Utente 576XXX
Buonasera,
sono un paziente bipolare di tipo 1 e attualmente assumo la seguente terapia: 1000mg Depakin - 5 mg olanzapina - 100 mg di sertralina.

La mia storia clinica è la seguente: Mi è stato diagnosticato il disturbo nel dicembre 2017, dopo un ricovero per scompenso maniacale
grave con psicosi.
La cura prescritta dopo la dimissione era Depakin 1000 mg - olanzapina 20 mg - entumin e tavor al bisogno.

Dopo un paio di mesi la depressione post mania si è aggravata e lo psichiatra mi ha aggiunto il citalopram a marzo 2018 (che in passato mi aveva dato beneficio nella cura di depressioni all'epoca giudicate unipolari).
Nell'ottobre del 2018 comincio a stare meglio per qualche settimana
ma nemmeno il tempo di scalare o togliere l'antidepressivo che viro in mania.
Vengo ricoverato lo stesso mese di ottobre per circa 10 giorni e
mi mantengono invariata la terapia (a parte togliere l'antidepressivo).
Dopo un mese che esco dall'ospedale ricado in depressione ma lo psichiatra non vuole più prescrivermi antidepressivi.
Nel febbraio 2019 cambio psichiatra e mi prescrive la sertralina da 50 mg, per poi aumentarmela a 100 mg dopo un mese e mezzo.
Nonostante sia quasi un anno che assumo la sertralina, il mio umore è sempre basso e non vedo miglioramenti.
Può essere che la sertralina sia una molecola che su di me non funziona?
Secondo il vostro parere sarebbe il caso di provare a passare ad una nuova molecola o ritornare al citalopram, con quest'ulitmo che in passato mi ha giovato?
Per quanto riguardo gli stabilizzatori, il litio a rilascio prolungato potrebbe essere più indicato e con maggiori effetti antidepressivi rispetto al depakin?
La psicoterapia potrebbe essere utile nel mio caso?


Grazie dell'attenzione

Cordialmente

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Siamo fuori strada. Bipolare 1 con scompenso maniacale psicotico in anamnesi. Si può discutere sul fatto che basse dosi (come infatti il medico sta facendo) siano proponibili quando c'è tutto il resto della cura a reggere l''equilibrio, ma certamente non è l'antidepressivo lo strumento su cui in generale puntare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 576XXX

Gentile Dottore,

So bene che gli antidepressivi con il mio disturbo siano un
rischio ed infatti lo psichiatra all'inizio non voleva prescrivermeli.Ma visto che la mia fase depressiva si protrae da più di un anno,Lei su cosa punterebbe per migliorare questo stato?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è che "non voleva" per motivi strani, non sono farmaci ideati per il suo disturbo. Che poi siano adattati alle fasi depressive di questo disturbo è vero, ma discutibile. Non è che siccome si chiama fase depressiva allora è una depressione, la malattia è diversa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 576XXX

Capisco che nel disturbo bipolare gli antidepressivi non sono la prima scelta e vanno "maneggiati" con cura.
A questo punto,visto che la mia fase "down" dura da più di un anno e non passa,sarebbe indicato fare proprio a meno della sertralina? Visto che sembra non funzionare,almeno
non avrei gli effetti collaterali.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le fasi down del disturbo bipolare non sono "depressione". In generale quindi, l'uso può anche aver senso, ma se nel caso specifico il medico ritiene di no farà un ragionamento che riporta ad un principio generale, non è così strano. Si tratta del resto di una forma uno con una fase psicotica alle spalle.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 576XXX

Il resto della terapia,Depakin 1000 mg e olanzapina da 5 mg, come la giudica? La assumo da 2 anni, visto che come le dicevo la fase down persiste, non sarebbe il caso di modificarla? Ho la sensazione che la terapia non stia funzionando, secondo Lei introdurre il litio al posto del depakin potrebbe essere utile? L'antipsicotico potrebbe essere gradualmente scalato? Lo so che non può prescrivermi ne diagnosticarmi niente online e che in ogni caso devo rivolgermi al mio psichiatra, le mie domande sono fatte al solo scopo di chiarimento su alcuni dubbi che ho.

Grazie dell'attenzione

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Però queste valutazioni è bene che si facciano sul caso specifico. La sua è una terapia di quelle normali, non ha niente di particolare in sé.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it