insonnia parafisiologica, come affrontarla

Buonasera, sono un ragazzo di 25 anni e da inizio marzo soffro di un'insonnia provocata inizialmente dalla paura di avere delle complicanze causate dalla mononucleosi che ho avuto precedentemente, ma poi queste ansie sono passate proprio alla paura stessa di non riuscire più a dormire o di avere gravi patologie neurologiche legate all'insonnia, quindi penso si sia instaurato un circolo vizioso da cui mi risulta veramente difficile uscire e che mi rende le giornate parecchio difficili con continui rumurgini sul problema che evidentemente aggravano la situazione, (premetto che soffro di leggeri disturbi oss.
compulsivi da anni ma non so se possa essere legato), riesco a dormire pochissime ore per notte, dopo parecchio tempo che mi metto a letto, con un sonno molto frammentato e con molta attività onirica.

Questa situazione altalenante è peggiorata nell'ultima settimana dopo una notte quasi insonne e la stanchezza che provo durante il giorno intensifica anche l'ansia e i pensieri ossessivi sul sonno, ho provato a prendere biancospino, a consumare tisane, o con i fiori di bach ma non hanno effetto sulla mia ansia (talvolta molto forte) e sull'insonnia.

Io non so come comportarmi e a chi rivolgermi per risolvere questa condizione anche vista la situazione nazionale in corso e quindi mi risulta problematico contattare un'esperto che mi aiuti, perciò mi sono rivolto al vostro forum di esperti sperando di ricevere qualche consiglio che mi possa aiutare, perché temo che questo disturbo possa diventare cronico se non lo affronto nel modo corretto.

Buonaserata.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,3k 836 50
Necessariamente il disturbo va trattato.

Potrebbe anche essere il riflesso della patologia sottostante che probabilmente non è in trattamento,

È opportuna quindi una valutazione diretta che possa stabilire un trattamento sia per l’Insonnia attualmente ingravescente sia per gli altri sintomi che stanno peggiorando,



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno, la ringrazio per la prontezza della risposta, con la patologia sottostante si riferisce al disturbo d'ansia? O al disturbo ossessivo compulsivo?
Poi come consiglia di agire, a chi potrei rivolgermi in questo periodo di covid che accetti visite, ASL?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,3k 836 50
La condizione non è considerata urgente ed indifferibile per cui deve attendere che gli ambulatori siano aperti nuovamente con regolarità per poter far valutare la situazione in modo completo.


Da ciò che scrive non penso che sia in trattamento per le altre patologie che non è chiaro se siano state diagnosticate effettivamente.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, no ora non sono in cura per alcuna patologia, il doc era stato diagnosticato anni fa ma è tuttora presente ma mi sembra poco correlato all'insonnia dato che è poco più di un mese che ne soffro.
Stanotte è passata praticamente in bianco con qualche piccolissimo sonnellino la cosa strana e che proprio mi manca la capacità di addormentarmi o così mi sembra perlomeno, ho preso qualche goccia di EN prima di coricarmi, l'ansia è calata ma l'insonnia è rimasta, lei escluderebbe patologie neurologiche più serie? Forse la mia paura di fondo è quella ed innesca tutto il meccanismo ansia /insonnia?
Capisco e comprendo la situazione quindi toccherà aspettare un po' per recarmi da uno specialista.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio