Utente
Salve, vi ringrazio per questa disponibilità e Inizio con il dire da dove è iniziato il tutto, è iniziato durante una lezione a scuola, ho iniziato a vedere per pochi secondi tutto bianco, a sudare e ho avuto una fortissima nausea, da quel momento il mal di pancia (nausea/eruttazioni/vomito) non mi ha quasi mai abbandonata fino ad oggi e si concentrava particolarmente appena sveglia: non riuscivo a fare colazione perché sennò vomitavo oppure stavo male senza vomitare e dopo 2/3 ore iniziavo a stare meglio anche se durante tutta la giornata tornava a farmi visita.
Il mio medico disse che era gastrite e colite, Ho fatto altre visite mediche tutte negative tranne che la gastroscopia che mi ha rilevato una intolleranza al glutine, ma il mio gastrointerologo dubita che per una intolleranza ci possono essere sintomi così violenti e mi ha detto che probabilmente è per l’ansia.
sono stata sempre una ragazza un po’ ansiosa ma sempre nei limiti, la mia ansia non mi ha mai impedito di fare niente.
In concomitanza con il mal di pancia ho iniziato ad avere forti mancanze di equilibrio sia da in piedi/camminavo/ da sdraiata/ da sedere insomma sempre.
ho fatto tutte le visite possibili e per fortuna tutte le problematiche più serie sono risultate negative.
L’unica cosa è che mi è stata riscontrata una malocclusione e la cervicale.
Le domande sono:
come è possibile che si siamo scatenate questi due malori a distanza di pochi giorni e che non siamo correlati.

Secondo, se questi due sintomi non possono essere il risultato dell’ansia, perché da quando o questi dolori (che sono praticamente sempre 24/24) io provo una fortissima ansia in tutto quello che faccio.
Mi limito a fare tutto, a guidare, andare in palestra, compleanni, feste, Universita.
Aggiungo che io sono stata da una psicologa per qualche mese in cura ma mi era servito ben poco, attualmente sono da un altra psicologa (ho fatto solo due sedute) e lei pensa che queste vertigini/ mancanza di equilibrio non possono dipendere dall’ansia perché non sarebbero 24/24 e inoltre lei mi dice di non prendere nessun ansiolitico perché sono troppo giovane.
io sinceramente non condivido la scelta del ansiolitico anche perché non riesco quasi più a vivere.
Ogni volta che devo uscire di casa penso sempre a quando torno
o se non avessi bevuto abbastanza oppure se avessi un calo di zuccheri.

Concludo con dire i miei sintomi aggiuntivi:
Tachicardia/ dolore al petto (ho messo l’holter dal momento che un giorno sono svenuta e mi hanno portato al pronto soccorso, anche se io il Motivo lo so: ero dal dentista e tutto quello che riguarda il corpo umano mi fa svenire, anche questa sarà una cosa da affrontare)
Mancanza di equilibrio 24/24
Orecchio tappato
Nausea appena svegliapiù forte se ho appuntamento già prefissati sennò molto lieve
Sensazione di irrealtà
Io mi domando come una malocclusione possa causare tutto ciò o in intolleranza al glutine
Mi scuso se mi sono dilungata molto ma sarei grata di un vostro piacere.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe effettuare una visita psichiatrica per una valutazione specifica ed un trattamento appropriato in modo che l'inquadramento possa essere preciso e la terapia indicata per lei.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139