?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dipende dallo stato in cui è il suo disturbo. E' risolto e l'unico problema è togliere il lorans ? Non è risolto ? E' come prima di iniziare a prendere il lorans ?
Detto questo, per calare il lorans in sé, cosa non complicata, un medico la può guidare, si tratta sostanzialmente di maggiore o minore gradualità, o di sostituirlo con altra benzodiazepina e poi calare quella.
Se il disturbo non è in equilibrio, si tratta prima di inserire una cura specifica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it