Amo un uomo ? Tutto questo mi sta distruggendo mentalmente e fisicamente

Buongiorno, mi chiamo Dennis e sono un ragazzo di 19 anni... Penso di stare vivendo una situazione sofferentissima e straziante già da tanto tempo... penso di essere arrivato al limite della sopportazione e ho bisogno di aiuto.
Inizio col dire che a me sono sempre piaciute le donne , sono stato fidanzato con molte ragazze e ho avuto i miei rapporti sessuali, ma a 14 anni ho conosciuto un amico che per me all'inizio non era nulla oltre come amico... e penso che da un anno che me ne sono innamorato ... non ho mai sofferto cosi tanto penso che la mia vita senza lui nn ha senso... mi distrugge mentalmente e fisicamente, perchè ha un corpo che nessun altro maschio, e la cosa che mi eccita da morire è il suo sedere , e soffro tantissimo per questo ... lui è fidanzato ma a volte mi da molte attenzioni e scherza con me più del normale diciamo , e ame fa eccitare.. penso che abbia capito che per lui ho qualcosa, mi preoccupo sempre sto malissimo avolte.. nn so più come fare... è l'unico ragazzo che mi fa questo effetto, gli altri mi fa solo schifo l'idea di sfiorarli.. e immagino una vita con una donna! Vi prego aiutatemi sono disperato, cosa devo fare? Penso che nessuno al mondo abbia mai sofferto quanto me, a volte mi sento come i sintomi di infarto
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 292 182
Dei sintomi e del disagio che senti in generale ti suggerisco di parlarne con il tuo medico e di vedere se non sia il caso di sentire anche il parere di uno psicologo.

Per il resto devi considerare che 19 anni possono essere ancora pochi perché il tuo orientamento sessuale si possa considerare stabilizzato. A volte le amicizie adolescenziali importanti possono essere accompagnate da correlati emotivi forti, anche sessuali.

Perciò ti suggerisco di tirare il respiro, è ancora presto per andare troppo in ansia.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
Aggiungi qualche riflessione a quelle già ricevute.

Potrebbe non trattarsi di amore, ma di amicizia profonda che le crea confusione..
Potrebbe trattarsi di condivisione..
Di empatia..
Di un legame speciale...
Di dipendenza psicologica....

Siamo online quindi non sintratta di diagnosi, ma di ipotesi.

Ha una vita sesuale?
Ha avuto altre esperienze?

Una consulenza de visu, potrebbe lenire l'ansia e far luce su quello che prova davvero, dando un nome al suo malessere

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Si ho avuto esperienze con donne e basta, ma sembra che da quando cè lui il resto mia sia diventato indifferente... ho paura è lunica persona che riesce a farmi stare bene e allo stesso tempo male, mentre del resto delle persone che siano maschi o donne non mi interessa nulla. E' davvero un incubo, e poi sono sempre preoccupato per lui, se non mi chiama o non si connette inizio ad andare in panico
[#4]
dopo
Utente
Utente
Il problema è che senza lui la mia vita è inutile, sono stato due mesi a piangere perchè non potevo vederlo
[#5]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 292 182
In tal caso ti suggerisco caldamente di rivolgerti a uno psicologo psicoterapeuta, perché sembra che codesta amicizia si stia configurando, da parte tua, come una vera e propria dipendenza.
[#6]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Condivido l'ipotesi della dipendenza.

Un nostro collega potrà aiutarla a capire di più

Legga queste letture

http://www.valeriarandone.it/articoli/154-gli-amore-dipendenti-dipenden
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4078-l-amore-affamato-la-dipendenza-d-amore.html
[#7]
dopo
Utente
Utente
Si, credo sia proprio dipendenza! Per me è peggio della droga, quando nn posso sapere come sta (perche non si connette o non mi chiama o ha il cell spento) inizio a tremare per paura che possa essergli successo qualcosa e mi sento morire troppo... ho cercato tante volte di allontanarmi per "guarire" ma non ci sono mai riuscito , perchè proprio quando mi allontanavo lui si faceva sentire di più... cosa devo fare? datemi voi dei consigli... io non vorrei mai allontanarmi
[#8]
dopo
Utente
Utente
Ho davvero bisogno di una cura aiutatemi, secondo voi è possibile guarire?
Quando non c'è mi manca da morire... CAZZO MA PERCHèè A ME?
VOLEVO SOLO ESSERE UN RAGAZZO NORMALE E AVERE UNA RAGAZZA COME TUTTI QUANTI... Non ho colpe
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
La cura viene dopo una consulenza diagnostica che farà chi avrà il piacere di occuparsi di lei, non online
[#10]
dopo
Utente
Utente
Ho scritto una lettera a me stesso, ve la voglio scrivere qua per farvi capire il mio stato d'animo:
E poi che cosa mi rimane ogni volta che vai via da me?
Il vuoto, il buio.
Non vedo luce, odio il cielo, la terra , le persone , tutto...
Sono un dannato in un posto che non è casa mia , e tu sei maledetto
Mio Dio, tu non immagini nemmeno quante volte urlo aiuto in silenzio, quando muoio in silenzio, quando il cuore trema ad un ritmo senza percussioni, cercando te che sei il mio unico antidoto. E quando te ne vai io smetto di vivere fino al tuo ritorno...
Mi sento un condannato , e chiedo a Dio quale sarà la mia fine
[#11]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 292 182
Devi resistere alla tentazione di aprirti in questo modo qui, online. Non ti servirà a nulla. Devi rivolgerti a un collega di persona:

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3551-psicologo-devo-proprio-andarci-di-persona-perche-non-potete-aiutarmi-online.html

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio