x

x

Diagnosi umore o schizofrenia

Gentilissimi Dottoresse/Dottori,

ieri sono stata vista di urgenza dallo psichiatra di guardia che non conoscendomi ha rifatto un minimo di anamnesi, includendo il funzionamento sociale, le relazioni intime eccetera

Ho mia mamma psichiatrica grave che vive molto semplicemente di lavori saltuari perché rifiuta i farmaci, è sempre sospettosa e polemica, la sua fortuna è che è molto bella.
Domenica cercava di convincermi di avere degli amici, ma tutti sappiamo che è solitaria e selvatica.


Allo psichiatra ho raccontato che ho problemi seri di funzionamento da sempre, solo grazie alla terapia con stimolanti sono giunta ad una consapevolezza del fluire del tempo e ad una progettualità, non ho mai legato, mi sento diversa, a volte ho avuto allucinazioni, spesso deliri paranoidi che sento come una cisti nel mio io altrimenti amichevole, riesco ad avere deliri su persone che amo immensamente, sono stata confusa e disorganizzata, mi faccio schifo, vedo il mio aspetto anomalo, ho interessi bizzarri.
Se la mia diagnosi fosse schizofrenia me lo direbbero?
Saperlo servirebbe?

Grazie grazie grazie
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
La sua diagnosi fatta ad oggi quale è. Parla di terapia con stimolanti, e poi di altri problemi di cui è consapevole, o comunque di problemi che non sono costanti, ma durano un tempo limitato per poi rientrare. Ora, tutto ciò avrà avuto già una denominazione da parte dei medici che l'hanno vista, e anche di questo che l'ha vista in questa occasione.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore, tutte diagnosi eufemistiche, adhd, ansia, poi verbalmente un disturbo dell'umore, un disturbo di personalità generico con vari tratti, non bipolarismo ma una terapia per bipolarismo e una psicoterapia che cerca in tutti i modi di alzarmi l'autostima, ma io vedo e ho sempre visto benissimo di essere profondamente diversa dagli altri, di avere numerosi problemi cognitivi, di avere problemi a funzionare, anche io ho lavorato saltuariamente e passo sempre il tempo in casa. Per lungo tempo ho continuato a fare le stesse cose ripetutamente, non riuscendo a pensare a cose nuove, sono accompagnata ad un medico che mi tiene lì, non sono bella, ma consumo poco, certo non tradisco e mi rendo utile.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Farei fare una diagnosi più precisa. E' la solita questione in cui si arriva quasi ad una diagnosi, per poi specificare cosa "non è". E' un disturbo dell'umore con dei problemi di personalità non specificati, però "Non bipolare", il che farebbe rimanere poco come alternativa, peccato che la terapia invece non corrisponda. Quando è così, o le spiegazioni fanno capire perché, o è meglio una revisione diagnostica.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, ho chiesto alla dottoressa e mi ha detto che organizzerà per farmi fare il Minnesota e il Rorschach, così finalmente potrò trovare una mia collocazione non solo diagnostica, ma capire anche cosa è successo nella mia vita che da quando sono nata ha preso una piega così solitaria, cervellotica e autoreferenziale. Ha detto che anche se dovesse saltare fuori un disturbo dell'area della psicosi, psicosi sicuro tutto sta a vedere quale, la terapia che ho non sarebbe un errore grave. Risulta anche a lei?
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Il Rorschach è semplicemente un ausilio diagnostico, francamente sostituibile da un colloquio clinico accurato. Se dovesse "saltare fuori" qualcosa in assenza di evidenza clinica, il test non corrisponde a niente, il risultato del test non è criterio diagnostico.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Non ho idea di come funzioni il Rorschach, spero solo che la dottoressa sappia quello che sta facendo, sono talmente stanca di vivere che mi sento priva di volontà. Spero che la terapia non sia un errore come sostiene la dottoressa, ma penso di no. Non ho più la voce anche se episodi di sospettosità ne ho ancora tanti, e sono proporzionali al dosaggio dell'antipsicotico. Ora che ne prendo di più vedo proprio le persone più amichevoli. Questo mi da da pensare, forse non significa niente ma continuo ad essere poco convinta di questa poca propensione alla vita e alle relazioni anche dopo che le fasi acute sono passate.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio