Utente
26 anni, causa lieve depressione, il mio psichiatra mi ha prescritto brintelix (da iniziare in maniera graduale) fino al raggiungimento di 10gtt al dì e mantenimento per diversi mesi.

Parallelamente, ho avuto da 1 anno problemi di tesosterone libero, sono in deficit (probabilmente a causa di un farmaco preso anti estrogeni) e adesso sto facendo la cura di tesosterone che però sta richiedendo del tempo per riportare tutto alla normalità.
In questo caso ho avuto disfunzioni e scarsa libido.

Ora mi ritrovo a prendere una decisione che il mio psichiatra mi ha detto di fare come mi sento, anche se, mi ha tranquillizzato in merito.

A fronte dei problemi che ho di disfunzione e libido, ha voluto darmi intenzionalmente il brintellix invece che citalopram, in quanto a suo dire, riduce notevolmente gli effetti collaterali, tra cui, quelli da me citati, tuttavia, ammetto che non ne sono pienamente convinto, in quanto, leggendo anche su questo sito, mi sono reso conto chr chi più chi meno hanno avuto tutti gli stessi sides.

Ora vi chiedo: qualcuno di voi ha riferimenti sul fatto che tale farmaco durante l'assunzione non ha avuto questi effetti collaterali?
Cosa mi consigliereste?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il farmaco ha un basso impatto sulla sfera sessuale. Il dosaggio che il suo psichiatra vuole raggiungere e mantenere risulterebbe comunque basso.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
Basso anche per la risoluzione del problema stesso? Oppure potrebbe aiutarmi a tirarmi su? Ripeto, parliamo di uno stato depressivo molto lieve, ogni tanto mancanza di voglia e apatia. Ma nulla di così evidente. No ansia, no attacchi di panico.
Potrebbe essere che abbia preferito partire basso con il dosaggio per i problemi citati?

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
I farmaci si introducono a dosaggio terapeutico o almeno si impronta la terapia ma la previsione di dosaggio è possibile solo nel corso dei controlli per valutare l’andamento della terapia, la prospettiva di restare a questo dosaggio non è plausibile
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72