Chiedo aiuto


Buonasera, da circa 2 anni ho una relazione con un uomo di circa 4 anni piu grande, è una relazione a distanza ma riusciamo a vederci ogni 2 w.end circa.Abbiamo una vita intima attiva e su quello non c stanno problemi. Il problema è il suo comportamento.I primi segni li ho notati circa un anno fa..non avevo dato peso anche se mi aveva un po scioccata con quel suo modo d reagire e non conoscevo più quella persona buona e gentile ma pian piano s sono verificati con più frequenza. s arrabbia e s infastidisce soprattutto per cose banali ed inutili diventa un altra persona inizia a dirmi brutte parole ed io non riesco neanche a difendermi perche alza la voce e continua non permettendo d parlare.dice che la colpa è mia che sto rovinando il rapporto mi accusa d cose che io non penso , d avere secondi fini in quello che gli dico. Avevamo anche fatto un patto per fargli capire quando era opportuno fermarsi perche stava fraintendendo..ma niente..,durato poco. Le liti sono spesso a tel. O con SMS dopo...anche se d presenza è successo facendomi sentire in forte disagio in mezzo alla gente per le brutte parole dette anche seduti a tavolino in un luogo pubblico. Lo amo troppo e non riesco a capire ad essere lucida,.penso che anche lui mi ami perche quando non ha questi attacchi è l uomo più buono d questo mondo. Io purtroppo in passato ho sofferto d depressione e sento che ultimamente sto nuovamente male..pensavo d aver sconfitto per sempre il male dell anima...ma sto soffrendo per questa storia come non mai.Non so cosa fare penso che lui abbia davvero qualche problema ma se provo a dirglielo..non oso immaginare..davvero credetemi riesce a rigirare le frittate benissimo. Dice che lui è un uomo libero e non vuole essere assillato è libero d fare quello che vuole nella sua vita sempre nel mio rispetto. Mi sento morire per la situazione..non so che fare e come gestire il tutto..mi sono messa anche in discussione io..chiedendo parere a mia sorella e una amica..e mi dicono che il vero pscopatico è lui e non io come spesso mi dice. Mi dice che lui non litiga mai con nessuno e che sono io ad avere il male dentro. Certo gli altri vedono solo il lato buono che che conosco io. Nella ultima lite pesantissima avuta a distanza ho resistito solo 2 GG a non sentirlo e poi ho mollato io. Poi d presenza s è scusato mi ha detto che non vuole perdermi ma io devo esser più tranquilla .cioè come se le liti nascessero per gelosia..e non per i suoi modi d reagire anche se gli dico...vai già a letto ?!??! Lui in quella frase ha visto un intero film dicendo che a me non importa a che ora va a letto lui..e che non s alza alle 11 come me...e io devo stare sempre zitta in queste sfuriate. Sono stanca non voglio perderlo pensavo fosse lui la persona giusta finalmente ma sbaglio sempre tutto. Dopo 2 anni d fidanzamento e anche con settimane d frequenza, mi chiede spesso d trovarmi un lavoro li per una convivenza, ma stiamo scherzando con queste liti?vi prego datemi un aiuto grazie
[#1]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile utente, penso che faccia bene ad essere perplessa, questi scatti d'ira improvvisi, per un nulla ,rendono perplessa anche me, sembra un uomo che vuole lei zitta e passiva.. "lo amo troppo e non riesco a capire e ad essere lucida.." amare troppo non va bene, mia cara, non si lasci trascinare in un rapporto sbilanciati di dipendenza e amore cieco.. Dice di essere stata depressa, come ne è uscita, con farmaci, con psicoterapia.. Cerchi di essere lucida e autonoma, magari anche di farsi aiutare per comprendere perchè mai accetta di farsi trattare così male, uno psicoterapeuta de visu potrebbe aiutarla più di quanto possiamo fare noi , on line..
Restiamo in ascolto..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#2]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
<Non so cosa fare penso che lui abbia davvero qualche problema >
Gentile Utente,
potrebbe anche essere secondo quanto riferisce... moti di rabbia, attribuzioni e quant'altro, di fronte ai quali si trova disarmata, incapace di reagire.

