Utente 577XXX
Salve, innanzitutto ringrazio chiunque abbia tempo e voglia di rispondere alla mia richiesta.

Inizio facendo una premessa: sono una ragazza di soli 18 anni stra ansiosa e, almeno mi reputo io, ipocondriaca.

Da quando da piccolina ho subito un forte stress ho iniziato a scagliarmi contro mia madre, facendole del male volontariamente, tipo tirarle i capelli.

Da quel momento le cose sono continuate, ogni qual volta mi arrabbio succede un casino tremendo, e non solo a voce.

Queste crisi, avvenivano 1-2 volte alla settimana, circa, dopo però che con i miei amici ho fatto un viaggio controvoglia, che non volevo fare, li ho avuto un attacco di panico davvero forte che mi ha spaventata parecchio, l'attacco è avvenuto perché mentre viaggiavamo ero distratta con il cellulare e il bus viaggiava in una direzione, ma quando ho alzato la testa eravamo in un altra direzione, quella opposta, nonostante la strada fosse dritta.

Li pensai che fossi entrata in un altra dimensione, (come le storie horror che leggevo da piccola), e iniziai ad avere il panico.

Dopo questo viaggio iniziai a fare spesso incubi e sognavo di stare lì in viaggio e di non poter tornare più a casa mia.

Quando mi ripresi, Il mio ragazzo con la quale riponevo molte speranze e stavo cercando di costruire una relazione seria, mi lasciò per un altra.

Li mi cadde il mondo addosso e passai mesi a piangere letteralmente ogni giorno.

Dopo 1 anno da queste vicende le mie crisi sono aumentate, almeno una volta al giorno mi infurio con mio fratello o i miei genitori per motivi che dopo già 5 minuti trovo stupidi e poi mi metto a pensare fino alla sera se sono pazza e perché mi sono comportata così, poi sto male e me ne pento.

In passato ho avuto forti sensi di irrealtà.

L’ultima crisi avuta?

Proprio ieri sera, e so già che oggi c’è ne sarà un’altra, perché ogni giorno mi arrabbio con qualcuno e divento una bestia.

A volte poi mi capita (sempre dopo quegli avvenimenti spiacevoli avuti), di sentire tipo chiamarmi, oppure una risata raramente, con la voce ad esempio di mio fratello, e quando gli chiedo se è stato lui mi conferma che non ha fatto nulla, da qui penso di essere pazza e di avere le allucinazioni, poi mi capita di sentire da un rumore una parola, come se distorcessi quel suono, o quando ad esempio mi dicono una parola io ne capisco un altra, non so qui se è un problema uditivo o se è la mia mente.

Secondo voi sono schizofrenica o pazza?

Mio fratello e mio padre dicono che sono malata e che con queste crisi rischio di essere denunciata, perché davvero io sono violenta e lancio oggetti per casa, ma anche per stupidaggini che poi mi fanno stare male, d’altronde da piccola ho assistito a tante scene in cui mio padre lanciava oggetti per casa urlando, una volta ho rischiato da piccola di avere un coltello in faccia, lo aveva lanciato lui.

Cosa mi dite voi dottori?

Sono pazza o sono solo nervosa?

confermo però che sono tanto ansiosa e un po’ ipocondriaca.


Scusate per il papiro che ne è uscito:)

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Comunque fatto sta che ci sono dei comportamenti rischiosi, anche per gli altri, e che potrebbe esserci qualche problema di percezione, così come anche di rappresentazione, ad esempio quell'episodio dell'autobus che cambia verso, evidentemente non era così, ma da come lo racconta ancora oggi sembrerebbe convinta che l'autobus ha cambiato verso mentre era distratta.
Farei certamente una visita psichiatrica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 577XXX

Grazie per la risposta dottore, ma il fatto che io me ne rendo conto da sola, non è segno di lucidità?
Ma secondo lei, ho i sintomi tipici della schizofrenia? O è solo nervosismo? So che non si può dedurre a distanza, ma una sua opinione mi piacerebbe averla.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se ne rende conto, certo. Non è chiaro per esempio se di quell'episodio passato si renda conto, o se per Lei davvero deve essere accaduto così, per esempio. In ogni caso, meriterebbe di essere valutato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 577XXX

Grazie per la risposta, ma la schizofrenia si può presentare in una persona così senza motivo?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non deve ragionare su diagnosi che nessuno le ha fatto. Ragionerà eventualmente su quelle che che le faranno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it