Utente 576XXX
Buonasera a tutti sono un ragazzo di 18 anni io ho un problema da più di un mese ho sospeso dei psicofarmaci tra cui zyprexia 5 mg e paroxetina 20 mg sto impazzendo sono diventato ipocondriaco non sto bene fisicamente e sento che sto morendo ogni secondo della mia vita non riesco più a pensare ho la memoria scarsa mi dimentico le cose banali tipo che poso da una parte un oggetto o difficoltà a concentrarmi e continue cefalee notturne con risvegli di tremori di freddo nausea e ansia notturna tra cui tachicardia faccio fatica con la vista vedo tutto offuscato e ho leggeri problemi di equilibrio qualcuno mi puo aiutare??
Sto in ansia non so più che esami fare dove devo andare se i miei familiari mi nascondono cose per qualsiasi cosa mi inpanico e non riesco più a mangiare dato che con olanzapina ero ingrassato e sono dimagrito in 2 settimane di 8 kilo poi ci sono momenti della giornata che mi sento un po meglio e continua sonnolenza durante la giornata non lo so più neanche io coso so solo che questi psicofarmaci mi hanno rovinato per sempre e non potrò più guarire e non ci sono nato con questi problemi avevo solo un periodo della mia vita in cui stavo in ansia per una situazione familiare e i medici mi hanno imbottito di psicofarmaci e ora sono ridotto uno straccio grazie per chi mi puo aiutare e scusate se mi sono un po sfogato ma non ce la faccio più a stare male con me stesso e con gli altri

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Sfogo a parte, decisamente è un discorso tutto capovolto ? Con tutte le premesse che fa, la conclusione sarebbe che "gli psicofarmaci l'hanno rovinata..." ? E perchè mai ?
Sta male avendoli sospesi. Li avrà sospesi presumo di testa sua.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 576XXX

Grazie della risposta purtroppo non è stata una mia scelta prendere dei psicofarmaci a 15 anni dato che ero minorenne avrei preferito una cura psicologica a sedute ma mia madre ha insistito perché i medici l'hanno convinta che io dovevo iniziare una cura farmacologica passati due anni ho deciso di scalarli di testa mia per stare meglio dato che mi ero ingrassato poi dopo un mese dallo scalaggio e successo tutto questo cosa mi consiglia di fare?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"avrei preferito una cura psicologica a sedute "

Ma secondo Lei funziona così, Lei arriva e sceglie quello che preferisce....

"mia madre ha insistito perché i medici l'hanno convinta"

No, i medici hanno espresso il loro parere sulla cura che aveva senso fare. Che ce ne fosse una come dice Lei rimane una sua supposizione gratuita, così come gratuito è dire che ha fatto una cura perché qualcuno ha convinto qualcun altro.... embé certo che i medici hanno convinto sua madre, se ritenevano fosse la scelta giusta che dovevano fare, convincerla di quella sbagliata ?

Le consiglio di lasciar perdere questo atteggiamento insensato e confrontarsi col medico che le spiega cosa ha e come si cura. Per adesso ha solo prodotto una ricaduta sospendendo la cura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it