Come superare una diffamazione pubblica

Salve, sono nel mondo del lavoro già da un po’ di anni.
Attualmente lavoro in un settore che mi limiterò a identificare come economico-finanziario.
Per via del mio passato travagliato, per via della persona poco raccomandabile che ero e per via di relazioni tossiche, sto avendo problemi nel campo lavorativo.
In breve ho perso il lavoro attuale per colpa di una persona non ben definita (anche se ho abbastanza prove per capire che sia la mia ex ragazza) poiché mi ha diffamato andando direttamente all’alto della mia azienda in cui lavoro, contattando il titolare per email ed inviando dei miei filmati privati dove facevo cose di cui tutt’ora mi pento (non voglio scrivere i dettagli perché sinceramente non ho la forza di raccontarli) con titolo: ecco chi assumete.

Questo mi ha portato ad essere visto come un poco di buono da tutti e mi ha portato al licenziamento (oltre a perdere la dignità) ma non finisce qui.

Perché essendo un settore molto stretto, le aziende e i membri del settore si conoscono e questo ha portato ad un passaparola che mi ha portato sulla bocca di tutti i miei colleghi e futuri potenziali colleghi.

Oltre al danno che questa persona mi ha fatto a livello lavorativo ora sento di aver perso la dignità e sono visto praticamente da TUTTI come la feccia.

Certe mie amcizie sono andate perdute per colpa di questa cosa, altri invece magari no ma comunque sono a conoscenza del fatto e pensano di me cose brutte anche se non me lo dicono per correttezza ma io lo capisco.

Se potessi tornare indietro e cancellare tutto lo farei, ho già esposto una denuncia ma inviando tutto in forma anonima non si riesce a risalire a questo soggetto.

Non riesco più ad uscire di casa e a vedermi tra amici e colleghi perché oramai le voci sono circolate.

Sto iniziando una terapia dallo psichiatra per risolvere quanto meno la vergogna che provo e farmela passare, magari attraverso anche l’uso di qualche farmaco che possa tranquillizzarmi.

Ho davvero la carriera rovinata per colpa di tutto ciò e vorrei tanto un consiglio su come superare questa situazione.

Passo le notti insonni a pensare a questo.
Non so più come ricostruirmi una dignità, stavo anche pensando di trasferirmi all’estero per fuggire dalle calunnie oppure di cambiare lavoro anche se è lo studio di una vita intera che verrebbe buttata per una diffamazione.

Cosa posso fare?

Attendo una risposta, buon lavoro a tutti
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
La sua domanda appare però superata già dalla decisione, cioè ha contattato uno specialista e riceverà o ha già ricevuto indicazioni. In generale esistono opzioni sia psicologiche che farmacologiche per gestire situazioni di questo tipo. Ovviamente la questione della voce che si è sparsa e del danno subito non sono annullate, però forse la portata che attribuisce ad un gesto del genere è maggiore del dovuto.
Un conto sono i requisiti morali, o le condotte non compatibili con le funzioni lavorative specifiche (non so quale sia l'oggetto del video e delle comunicazioni), ma un'azione legale serve anche a prevenire il reiterarsi di questi problemi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini