Grave problema eiaculazione

Gent.li Dottori
Ho un grave problema con la eiaculazione, faccio uso della pornografia da quando avevo 11 anni per masturbarmi ora ne ho 20 e fino a che io ricordi non mi aveva mai creato problemi sessuale fino ad ora, mi spiego meglio se mi masturbo con un video porno raggiungo molto in fretta l'eiaculazione se mi masturbo senza mi riesce quasi impossibile masturbarmi in passato non era cosi anche se facevo comunque uso della pornografia forse negli ultimi anni ho esagerato e questo problema lo riscontro anche nei rapporti sessuali non riesco ad arrivare ne con la penetrazione ne con il sesso orale ne se mi masturba lei vorrei capire dov'é il problema se la pornografia puo realmente fare e questo ed avrei anche un ulteriore domanda come mai mi eccitano di piu le donne sui 40 anni che le mie coetanee é una mia perversione?
Inoltre aggiungo che assumo psico-farmaci tra cui risperdal 0.50 ml nozinan 50 mg talofen 30 gocce depakin 1000 mg litio 450 mg remeron 30 mg wellbutrin alternando giorni a 150 mg e giorni a 300 mg lorazepam 3 mg puo avere ripercussioni sulla sessualità? Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
>>> vorrei capire dov'é il problema se la pornografia puo realmente fare e questo
>>>

Sì, si vanno accumulando evidenze che la videopornografia può danneggiare la normale risposta eccitatoria (ed erettiva, nell'uomo):

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1137-deficit-erettile-e-mancanza-del-desiderio-quanto-e-dannosa-la-pornografia-online.html

Se tuttavia prende farmaci, potrebbero esserci interazioni tali da pregiudicare alcuni aspetti della sua sessualità. Deve parlarne con i curantti che glieli hanno prescritti.

Riguardo ai suoi gusti non si tratta necessariamente di una perversione. Può trattarsi semplicemente, appunto, di una questione di gusti un po' originali.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2016
Ex utente
Grazie dottore é stato molto esaustivo.
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
https://www.medicitalia.it/consulti/psichiatria/454001-disfunzioni-sessuali.html

Se utilizza farmaci il discorso é differente.

Legga anche questa lettura, dovrebbe farla riflettere, la problematica non è pratica/ correlata....ma dipende da tantissimo altro



https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1600-eiaculazione-ritardata-quando-il-piacere-tarda-ad-arrivare.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Attivo dal 2015 al 2016
Ex utente
Io con un video porno davanti riesco a provare molto piacere e raggiungo in fretta l'orgasmo non mi rispecchio quindi nel suo articolo Dottoressa
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Il porno e l'autoerotismo sono altro...dal piacere condiviso

Molto altro
[#6]
dopo
Attivo dal 2015 al 2016
Ex utente
Prima quando riuscivo a masturbarmi senza porno riuscivo anche a venire nel rapporto vaginale adesso che non riesco a venire con la masturbazione non riesco neanche nel rapporto nel rapporto non avverto piacere é come se il mio pene avesse perso sensibilità anche se non ho mai provato senza preservativo, il medico dice che il 50% é causato da i farmaci e io penso l'altro 50 dai porno perche veramente mi hanno alzato la soglia di eccitazione di molto ricordo che l'anno scorso di questi tempi riuscivo a portare a termine il rapporto anche in breve tempo
[#7]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 449 103
Gentile utente,
l'abuso di pornografia porta a varie conseguenze gravi che le ricerche mettono in luce.
Gliene segnalo tre:

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5204-sesso-porno-amore-ai-tempi-di-internet.html
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4923-porno-online-il-re-del-porno-la-condanna.html
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4765-la-pornografia-rimpicciolisce-il-cervello.html

Come vede, l'abuso alza il livello necessario all'eccitazione, e la stimolazione che deriva da una donna reale non è quasi mai "all'altezza" della stimolazione che deriva dal porno.
Per cui va considerata come una vera e propria "dipendenza" (come quella da sostanze).

Però occorre dire che i farmaci che assume possono avere conseguenze sulla sfera sessuale. Occorre parlarne con lo psichiatra, che Le saprà dire quanto e se incidono, ed eventualmente sostituirli con altri.

Saluti cordiali.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test