Disturbo ansioso e somatico

Buongiorno.
Sono in cura con 1/2 + 1/2 Fevarin 100 e 1 + 1 + Neurontin 100 mg.
Sono seguito anche da psicologo comportamentale.
Il mio umore è soddisfacente, ma soffro di contrazioni muscolari al collo e all'inguine (Col freddo e lo stress si accentuano).
Da Febbraio ho bruciori al retto e a fine minzione.
Dopo visite specialistiche con urologo e proctologo, il risultato è che ho un ipertono muscolare dello sfintere anale con atteggiamento substenotico.
Cortesemente, chiedo se esiste qualche soluzione farmacologica per allentare le tensioni.
Per info, mi è stato proposto terapia mediante dilatazioni, ma per me è assolutamente impraticabile.
Ringrazio per vostro contributo.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
"Per info, mi è stato proposto terapia mediante dilatazioni, ma per me è assolutamente impraticabile"

Come mai ?

Inoltre, le contrazioni al collo e all'inguine sono visibili, misurate come tali o no ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Per il dolore che mi procura (Ho una conformazione anatomica stretta) e perchè la considero una violenza psicologica.
Le tensioni/contratture dei muscoli del collo e inguine (Forse ho sbagliato termine. Per inguine intendo lo sfintere, il retto e l'uretra) non sono mai state misurate; non ho mai saputo che si potesse fare.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
Scusi, che abbia una conformazione stretta è il motivo per cui le hanno consigliato la dilatazione, e che sia una violenza psicologica non capisco perché.
L'ipertono dello sfintere quindi come è stato diagnosticato che ci fosse, se non è stato misurato ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentile dottore. La ringrazio per essersi preso cura del mio problema. Cerco di risponderle. La dilatazione, come dettomi dall'urologo e facilmente verificabile in rete, ha un effetto di pochi mesi. Non risolve il problema e in alcuni casi neanche ha effetto. Per me è una violenza psicologica perchè appartango ad una generazione in cui molte persone rifiutano certe manipolazioni. L'ìpertono dello sfintere è stato misurato dall'urologo mediante la visita che tutti gli urologi eseguono manualmente per verificare lo stato della prostata agli uomini. Cortesemente, ritorno al quesito inziale: Esiste qualche rimedio farmacologico o esercizio di rilassamento specifico che io possa utilizzare in prevenzione oppure al momento in cui si presenta il problema?
Grazie 1000 per la vostra collaborazione.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
In quel modo però penso sia misurabile l'opposizione all'esplorazione digitale del retto, il che non consente di distinguere bene la parte volontaria o involontaria.
Se si parla di rilassamento sembrerebbe andare a parare verso un versante di altro tipo.
Esistono farmaci miorilassanti così come invece terapie per disturbi in cui ci sono tensioni o reazioni vivaci di muscoli volontari. Va valutato se Lei presenta o meno i sintomi di un disturbo di sfera psichica tale da giustificare questo tipo di sintomi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buona sera dottore. Cerco di fornirle delle risposte. Gli psichiatri che mi hanno seguito hanno appurato da 20 anni che l'ansia di cui soffro ha una forte componente somatica. Al risveglio, normalmente, ma non sempre, non ho sintomi; mentre mi faccio la barba improvvisamente i muscoli del collo si contraggono ed il collo si irrigidisce ( A volte è successo che si sia quasi bloccato). In mattinata, dalle 9 alle 11, spesso succede che dovendo urinare, rilevi difficoltà nella fuoriuscita del liquido come ci fosse una strozzatura da qualche parte. Questo il pomeriggio non succede. Anche questi sintomi sono stati trattati negli anni cercando un compromesso tra la minore assunzione di farmaci e il maggior beneficio. E' ovvio che se mi riempio di Depakin Crono queste tensioni vanno via, ma vado via anch'io. L'anno scorso ho svolto una Terapia Breve Strategica per l'ansia e continuo con esercizi di ipnosi. Siccome i miei medici sembrano aver esaurito le idee riguardo a come risolvere i bruciori/dolori, mi sono rivolto a Medicitalia nella speranza che tra Voi ci sia chi possa fornire nuove soluzioni rispetto ai protocolli tradizionali oppure, semplicemente, non noti ai miei medici, sia in campo farmacologico che per esercizi di rilassamento. Mia nonna morì nel 1948 per TBC quando all'estero era già disponibile la streptomicina. Cortesemente, chiedo, se possibile, di darmi dei suggerimenti che, con la massima delicatezza, vorrei proporre ai miei medici.
1000 Grazie e cordiali saluti.
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
Ci sono cose che non mi tornano, tipo la breve strategica e l'ipnosi ? Per un disturbo non ben specificato, o è stato diagnosticato ? Presumo di sì, prima di decidere una terapia precisa.
Le è stato prescritto depakin, che serve ad altro, e secondo che diagnosi ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentile dottore. L'anno scorso ho svolto la Terapia Breve Strategica per ansia secondo i protocolli di Arezzo. Adesso svolgo esercizi di rilassamento che chiamiamo di ipnosi che sono equiparabili agli audio di profondamente. All'età di 44 anni, in relazione temporale con stressor in ambito lavorativo, si è verificato un episodio depressivo catatterizzato da umore flesso, astenia, apatia, somatizzazioni algiche sine materia, elevazione della quota ansiosa libera e critica, cefalea, tensione muscolare, tremori, preoccupazioni ipocondriache e parziale impatto sul funzionamento per cui sono stato sottoposto a terapia psicoattiva a base di acido valproico e paroxetina.
Cordiali saluti.
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
"Adesso svolgo esercizi di rilassamento che chiamiamo di ipnosi"

Chiamiamo..chi ?

D'accordo, quella quindi era la cura per una forma diciamo così di disturbo dell'umore, probabilmente non depressiva come natura biologica, visto che è stato utilizzato il depakin.
Adesso è in cura con una terapia simile, ma sottodosata probabilmente.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#10]
dopo
Utente
Utente
Chiamiamo così questi audio io e la mia psicologa. In conclusione, per cortesia, che cosa mi consigliate? Avete un farmaco che rilassi la zona? Qualche esercizio?
Molte grazie.
[#11]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 34,9k 858 226
Scusi ma nelle linee guida del sito è scritto che non si fanno prescrizioni online.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio