x

x

Ansia, attacchi di panico , scariche di adrenalina da anni , nessun effetto dai farmaci

Salve dottori, sono un ragazzo di 28 anni in procinto di svolgere l'esame di abilitazione per la professione di avvocato.
Da circa 4 anni non sto più bene, e nonostante tutti i tentativi di cura la mia situazione è finora solo peggiorata.
Circa 4 anni fa improvvisamente iniziai a sentire una fortissima irrequietezza alle gambe mentre ero al lavoro.
Di lì a poco iniziarono forti giramenti di testa, sensazione di stare fuori dalla realtà, fortissimi mal di testa e scariche (presumo) di adrenalina in tutto il corpo.
Nel tempo vertigini, malessere, fortissime tensioni, crisi di panico si sono susseguite una dopo l'altra con qualche svenimento sporadico spiegabile unicamente con una forte iperventilazione.
Ho effettuato tutti gli esami del sangue di routine, tiroide, colesterolo e trigliceridi, rx torace, visita otorino, neurologica, RMN encefalo senza trovare alcun segno di patologia.
Ad oggi vivo la mia giornata senza riuscire a lavorare, e facendo fatica a studiare e a uscire per i miei continui malesseri, con vertigini fortissime, senso di spossatezza e soprattutto un forte senso di tensione su corpo e gambe, come continue scariche di adrenalina.
In questi 4 anni preso come un problema di ansia ho provato tutti gli Ssri in commercio senza alcun effetto, un snri (venlafaxina) con forti effetti collaterali e sospeso quindi forzatamente.
Ho provato associazioni con Mutabon mite, Depakin pregabalin e gabapentin.
Nulla mi ha dato mai sollievo, anzi sono mano mano peggiorato sempre più, e il mio umore che fino a qualche mese fa era comunque buono, sta crollando ogni giorno di più.
Per un solo periodo, grazie al Rivotril 10 gocce al giorno sono stato molto bene.
Ad oggi sono in cura con citalopram 40 mg da circa 20 giorni (sempre nella speranza succeda qualcosa che non è mai accaduto) e il rivotril al bisogno (che fa pochissimo effetto ad oggi).
Non so più cosa fare, è possibile che in 4 anni nessuna classe di farmaci sia stata utile a calmare il mio problema?
Cosa bisogna fare in questi casi?
In questi 4 anni ho seguito anche due psicoterapie che mi sono costate molti soldi ma alla fine rimaniamo sempre lì: sentendomi male tutti i giorni i terapeuti fanno difficoltà ad essere incisivi.
Con questi sintomi dovrei continuare a fare qualche indagine o è davvero possibile che sia un'ansia così resistente ai farmaci?
Grazie mille, mi scuso per la lunghezza del messaggio.

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,5k 868 56
È possibile che sia una resistenza effettiva ai farmaci antidepressivi.


Comunque sono ancora disponibili altre classi per prescrizioni off label.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio