Dubbia neo-omosessualità

Salve le scrivo in quanto non so cosa pensare in merito.Sto da sei anni con un ragazzo,un meraviglioso ragazzo molto premuroso ed attento e che mi ama tantissimo la nostra vita di coppia procedeva ben spedita e carica di buoni propositi finchè un giorno non mi mette al corrente di un suo dubbio,un dubbio che per lui ormai è diventato certezza. Crede di aver preso coscienza di essere gay e tutto questo per un sogno mi spiego meglio. Fino al giorno prima del sogno eravamo la classica coppia ormai consolidata ma che non aveva perso per niente la scintilla anzi fino al giorno prima una mia amica guardandoci si chiedeva come fosse possibile che dopo sei anni ci cercassimo in un quel modo che lui mi guardasse ancora come il primo giorno ed è vero  che lui era ancora così...fino a quel giorno lui mi desiderava con tutto se stesso era molto eccitato al sol mio pensiero  nuda. e infatti quella sera uscita dalla doccia  (non viviamo insieme io ho 22 anni e lui 26) lui non trattiene l entusiasmo mi tocca mi accarezza m bacia sono io a doverlo calmare visto che dovevamo uscire e avevo pure la paura che ritornassero i miei. La notte abbiamo avuto un rapporto intimo e il giorno dopo sono tutto il giorno a casa sua il giorno e non confesso che il desiderio di farlo da parte di entrambi c era eccome. mi lascia a casa la sera e la notte sogna di masturbarsi a vicenda con un altro uomo. questo sogna lo traumatizza e molto e scioccato dall avvenimento non si fa sentire per cinque giorni (cosa molto strana perchè ha sempre voglia di sentirmi e di vedermi).in quei 5 giorni si insinua in lui un dubbio,un chiodo fisso un tormento insomma non dorme molto e fa pensieri sconnessi non riesce a dare delle risposte chiare e definite su di lui su di me...guarda un video porno gay e si eccita a questo pensiero inizia a spaventarsi e a non avere più le idee chiare su niente .Da quel punto in avanti perde completamente libido nei miei confronti e non pensa a me piu da quel punto di vista nessun pensiero su di me.io lo cerco ma lui si nega ed è sfuggente..passano i giorni mi confessa l accaduto ed io gli cerco di infondere tutta la calma possibile dicendo che la supereremo insieme che gli staro vicino ma nulla ogni tanto mi bacia perchè mi confessa che gli piace baciarmi non mi sa spiegare il perchè ma gli piace sottolineandomi sempre però non da quel punto di vista...anche perche non ha piu avuto un erezione con me accanto.passano i giorni e si fa sempre piu distante dice che vuole sentirmi ma non ce la fa a vedermi perchè non capisce che prova è confuso e non è stabile.dice che gli manco come persona ma stop e che invece ha ripensato al video e al sogno e si è eccitato...va a un primo incontro con un psicologo per capire meglio lui alcuni giorni dice di esserne sicuro altri che non lo sa che per me prova un forte sentimento ma non lo sa definire..crede in una sua omosessualità latente premetto però che siamo sempre stati molto aperti e abbiamo sempre affrontato questo tipo di argomenti fino al pomeriggio prima del sogno scherzando lui si  ero lamentato che lo stessi facendo diventare gay a causa di un suo apprezzamento ad un vestito da donna ora mi chiedo perchè il pensiero mi assilla (non sono un tipo geloso ne ossessivo abbiamo sempre rispettato gli spazi l uno dell altro) ma il pensiero mi distrugge non il fatto che lui sia gay (lui addirittura crede ad una sua latenza perchè dice che si credeva piu aperto e che non si aspettava una simile reazione da parte sua addirittura si definisce frocio,parola che non avrebbe mai e poi mai prima di allora giustifandosi dicendo che se lo dicono gli altri è offensivo mentre se lo dice per se stesso no).passa un altra settimana e ha un altro incontro con lo psicologo adesso è più sereno e non fa più pensieri sconnessi e via via si va convincendo di essere gay ...i ragazzi non gli dispiacciono affatto e le ragazze non lo attraggono piu, compresa me. Non fa piu pensieri su noi..e con me è molto strano e distante.in piu sta conoscendo un ragazzo omosessuale,come amico lui dice, dice  anche che è carino ma non ha ancora pensato a lui in un certo modo....lo psicologo ha iniziato da pochissimo è vero ma in lui è sempre più forte questa convinzione...purtroppo io non sono affatto convinta più che altro perchè è passato troppo poco tempo....  in tutto dal sogno ad oggi tre settimane...ma è possibile prendere coscienza soltanto attraverso un sogno , è possibile che lui si sia scoperto gay cosi?fino a poche ore prima era attrattissimo da me ed ora niente?come si spiega questo comportamento?il dottore dice che sicuramente ci saranno state delle avvisaglie che lui ha letto ed elaborato in maniera diversa e che il sogno può essere stato un messaggio inviatogli dal suo io che gli ha voluto mandare un messaggio....è possibile? mi spiace essere stata cosi prolissa spero che deciderà comunque di rispondere a questa mia lunga e-mail. Grazie.
Distinti Saluti.
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 16.2k 372 182
Gli faccia leggere questo e gli dica che probabilmente la sua è ANSIA di essere omosessuale. Gli suggerisca di rivolgersi a uno psicologo, l'ansia di essere gay e l'essere gay sono cose molto diverse, ma se il soggetto è ansioso può facilmente confonderle:

