Terapia farmacologica e livelli di testosterone basso

gentili dottori,
sotto consiglio del medico di base, ho effettuato le analisi del valore di prolattina e di testosterone.
La prolattina rientra nei valori normali, tuttavia il testosterone risulta al di sotto dei valori minimi (valore di 2, 34 su un range di 2, 70-9).


Assumo la seguente terapia:
Citalopram 40mg
Quetiapina rp 600 mg
Mutabon ansiolitico 2cps mattino + 2 cps sera
Depakin chrono 500mg 1 cps al mattino e 1 cps alla sera
RIvotril 12 gtt mattino + 5 gtt la sera

Tra i suddetti c'è qualche farmaco in particolare che possa provocare l'abbassamento del testosterone indipendentemente dalla prolattina?

Chiedo a scopo informativo in quanto il mio specialista è in ferie.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
A livello teorico, ma non come effetto tipico (sarebbe anche difficile dire di cosa, come effetto raro può dipendere da più di un medicinale). Bisognerebbe conoscere i valori in epoca precedente, e anche il valore del tst libero. Il sovrappeso influisce, anche.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta. I valori del testorene misurati circa un anno fa erano 4.99. È da sottolineare però che, un po' a causa dei farmaci, un po' a causa della mancanza di voglia di fare, sono ingrassato di ben 20 kg. Tuttavia adesso nonostante io stia seguendo una dieta ipocalorica e stia facendo molto esercizio fisico, non riesco in nessun modo a diminuire di peso. L'anno passato il mio peso era di 78 kg, adesso è pari a 98,2 per 184 cm di altezza.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.4k 1k 248
Questo aspetto va considerato. Il problema della dieta non è solo suo, in generale non è una soluzione che garantisce risultati stabili e sostenibili, e l'associazione delle due cose, dieta ed esercizio, spesso non riesce perché una delle due cose non riesce nell'abbinamento.
Direi che val la pena che il medico consideri se mai una revisione della cura per ridurre l'appetito indotto.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#4]
Utente
Utente
la ringrazio dottore, è stato chiaro e cortese
Dieta

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto