Omosessuale ed attratto da uomini maturi. posso cambiare?

Buongiorno, ho 26 anni e scrivo questa domanda perchè è da un po che mi tormenta. Ovviamente a quanti io chieda questo quesito, la risposta è sempre la medesima, quindi mi sono deciso di rivolgermi a voi.

Praticamente sono consapevole di essere omosessuale, ho avuto diverse relazioni anche molto importanti, sono stato innamorato pesantemente di un uomo, e questo non può che significare di essere gay, ma perchè erano tutti uomini over 45? Cioè 50, 54, 58, 49 .... Non con coetanei, bensì con uomini maturi, con una struttura fisica precisa, beh come tutti penso abbia il proprio ideale attrattivo.
Io ho un po il terrore di questa cosa, perchè faccio fatica a vivere queste relazioni per via della grande differenza di età. E' difficile vivere la relazione (seppur sessualmente soddisfacente), con un uomo 20 anni piu grande di te. E questa cosa mi fa un po paura.
Se vogliamo metterci dentro poi i miei genitori che sperano prima o poi che io abbia un figlio... Non ne parliamo. L' ansia che a volte mi prende è devastante, (attacchi di panico, nausea, diarrea...), sono figlio unico quindi mio padre spera con tutto il cuore che io faccia una famiglia della "norma", con figli, magari maschi per continuare il cognome della famiglia.... Credetemi è devastante come cosa. E non so piu cosa fare. Come faccio a risolvere questa situazione!?!?

In ogni caso aggiungo anche che io ho il terrore che se avrò fortuna di vivere, i miei gusti cambieranno, e se arrivo a 50 anni, mi piaceranno quella volta i coetanei? Oppure andrò da uomini piu giovani? 20, 30 anni??? Spero vivamente di no. Cioè dovrei passare la vita gia da gay, e in piu con differenze di gusti praticamente opposte?!?!

Vi prego datemi un consiglio.... Ho paura di essere fatto un pochettino male.

Saluti e Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Mori Psicologo, Psicoterapeuta 1.2k 33 31
Gentile utente,
da ciò che scrive vive molto male la sessualità. Essere gay, sebbene viviamo in una società omofoba non è una tragedia ma piuttosto l'espressione di un privato gusto sessuale.
E' difficile poter spiegare la ragione del suo interesse per uomini più "maturi" di lei.
Il problema non è che gli piacciono persone più grandi ma il fatto che questo diventi un problema per lei.
Forse sarebbe opportuno che si rivolgesse ad un collega di persona, anche per vivere con più "leggerezza" un clima familiare in cui non è riconosciuto.
Che ne pensa?

Restiamo in ascolto

Dr. Francesco Mori
Psicologo, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta
http://spazioinascolto.altervista.org/

[#2]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4.3k 101 45
Gentile Ragazzo,
ritiene che i suoi genitori non abbiano per nulla idea di quale sia il suo orientamento sessuale? Come mai, giunto a 26 anni, non ha mai chiaramente affrontato l'argomento con loro?
Negli altri contesti (lavoro, amicizie, conoscenze...) si sente libero di essere se stesso?
L'ansia di cui parla è circoscritta a queste tematiche o è più pervasiva nella sua vita?

Cordialità.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicoterapia Cognitiva e Sessuologia Clinica
ASTI - Cell. 331 5246947
https://whatsapp.com/channel/0029Va982SIIN9ipi00hwO2i

[#3]
Utente
Utente
Grazie per aver risposto...
Allora io ho vissuto tranquillamente la mia omosessualità fino a poco tempo fa.
Ho iniziato ad espormi all età di 20 anni per poi maturare fino a poco fa.
Mia madre probabilmente ha capito che sono omosessuale, la cosa che secondo me "sperano" non sia vera, è il fatto che io frequento solo uomini molto piu vecchi di me.
I miei non hanno la conferma che io sia omosessuale ecco, mettiamola cosi, e per ora non ho nessuna intenzione di dargliela.
Negli altri contesti sono abbastanza libero si. Ho amicizie che "sanno" e amicizie che non sanno proprio nulla, ma che probabilmente l'hanno capito o lo sospettano, ma vista il loro pensiero in merito, preferisco evitare. L'ansia di cui parlo a volte è piu pervasiva lo ammetto, ma secondo me al piu delle volte è per questo motivo.
Ecco diciamo che solo ultimamente con solo UNA persona con cui stavo assieme, sono riuscito a portarla nella mia realtà di vità con le persone che mi conoscono ecc ecc. Ma ho avuto un attacco di panico! :D
Per il discorso che i miei vorrebbero che io abbia prole essendo appunto l'ultimo discendente che porta il nome di famiglia. Come faccio?!?!?!? :( :(

Rispondendo al dottore Mori, questo sarebbe un mio "privato" gusto sessuale? Una mia scelta? Ma cosa sta dicendo... Mi hanno appena convinto praticamente che sono nato così e adesso lei mi dice che è un privato gusto!?!? Boh.... Cmq se avessi voluto rivolgermi ad uno specialista di persona l'avrei gia fatto, sono qui per un consulto, è ovvio che voi non avete la soluzione in mano, ma almeno come orientarmi per costruire la mia persona magari potete aiutarmi. Non è un problema l'essere attratto da persone piu mature, è un problema il relazionarsi come se fosse la cose piu normale del mondo, con il resto della società che mi circonda, il difficle è coadiuvare gli orari, gli interessi ecc ecc.
Buona serata e grazie intanto.
[#4]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4.3k 101 45
Gentile Ragazzo,
è triste pensare che un figlio si senta costretto a "nascondere" ai propri genitori una parte così importante della propria identità e di conseguenza che non possa trovare eventualmente appoggio in loro nelle difficoltà che gli si possono presentare.
Le suggerisco di consultare il materiale presente sul sito dell'Associazione Nazionale Genitori di Omosessuali, a cui potrebbe anche magari pensare di rivolgersi per un supporto più diretto:
http://www.agedonazionale.org/

Saluti.
[#5]
Utente
Utente
Posso essere definito Gerontofilo?!?!? Spero tanto di no... Perchè dicono che è una perversione non tanto normale....