Utente 414XXX
Buonasera Dottori, leggendo in rete mi sono documentato sulle Terapie a Base di olio di CBD o compresse.

Mi stavo chiedendo se questo prodotto potrebbe essere usato in associazione alla Tranilcipromina per calmarne gli effetti attivanti della stessa, che si comporta un po' come simil-anfetaminico, dando un po' di agitazione e difficoltà di rilassamento.
In passato ho usato con successo il Depamag a dose di 600 Mg giornalieri e Rivotril 0, 5 alla sera prima di dormire.
Il Depamag sostituito purtroppo dal Depakin, il quale non solo non mi funziona come il Depamag, ma mi da tanti effetti collaterali mai avuti con il Magnesio Valproato.
Ad oggi per avere un giusto rapporto beneficio/effetto collaterale, assumo Depakin Granulato, ma solo 50 mg alla sera, già 100 Mg mi danno fastidio, devo smezzarlo.

Mi chiedevo, visto che a questo punto la dose ridicola del Depakin e che tutto sommato, con gli effetti attivanti della Tranilcipromina ci sto convivendo "abbastanza bene", se l'uso di questo Olio a base di CBD potesse essere utile senza andare a trovare altri Stabilizzatori, che tanto più o meno tutti hanno degli effetti collaterali marcati.
Non sono a conoscenza se ci possano essere interazioni fra il CBD e i farmaci che assumo adesso.


Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Grazie per la delucidazione Dottore

[#3] dopo  
Utente 414XXX

I vari preparati Galenici o Integratori a base di Valeriana,Passiflora e Melissa,che possono potenziare l'effetto sedativo di alcuni farmaci, c'è del rischio ad assumerli o potrei provare senza preoccuparmi troppo?