Utente
Salve, riscrivo dopo un anno per aggiornare la diagnosi e porre alcune domande.
Al momento sto assumendo abilify 15 mg, alzato di recente dato che con 10 avevo una certa irrequietezza.
Mi è stata proposta la clozapina ma l'idea di tutti quegli esami del sangue mi inquieta discretamente.
Al momento tolti qualche su e giù, e qualche piccolo delirio, vivo abbastanza serenamente, nonostante abbia rovinato quasi tutte le relazioni che avevo.
Arrivando al punto, potrebbe l'assunzione e la cessazione continua di alcool e cannabinoidi aver fatto virare un disturbo schizotipico in un disturbo schizoaffettivo?
è normale che in 5 anni salvo esami del sangue e un rorschach non mi abbiano fatto altri esami o test?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Son due diagnosi diverse, non mi pare ci possano essere ambiguità particolari. In presenza di uso di sostanze continuo, se mai è dubbio che i sintomi psicotici siano indotti, o che sia una forma che va in remissione se non si abusa di sostanze.
La diagnosi non richiede test, tantomeno il rorschach che è un test con una componente predittiva minima, e di cose che si vedono clinicamente senza troppi problemi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta. Per i test era giusto una curiosità mia. In ogni caso credo di essermi spiegato male, i sintomi psicotici erano già presenti, sono le fasi umorali che sono comparse dopo anni di assunzioni di quelle sostanze. La prima diagnosi che mi fu fatta,da uno psichiatra privato, era disturbo schizotipico e depressione maggiore, poi feci un breve ricovero in day hospital dove mi confermarono il disturbo schizotipico aggiungendoci psicosi nas. Ora son seguito da un csm, ma purtroppo non hanno idee molto chiare dato che non capiscono se siano i sintomi psicotici o quelli umorali i principali, infatti anche la diagnosi me l'hanno fatta con un punto di domanda.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Nello schizoaffettivo non ci sono sintomi principali, sono entrambi principali, tanto che sostanzialmente non si sa se siano due problemi distinti o un'entità a se stante. I sintomi psicotici sono presenti sempre, gli altri a periodi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio ancora per la risposta.
credo di aver capito a grandi linee. effettivamente i pensieri persecutori sono presenti in quasi ogni attività io faccia, le fai umorali, invece, vanno e vengono lasciandomi qualche periodo in cui riesco a vivere "normalmente".
però non mi è chiara una cosa, una volta riconosciuto che un pensiero potrebbe essere disfunzionale, come si dovrebbe affrontare? perchè spesso riesco a dirmi che è tutto nella mia testa, ma finisco per alimentarlo con le azioni che compio