Il punto comunque è che questo rapporto sembra farle male anziché essere un valore aggiunto alla sua vita.
Si dovrebbe allora chiedere come mai lei non riesca ad affrontare diversamente queste"sfuriate" e si ponga nel ruolo di colei che subisce. Come mai, nonostante questa relazione le faccia male, in qualche modo sembrerebbe dipenderne.

<. Io purtroppo in passato ho sofferto d depressione e sento che ultimamente sto nuovamente male.> E come l'avrebbe affrontata? Ha ricevuto diagnosi? Si è rivolta a uno specialista?

<ma sbaglio sempre tutto.> Cioè è successo anche in precedenza in altre relazioni? Ci può dire di più?

<non so che fare e come gestire il tutto..>
Ha mai pensato di sentire il parere diretto di un nostro collega?

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta. Si in passato sono stata da psicologo ed ho fatto psicoterapia. Oltre a prendere dei farmaci sempre su presctizione d uno specialista. Dopo la cura e i cambiamenti nella mia vita sono stata bene sicura d me soddisfatta d quello che facevo sempre sorridente e con voglia d fare e di vivere.Adesso mi sembra d esser ricaduta ho forti dolori al petto anche in questo momento. Non ho voglia d iniziare nuovamente terapie... Ho fatto tanto.. Dico d sbagliare sempre...perche ho fatto scelte sbagliate ...non riuscendo a troncare una storia d amore per la quale non provavo piu trasporto..per non far soffrire lui che invece mi amava e mi rispettava..sono entrata in depressione....Successivamente ho sbagliato ancora subendo anche dall ultimo ex ma quando s è permesso d alzarmi le mani la seconda volta e dopo a scenate inutili d gelosia...l ho mandato a quel paese senza soffrire. Qui non c riesco....non sono capace d prendere una posizione... Una decisione..Lo amo è vero.so che anche lui mo ama e che è sincero quando me lo dice..ma non so fino a che punto posso subire questo... In pratica fino ieri mi ha detto che se io non gli dico nulla e mon scrivo nulla lui non s altera...ma è possibile una storia senza che io possa dire quel che penso ????? E sentirsi dire ..tanto a me non mi pieghi.. Tu hai il male dentro....e tanto altro che meglio non scrivere.. Troppe cose brutte ed offensive...e per d più..mi dice che la colpa è mia che sto rovinando il rapporto.... Mi sta facendo sentire uno svhifo. Grazie ancora..per le risposte
[#4]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Mia cara, il punto è che bisognerebbe che lei tirasse fuori la rabbia per fare altro, invece di piangere, subire e cercare di tacere, la depressione è aggressività introiettata, dice il libro , se lei non la usa, questa sana rabbia per cambiare , la rabbia se la gira contro di sè e infatti dice .. " è colpa mia che sono uno schifo, è colpa mia che sbaglio".. ma non è vero, lo sente anche lei, non se la sente ora di tornare in psicoterapia, si faccia dare dal suo medico di base un piccolo aiuto farmacologico che faccia da starter , intanto..
Ma non si rovini la vita, la prego..
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dott.ssa Muscara' grazie sempre per la sua attenzione, se ho Capito bene la mia ricaduta potrebbe esser data dal fatto che non riesco a reagire con lui, io non riesco a vedere la mia vita senza d lui.. Mi faccio mille domande...ma poi mi chiedo....per quanto tempo il mio corpo la mia testa potranno resistere a sopportare tutto questo. Credetemi che mi sciocca ..il suo comportamento.. Dopo liti furibonde per tel. Dopo 5 minuti se ne esce con messaggi carini..a modo suo...ma talmente fuori da tutto il discorso, come se nulla fosse successo. Ora mi chiedo come io dovrei usare questa rabbia che dice lei.. .. Poi dovrei prendere dei semplici ansiolitici ??!? Grazie sempre...

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test