Utente 917XXX
Buonasera avrei bisogno di un consulto riguardo questo problema.
Sono in cura per ansia e attacchi di panico con agorafobia.
Però ho un piccolo dilemma da sciogliere. Stamattina mi sono svegliato e come ogni mattina ho fatto colazione verso le 11 (latte e cereali), poi verso le 13:30 ho pranzo con un primo un secondo contorno e frutta. Faccio zoloft come terapia 1 compressa e prendo una bustina di sali minerali. Oggi verso le 15:30 sono andato ad accompagnare mia madre a lavoro e mi sono fermato da mia nonna. Dopo una mezzoretta ho avuto sudore, sensazione di sbandamento, visione dei colori meno nitida (più chiara), dolore alla testa, senso di fame. Questa sensazione peggiorava se mi muovevo o giravo la testa di scatto. Sono tornato a casa e ho mangiato due caramelle al miele e mi è subito passato. Posso pensare fosse un ipoglicemia? Potrebbe essere parte integrante del mio problema di panico? Perchè la possibilità di averne diminuisce se mangio di più? Grazie per le gentili risposte.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la presenza di questi fenomeni, se il suo dubbio e' relativo ad un problema di tipo ipoglicemico va indagata appropriatamente.

Ovviamente, va anche detto che fenomeni di suggestionabilita' in questo tipo di patologie sono molto frequenti.

Si interfacci con il suo medico di famiglia e poi con il suo psichiatra.

Il dosaggio dello zoloft a quanti mg e'?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 917XXX

Il dosaggio dello zoloft è a 50 mg. Il 20 agosto ho la visita con lo psichiatra e gli spiegherò la situazione. Se può esser utile un paio di anni fa ebbi (così almeno mi è stato detto) a seguito di un periodo d'intensa attività fisica (la sera mentre uscivo per una camminata) un episodio lipotimico che si è risolto (non immediatamente anzi nel momento in cui ho ingerito il cibo ho avuto la sensazione di sentirmi peggio) mangiando qualcosa in un bar.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lo zoloft non è a dosaggio efficace, quindi l'ipotesi che gli attacchi continuino a venire ogni tanto ci sta. Presumo che quando è stata fatta la diagnosi il suo stato di salute sia stato indagato anche per le altre eventualità. Il sospetto lo lasci avere al medico, lei si limiti a riferirgli gli episodi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Comunque il dosaggio e' basso.

Quando andra' dallo psichiatra gli spieghi i fenomeni come accadono e lui decidera' se e' il caso di proseguire con indagini piu' approfondite.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 917XXX

Salve.. allora tempo fa il mio medico mi consigliò di fare una rm encefalo e tronco dell'encefalo e una visita neurologia per le vertigini, come ci aspettavamo tutto nella norma. Quando sono andato gli ho accennato al problema delle ipoglicemie, però mi ha detto che sono sano come un pesce e che dovrei avere un insulinoma per averle.. e quindi non ho insistito molto perché non volevo passare da ipocondriaco.

[#6]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
comunque contatti il suo psichiatra perché come le ha detto il collega il dosaggio di Zoloft è basso.
Per quanto riguarda il malessere, c'è anche da considerare l'afa di questi giorni, che può provocare improvvisi e transitori cali di pressione con sensazioni simili alle sue (niente di preoccupante o di patologico)
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#7] dopo  
Utente 917XXX

Gentili medici,
ieri sono stato del mio psichiatra che dopo un accurato colloquio di un'ora, e dopo avermi parlato della possibilità di inserire il depakin per poter incrementare la dose di zoloft, voleva mettere un farmaco dominans (però avevo avuto alcuni problemi con il deniban e ha preferito evitare) mi ha prescritto questo protollo terapeutico.

zoloft 50 mg (1 compressa)a colazione

dopo 10 giorni 75 mg (1 e 1/2)a colazione

poi

xanax 20 gocce: distribuite così: 5 la mattina, 5 a pranzo 10 a cena
dopo 10 giorni

xanax: 15 gocce: 5 la mattina 10 a cena
dopo 10 giorni

xanax: 10 gocce: 10 a cena.

fino alla prossima visita.

Volevo sapere se fare per così lungo tempo terapia con bdz può essere pericoloso (ho paura degli effetti da dipendenza). Gli ho spiegato tutto delle mie fobie e mi ha detto che lo zoloft è un buon farmaco per questo aspetto e per l'aspetto ansioso.
Faccio anche psicoterapia cognitivo comportamentale.
Dimenticavo: facendo terapia con xanax posso fare sport tranquillamente?
grazie a tutti.

[#8]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
non ci sono problemi.

Lo sport non e' controindicato e sempre dopo valutazione specifica, come deve fare la popolazione generale che non usa psicofarmaci.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#9] dopo  
Utente 917XXX

Grazie mille

[#10] dopo  
Utente 917XXX

Chiedo scusa per il perseverare delle mie domande. Sto continuando la terapia come prescrittomi ed ho un dubbio. Ieri sono stato decisamente meglio sono riuscito ad uscire di casa e non avevo i classici sintomi (vista offuscata, sensazione di svenire, ect), inoltre i cattivi pensieri mi erano scomparsi, però tutta questa "tranquillità" mi mette un pò a disagio soprattutto perché ho il timore di rimanere dipendente delle benzodiazepine e ho paura che con il tempo il farmaco non faccio più l'effetto e che mi venga aumentato il dosaggio, o che mi venga un attacco molto forte e che i farmaci non siano più in grado di arrestarlo. Poi ieri guidando l'auto ho rischiato di fare due incidenti, non ricordavo una strada che ho preso diverse volte e più mi sforzavo per ricordarmela e meno la ricordavo, e per oggi ho preferito non prendere l'auto (lunedì chiamerò lo psichiatra) Volevo sapere poi se è normale avere un pò più aggressività del solito, non sò se è la mia aggressività fisiologica rimasta per anni quiescente oppure un effetto del farmaco (può far ridere ma ho sognato di fare a botte con qualcuno).

[#11]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

si pone troppe domande e soprattutto perde di vista la differenza tra una preoccupazione e un problema di fondo.

"Poi ieri guidando l'auto ho rischiato di fare due incidenti, non ricordavo una strada che ho preso diverse volte e più mi sforzavo per ricordarmela e meno la ricordavo, e per oggi ho preferito non prendere l'auto (lunedì chiamerò lo psichiatra)"

"meno me la ricordavo" non ha senso, se non se la ricorda non se la ricorda. Di fatto è tornata a casa. Quindi evidentemente ad un certo punto l'ha ricordata. Mi pare che ci siano momenti ricorrenti in cui inizia a controllarsi su una o l'altra funzione, e scambia questo per un problema riguardante quella funzione.

Lasci giudicare lo psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it