Informazione inerenti al trittico 75 r.p

gentili Dottori,
anni 22.

In seguito a diagnosi di disturbo del sonno (risvegli frequenti dovuti a stati ansiosi ed in alcuni giorni difficoltà ad addormentarsi non risolti con l'utilizzo di melatonina) e lievi cali dell'umore conseguenti, il neurologo mi ha prescritto in aggiunta allo xanax r.
p. 0.5 mg che prendo da mesi, 25 mg di trittico r.
p. (un terzo di una pastiglia da 75) da prendere alla sera.
Volevo chiedere se è effettivamente così pericoloso come riportano alcuni utenti in termini di effetti collaterali (eccessiva sedazione, priapismo...) e se può giovare effettivamente sul sonno, considerando che al mattino devo studiare per esami universitari e che altre benzodiazepine provate in precedenza e sospese (lorazepam 0.5) mi causavano problemi di concentrazione e di memoria.

Grazie
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

C'è un foglietto illustrativo che riassume le caratteristiche del prodotto, che tra l'altro è datato e quindi è notissimo in termini di effetti possibili.
Che c'entra di far riferimento a cosa dice un utente a caso ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.2k 1k 63
La presenza di effetti collaterali è variabile da caso a caso.

Nella sua situazione il prodotto ha il solo scopo di favorire l’addormentamento con una scarsa azione antidepressiva che andrebbe invece valutata in modo più deciso per la sintomatologia che lamenta.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#3]
Utente
Utente
grazie per le risposte.
l'utilizzo di antidressivi, dopo consulto medico, non è stato ritenuto opportuno in quanto a detta del neurologo è solamente un leggero stato di tensione dovuto a stress.
I miei timori erano inerenti al fatto che il prodotto potesse "rimbambirmi" eccessivamente al mattino (come succedeva col lorazepam 0.5). ringrazio per la vostra disponibilità.
Cordiali saluti
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Il trittico è un antidepressivo comunque.
"Un leggero stato di tensione" siamo al limite del nulla, "dovuto a stress" è un modo di dire per indicare cause esterne ipotetiche.
Cosa non crea un "lieve stato di tensione per cause esterne" ?
Le diagnosi sono cose diverse. Lei ha un disturbo del sonno, ed è stato correttamente approcciato con un antidepressivo, seppur a dose solitamente da forme lievi o da sintomi isolati tipo l'insonnia.
[#5]
Utente
Utente
gentile dottor Pacini,
La causa scatenante tale disturbo è stato un lutto, in un periodo inoltre di esami universitari. inoltro, ho sempre avuto, già da ragazzo ognintanto delle difficoltà a dormire e tutti in famiglia soffrono di insonnia. inizialmente tale disturbo è stato affrontato con una benzodiazepina (10 gocce xanax) + circadin 2 mg e la situazione è migliorata decisamente rispetto ad alcuni mesi fa(in cui passavo notti in bianco), ma ho tutt'ora problemi a dormire (alcuni giorni non ho problemi, altri invece ho dei risvegli e non dormo piu). sono una persona emotiva, ma durante il giorno non ho alcun sintomo ansioso, solamente un po'di stanchezza e malumore dopo le notti più difficili. abbiamo provato allora con il lorazepam 0.5, ma mi dava problemi mnemonici; ed è stato sostituito con xanax r.p.0.5 (non funziona granché sul sonno lo trovo molto leggero). il mio curante, nell'ottica di eliminare l'uso della benzodiazepina, mi ha consigliato tale antidressivo a basso dosaggio per la sua azione regolarizzante sul sonno. volevo solo sapere, se nella vostra esperienza, l'utilizzo di tale farmaco è generalmente sicuro come alternativa agli ansiolitici. Ero semplicemente spaventato dagli effetti collaterali tutto qua!
grazie