La mia ragazza ha meno voglia di prima

Salve, sto insieme alla mia ragazza da 2 anni e fino a qualche mese fa non abbiamo mai avuto problemi a livello sessuale.
Ma da quando abbiamo iniziato a litigare un po’ di più sembra che lei non abbia voglia come prima, mi continua a ripetere che penso solo a questo a e che sono un pervertito quando in realtà voglio solo fare l’amore con la mia ragazza, e spesso quando insisto e cerco di fare domande si arrabbia soprattutto quando cerco di parlarle del sesso anale, che aveva fatto con il suo ex una volta e lei dice che non vuole più farlo perché le fa male, ma nella mia posizione vorrei solo farle capire che vorrei che provasse con me come ha fatto con un altro in precedenza, e la sua risposta è cercatene in altra.
Cosa posso fare?

In più ha avuto una candida due mesi fa e continua a dire che le brucia tantissimo tuttora, é possbile?
O sta minimando i rapporti perché non mi ama come prima?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 18k 587 67
Gentile utente,

in molti casi e per molte persone la sessualità è legata agli aspetti relazionali, emozionali.
E dunque il collegamento che Lei fa:
" Ma da quando abbiamo iniziato a litigare un po’ di più sembra che lei non abbia voglia come prima.."
può essere molto realistico.

Certamente insistere su nuove posizioni e modalità tra Voi del gesto sessuale non migliorerà la situazione, anzi al contrario la ragazza potrebbe sentirsi pressata; chi viene rincors* scappa.

Lei che ci scrive sembrerebbe prigioniero del confronto con il suo ex,
ma questa succede frequentemente quando si ha la malaugurata idea di parlare (o di chiedere all'altra persona di parlare) dei comportamenti sessuali con i propri ex.

La candida può essere curata (un ..'dettaglio': è contagiosa per l'uomo), come del resto anche la relazione fra Voi.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
Dr.ssa Patrizia Pezzella Psicologo, Psicoterapeuta 268 13 1
Gentilissimo lettore,

la sessualità vissuta da una coppia , rimane come esperienza caratteristica di quella coppia,
pertanto non può essere considerata come esperienza da replicare necessariamente. Concordo pertanto con la collega che al fine di evitare paragoni bisognerebbe inoltre essere reciprocamente riservati sulle esperienze sentimentali e sessuali pregresse quando si è in una nuova relazione.
La sessualità negli esseri umani ha una matrice emotiva, cognitiva oltre che pulsionale , la sua ragazza può sentirsi quindi meno coinvolta in un clima di litigiosità. Provi a mettere da parte alcune sue proposte intime e aspetti che la cura reciproca della candida possa accorciare la distanza fisica che si è creata tra di voi.
Molti saluti e auguri

Dr.ssa Patrizia Pezzella
psicologa, psicoterapeuta
perfezionata in sessuologia clinica