Infatuazione

Buonasera ai gentili professionisti presenti su questo sito,

sono un ragazzo disoccupato di 33 anni e vi scrivo dalla provincia di Napoli. Cercando informazioni nel web, ho letto un'intervista ad uno specialista riguardante l'infatuazione, che colpisce sia gli adolescenti che gli adulti. Leggendo l'intervista, non ho potuto non pensare all'infatuazione che provo da circa dieci giorni per un'attrice francese dai tratti aggraziati in seguito alla visione in una sala cinematografica di un film dal titolo "Samba", in cui l'attrice in questione recitava il ruolo di una manager d'azienda che, per alleviare un forte stress psico-fisico generato dagli intensi ritmi di lavoro, prestava volontariato presso un'associazione di assistenza agli immigrati. E' la seconda volta nel giro di dieci mesi che sviluppo questo genere di infatuazione per un'attrice straniera. Circa un anno fa, dopo aver visto il film "Il silenzio degli innocenti", fui molto colpito dalla bellezza di Jodie Foster (anch'essa dai tratti aggraziati), che nel film interpretava un'agente dell'FBI alle prese con un serial killer.
Benché abbia riflettuto molto, non sono riuscito a risalire alle cause di tali infatuazioni. Ho pensato che il mio stato d'inattività lavorativa causato dalla crisi economica e l'assenza d'affetto (da un anno e mezzo non ho rapporti con le ragazze) abbiano avuto un ruolo importante nell'insorgere di queste "adolescenziali cotte". O dietro a queste infatuazioni si nasconde un radicale bisogno di cambiamento?

In base a questa esigua e-mail che vi ho scritto, voi potete aiutarmi a capire?

Certo di una vostra cortese riposta, vi porgo cordiali saluti.


[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente

Capita di infatuarsi di qualcuno e non è solo adolescenziale questa modalità. È più frequente durante l ' adolescenza.
Posso chiederle però come mai da un anno e mezzo non frequenta nessuna ragazza?
È probabile che il tanto tempo libero e il fatto di non avere una ragazza stiano lasciando tanto spazio al fantasticare ma sarebbe interessante capire se dietro tutto ciò si cela una fobia delle relazioni.

Cordiali saluti

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile utente, anch'io come la Collega Pileci , penso che Lei sia troppo solo in questo momento, senza lavoro e senza amici e amiche..sognare, fantasticare e' umano , sotto un certo profilo , e ' persino ripartivo..ma cerchi di uscire da questo angolo, attraverso una ripresa di contatti reali. Aveva amici, ha avuto una delusione sentimentale..?.Non vorrei che la situazione lavorativa che non c'e ' la spingesse a chiudersi difensivamente.. sappiamo troppo poco di Lei, ci racconti meglio la sua storia , se crede.. Noi restiamo in ascolto..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio per le risposte.
Per rispondere alla dott.ssa Pileci, da un anno e mezzo non ho rapporti con ragazze perché in questo arco di tempo mi è capitato di incontrare donne mentalmente mediocri con le quali non ho ritenuto opportuno instaurare legami sentimentali.
Per rispondere alla dott.ssa Muscara Fregonese, non ho avuto nessuna delusione sentimentale. Ho pochi amici ma fidati, anche se - e non lo nego - la mia condizione di inattività lavorativa mi induce ad isolarmi alquanto, precludendomi la possibilità di fare nuove amicizie. Devo dire però che con l'esperienza e la maturità sono diventato più selettivo, e se una persona non mi garba preferisco rimanere da solo.
Un altro particolare che può essere utile: nell'ultimo anno ho sviluppato il bisogno di privacy e indipendenza, tanto che ho pensato di andare a vivere da solo (io ora vivo in famiglia); ma per ora non posso lasciare la casa di famiglia perché non ho le possibilità economiche per pagarmi un affitto.
Secondo voi un soggiorno all'estero o in un'altra città italiana può essermi utile?

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio