Utente 155XXX
Dottori buongiorno

Vorrei farvi una domanda in quanto non riesco ad orientarmi da solo fra le varie possibili cause ed eventuali visite da fare.

Sto attraversando da mesi un periodo molto difficile.
Ansia generalizzata attacchi di panico umore depresso.
Sono in psicoterapia e sto facendo uso all'occorrenza (quindi tutto i giorni) di xanax.

Ho avvertito qualche miglioramento, tuttavia c'è un sintomo che razionalmente non riesco a spiegarmi e che non riesco ad accettare come sintomo dell'ansia in quanto presente anche in momenti di relax.
Non so bene se si tratti di vertigini o capogiri, ma spesso (ultimamente molto di più la mattina) ho come la sensazione di essere instabile, di camminare a volte su un materasso, di essere come spinto in avanti e di perdere per un attimo l'equilibrio.
Non sono mai caduto e le vertigini non sono mai state violente né sono mai durante più di qualche secondo.
L'anno scorso ho fatti visita oculistica (sono leggermente astigmatico), visita dall'otorino (senza esame vestibolare), 3 visite neurologiche ed è risultato tutto negativo.
L'ultima Rm dell'encefalo è di due anni e mezzo fa (dovrei rifarla?) Sempre negativa.
Inoltre nei momenti di ansia e agorafobia sento una tensione fortissima al collo che a volte dura anche un'ora e più.
Noto che quando a lavoro sto in piedi e fermo questo senso di ciondolamento aumenta.
Non essendo queste vertigini o giramenti legate strettamente all'attacco di panico (tra l'altro attacchi di panico veri e propri non ne ho da mesi), può comunque essere l'espressione di un disagio psicologico o a vostro parere dovrei fare altri esami e si, quali?
Vi ringrazio per qualsiasi consiglio.
Cordialmente

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Espressione di quale disagio psicologico ?

E' un sintomo comune con il tipo di problemi che ha descritto. La questione è che al momento non ha una cura specifica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Buongiorno dottore e grazie per la risposta.

La mia domanda è se queste vertigini e giramenti possono verificarsi anche in momenti della giornata nei quali non avverto particolari stati ansiosi e se sono quindi legati più in generale al momento che sto attraversando.

Con "al momento non ha una cura specifica" intende che non c'è al momento una cura per le vertigini o che sostiene che io non stia adeguatamente affrontando il problema?

Grazie tante per il suo tempo

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non c'è una cura specifica per il suo disturbo d'ansia, o quello che è come diagnosi, per cui sintomi del genere non sono affatto strani.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it