Oppure è pura ansia da prestazione

Buongiorno,
da circa due mesi sto con una ragazza di cui sono innamoratissimo. Ho 33 anni e non ho mai vissuto un sentimento così travolgente. Qualche giorno fa doveva essere la nostra prima volta insieme, ma un eccesso di nervosismo ha fatto sì che mancasse l'erezione. Lei si è dimostrata comprensibile e dolcissima come sempre, ma devo ammettere che io provo un senso di colpa molto forte. Ho verificato immediatamente se ci fossero problemi di natura fisica, ma dopo un lungo colloquio con il medico di base questi sono stati completamente esclusi. Anzi, l'approccio con altre donne verso cui non provo nessun sentimento mi provoca le consuete reazioni: leggasi erezione perfetta. Quando sono con lei sono quasi sempre "inebriato" da quel sentimento che ci lega e cresce ogni giorno di più. Fisicamente lei è molto attraente e sensuale, in altri termini anche il suo corpo mi piace tantissimo, tuttavia il sentimento è talmente forte che sembra quasi voler prevalere sul sesso. Può essere dato dal fatto che i miei precedenti rapporti fisici non erano basati sui sentimenti, bensì solo sull'attrazione fisica? Oppure è pura ansia da prestazione? Dopo quell'esperienza non positiva non abbiamo avuto altri rapporti, dato che prima volevo capirne qualcosa di più. Ho preferito rivelare anche alla mia lei quello che provo, rassicurandola sul fatto che la desidero tantissimo (anche sessualmente), e che quando sono con lei mi sento l'uomo più felice della terra. La sua risposta è che lei non intende lasciarmi per nessun motivo: siamo entrambi innamorati l'uno dell'altra. C'è una via d'uscita da questa situazione imbarazzante?
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7.2k 220 120
Da quello che dice semprerebbe proprio ansia da prestazione.
Per uscirne è bene non focalizzarsi esclusivamente sul rapporto sessuale e vivere i momenti di intimità indipendentemente dalla penetrazione. Essà dovrà diventare un elemento non essenziale ma quasi casuale. Ossia, per un po di tempo, potrebbe anche non esserci. Se questo non ridurrà lo stato di ansia allora un consulto con un terapeuta sarà senz'altro di aiuto.
Saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4.9k 86 75
Gent.le utente,
l'intimità è una dimensione della relazione che si costruisce gradualmente e che passa attraverso la condivisione delle emozioni e delle eventuali difficoltà con il partner.
Bisognerebbe evitare che lei entri nel copione di chi "ha qualcosa dimostrare ", cosa che aumenterebbe la sua tensione e non le consentirebbe di vivere la sessualità serenamente.
Se le difficoltà dovessero protrarsi, potrà sempre prendere in considerazione la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo-psicoterapeuta da solo o con la sua fidanzata.
Cordialmente

Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

[#3]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6.3k 119 9
Gentile utente,
ciò che lei descrive in merito alle sue difficoltà sembra riferibile ad ansia da prestazione, circorscritta peraltro ad una situazione di forte coinvolgimento sentimentale.

Può capitare che quando ci troviamo ad affrontare situazioni così importanti per noi, l'ansia faccia da "guastafeste".

La sua situazione si può superare affrontando la sessualità con la sua partner senza porsi tappe obbligate, imparando a conoscersi l'un l'altro nell'intimità in modo spontaneo e giocoso, prendendosi il tempo necessario.

Ha fatto bene ad approfondire con la sua partner, il dialogo è una componente essenziale per una buona vita di coppia.

Qualora le sue difficoltà non si risolvessero, chieda una consulenza in presenza ad uno psicologo psicoterapeuta.

Cordialmente

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per i chiarimenti, riportati con grande tatto e professionalità. Mi saranno senz'altro utili nel vivere questa bellissima storia superando questo periodo di difficoltà.
Cordialità
[#5]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6.3k 119 9
Grazie a lei per il riscontro.

I miei migliori auguri di serenità

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto