Utente 330XXX
Salve a tutti, da circa un mese e mezzo lei se n'è andata di punto in bianco lasciando un enorme vuoto nella mia vita vuoi perché non ho un lavoro e mancano i soldi vuoi perché lei riempiva le mie giornate in ogni istante...ora mi trovo per fortuna con gli amici di un tempo ma con poca possibilità economica di uscire a divertirmi e distrarmi...non mi sento depresso anzi però molto molto a terra anche perché un benedetto lavoro si fatica a trovarlo...l'aspetto che più mi mette ansia è che non riesco a dimenticarla e farmene una ragione perché per me lei era tutto e avevo progetti seri con lei...poi da un giorno all'altro mi ha detto di voler star sola ha ripreso ad uscire divertirsi come se niente fosse si è ripresa i suoi spazi da single e mi ha messo in un angolo...io mi sono sentito morire...anche perché non è stata una scelta molto sicura da parte sua successivamente ci siamo pure baciati poi mi ha scritto in qualche occasione ma vedendo che non voleva saperne di tornare da me come prima ho deciso io di troncare tutto dicendo che non potevo rimanere li con la speranza quando lei non voleva più saperne per poi magari al suo momento di bisogno e di comodo farmi trovare pronto...cosi le ho chiesto di tagliare ogni contatto un po anche per vedere le sue reazioni...ho pensato magari vede che mi perde sul serio si spaventa e torna...lei invece ha risposto tranquillamente con un ok...da una settimana io sono sparito e lei pure...e qualche giorno fa vedendola fuori l'ho vista molto sciocca e infantile con le amiche quasi non fosse più lei..e sono rimasto molto deluso...era cosi matura un tempo...insomma ha fatto un cambiamento improvviso nonostante parlando a persone a lei molto vicino mi sia stato svelato che mi ami ancora anche se non so quanto crederci...io sono a un bivio non so se fare gesti eclatanti per riprendermela oppure lasciare perdere come sto cercando di fare...lei mi ha giurato di non avere altri e che passerà il tempo a lavorare quasi volendo giustificarsi e dirmi io non farò niente...e io sono bloccato ho paura di fare cavolate che potrebbero compromettere un suo ritorno!! Non no dei motivi per cui mi ha lasciato è stato a detta sua e questo lo confermo anche io il nostro chiuderci al mondo trascurando tutto il resto...ma a me non è sembrato un motivo cosi valido per rompere dopo tre anni di amore intenso...che faccio la lascio perdere? È diventata la mia ossessione...

[#1]  
Dr. Francesco Mori

44% attività
0% attualità
16% socialità
SIENA (SI)
POGGIBONSI (SI)
PRATO (PO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
comprendo il suo sconforto. La fine di una relazione è un po' come un lutto, perdiamo non soltanto la persona amata ma anche i progetti futuri che avevamo pensato. Sostanzialmente c'è da ricostruire....
Vede, difficile dire da qui cosa fare, ogni scelta che facciamo è una perdita, perdiamo ciò che non scegliamo, tenendo conto che qualsiasi azione possa fare per riconquistare la sua ex può non bastare. Un riavvicinamento va costruito insieme...

Restiamo in ascolto
Dr. Francesco Mori
Psicologo, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta
http://spazioinascolto.altervista.org/

[#2]  
Dr. Nunzia Spiezio

36% attività
4% attualità
16% socialità
TERZIGNO (NA)
POMPEI (NA)
FORINO (AV)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Caro ragazzo,
"Non no dei motivi per cui mi ha lasciato è stato a detta sua e questo lo confermo anche io il nostro chiuderci al mondo trascurando tutto il resto...ma a me non è sembrato un motivo cosi valido per rompere dopo tre anni di amore intenso"..
Da quello che ci scrive sembrerebbe che la sua ragazza, stanca di un rapporto troppo chiuso e soffocante, abbia deciso di prendersi un pò di tempo e spazi per sè.
Come le diceva efficacemente il collega, un riavvicinamento va voluto in due e, sicuramente, noi da qui non possiamo certo aiutarla a decider cosa fare e se farlo.
Se, come sembra, questa perdita le sta inficiando il benessere può rivolgersi ad un collega della sua città per un sostegno. Può darsi che nel percorso che deciderete di intraprendere insieme lei possa anche rendersi conto degli errori commessi con questo rapporto al quale teneva molto per evitare di riproporsi nella stessa veste nei rapporti futuri. Noi viviamo per progredire e, purtroppo, le sofferenze sono parte integrante di questa crescita. l'importante è farne tesoro.
In bocca al lupo.
Dr.ssa Nunzia Spiezio
Psicologa
Avellino

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Lei soffre a causa di un legame chiuso in modo unilaterale un mese e mezzo fa. E' trascorso poco tempo da quando è avvenuto, si dia il tempo per accettare il vuoto che si è creato e nel trattempo provi a riempirlo con un po' di bene per sè.
"...e qualche giorno fa vedendola fuori l'ho vista molto sciocca e infantile con le amiche quasi non fosse più lei..e sono rimasto molto deluso...era cosi matura un tempo."; forse è solamente una ragazza che vuole una vita lieve e poco impegnativa, forse il ruolo così importante nella Sua vita le pesava... non lo sappiamo.
Come è andata la ricerca dello psicologo/a di cui ci disse a suo tempo? Lui/lei potrebbe aiutarLa ad elaborare questo dolore.
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia