x

x

Riduzione xanax e sintomi. sono spaventata

Buonasera Dottori.
Ho iniziato a prendere xanax per un problema di ansia.
Lo prendo da circa 6 mesi e la dose iniziale era di 0.50 la mattina, 0.25 il pomeriggio e 0.50 la sera.
Dopo un po ho dovuto cambiare.
Appena prendevo lo xanax al mattino mi veniva sonno e dovevo rimettermi subito a dormire così ho deciso di prendere 0.25 la mattina 0.50 il pomeriggio e 0.50 la sera.
Inizialmente i benefici si sono visti ma semplicemente perché avevo sempre sonno e lo xanax mi calmava.
Ma dopo 5 mesi ho iniziato ad accorgermi che il farmaco non faceva più effetto.
Mi sentivo sulle montagne russe.
Appena lo prendevo stavo un pochino meglio ma dopo qualche ora l'ansia tornava, così ho deciso di smettere perché altrimenti avrei dovuto aumentare le dosi.
Purtroppo non sono stata seguita da uno specialista ma dal medico di base e non sapevo che il farmaco non andasse preso per più di 12 settimane.
Da circa un mese ho iniziato a scalare di mia sponte.
Ho levato per le prime due settimane uno 0.25 nel pomeriggio e dopo altre due settimane ho tolto un altro 0.25 la sera.
Quindi attualmente sto prendendo 0.25 -0.25-0.
25.
Oggi sono riuscita ad incontrare il mio medico di base e mi ha detto di scalare in questo modo: 0.25_0.
25- 0.50 per 5 giorni.
Poi 0.25 - niente - 0.25 per altri 5 giorni e poi solo 0.25 la sera prima di dormire per poi sospendere totalmente.
Ho paura che sia troppo veloce.
E' possibile che con questi dosaggi per un periodo di 6 mesi io possa accusare sintomi da astinenza?
Ho molta nausea, e ho un sonno superficiale.
l'ansia è tornata come prima, forse un po peggiorata perché sento di avere troppi alti bassi, e cioè sto un pochino meglio appena preso il farmaco ma tendo a peggiorare dopo un paio di ore.
È ovvio che non ho risolto il problema, ero in cura con una psicologa ma a causa della pandemia ho dovuto interrompere tutto.
Potete aiutarmi?
Sono molto spaventata.
Il mio medico dice che è impossibile che io possa accusare sintomi da astinenza in un periodo di 6 mesi e con dosaggi così bassi, ma io non sto affatto bene.
In più è corretto il modo in cui mi vorrebbe far scalare?
Ringrazio tutti anticipatamente.
[#1]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1.3k 75 11
Lo xanax come "cura" dell'ansia è solitamente inutile o dannoso (assuefazione, tolleranza, dipendenza). Le dosi saranno "basse" ma lo Xanax è una benzodiazepina potente e quindi non devono stupirla i fenomeni di astinenza.
Per la psicoterapia si è rivolta a una specialista e per i farmaci no, deve consultare uno Psichiatra.
Verosimilmente lo Psichiatra le consiglierà un farmaco specifico per il trattamento dell'ansia e la aiuterà a sospendere lo Xanax più lentamente, probabilmente usando le gocce e non le compresse da 0,25 (che la costringono a una riduzione più brusca).
Un caro saluto

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, grazie mille per la gentile risposta. Purtroppo il.medico di base non mi ha messo in guardia da questi sintomi. Ora mi ritrovo con tante scatole di xanax in compresse per scalare. A casa ho delle gocce di en. Sarebbe possibile scalare con quelle o non è fattibile? Sono due cose diverse? Faccio questa domanda perché non ho modo di andare da uno psichiatra . È un momento complicato economicamente parlando. La ringrazio tantissimo.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.6k 897 60
Non può richiedere una variazione terapeutica in questa sede.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/