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-e-se-fossi-omosessuale.html

Dr. G. Santonocito, Psicologo | Specialista in Psicoterapia Breve Strategica
Consulti online e in presenza
www.giuseppesantonocito.com

[#2]
Utente
Utente
Non lo leggerebbe e anche se lo facesse non crederebbe che il suo è un problema d'ansia..lui è convintissimo di essere gay e man mano sta acquistando la serenità e la consapevolezza della sua omosessualità....ecco lui ne è certo...e lo psicologo dice che lo sta aiutando ad acquisire la serenità e lucidità che prima non aveva....
[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 16.2k 372 182
>>> Non lo leggerebbe e anche se lo facesse non crederebbe
>>>

Non è questione di credere o di non credere, ma di prendere in esame altre possibilità.

Perciò è probabile che non sia "convintissimo" di essere gay come lei dice, altrimenti non avrebbe problemi nel confrontarsi con un punto di vista diverso.

Evidentemente ha bisogno e un motivo per convincersi di esserlo...

Potrebbe anche essere solo una messinscena, cioè che in realtà lui le stia raccontando tutto ciò perché ha deciso d'interrompere la vostra relazione ed escogitato un modo fantasioso e poco diretto per farlo. È solo un'ipotesi, naturalmente.
[#4]
Utente
Utente
Scusi ho aggiunto la parte mancante del testo....no non è una messinscena...avevo pensato a questa ipotesi ma per lui sarebbe stato più semplice dirmi che non voleva più stare insieme che di essere gay...anche perché la sua è stata una reazione assurda...ma come si spiega che fino al giorno prima diceva di amarmi?
[#5]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 16.2k 372 182
>>> come si spiega che fino al giorno prima diceva di amarmi?
>>>

Evidentemente non la amava come diceva di amarla, o come credeva di amarla. Almeno questo mi sembra assodato. Delle due l'una: o ha mentito solo a lei, oppure ha mentito a entrambi.

Può essere che si sia improvvisamente accorto di essere gay, ma potrebbero essere ugualmente possibili, dal mio punto di vista, altre opzioni.

Il punto però è che non si può dire nulla di certo senza poter interagire con la persona. Lo psicologo da cui sta andando ha certamente più possibilità al riguardo.

Non esistono leggi scolpite nella pietra riguardo all'orientamento sessuale, capirà pertanto come sia difficile esprimersi esaustivamente a distanza.
[#6]
Utente
Utente
Si certo la ringrazio per la risposta...ma mi ha amato e anche molto...forse adesso non mi ama più....comunque anche io mi farò seguire da uno psicologo perché questa situazione mi ha gettato nello sconforto ed ha riaperto in me insicurezze e vecchie ferite che non sono state rimarginate...grazie ancora per l'attenzione e disponibilità...
[#7]
Utente
Utente
Comunque lei dice che potrebbe essersi scoperto improvvisamente gay o potrebbero esserci altre opzioni?quali potrebbero essere queste altre opzioni?
[#8]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 16.2k 372 182
Quelle che le ho già detto. Altre non me ne vengono in mente senza conoscere l'interessato.

L'idea di sentire uno psicologo anche per lei è certamente valida, magari uno diverso da quello da cui sta andando il ragazzo.
[#9]
Utente
Utente
Si cert non andrei mai dallo stesse....le darebbe fastidio se la ten essi aggiornato?per vedere e sentire la sua opinione in merito?grazie
[#10]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 16.2k 372 182
Ma certo, ci aggiorni pure.

Saluti