Crisi esistenziale

Salve a tutti, non so cosa mi ha portato a parlare del mio problema in questo sito, forse per la vergogna e la timidezza di esporre ad una persona quello che mi sta succedendo. Sto attraversando un periodo no, credo che tutto sia iniziato da quando ho conosciuto questo ragazzo, ci siamo sentiti, siamo usciti per circa 3 mesi, mi stava incominciando a piacere, mi stavo fidando,di solito non mi fido di nessuno e poi da un momento all'altro ha voluto chiudere tutto senza un motivo, senza darmi una motivazione. forse perchè troppo condizionato dai suoi amici, sta di fatto che non ci siamo più sentiti. il problema è che io lo vedo spesso, delle volte fa l'indifferente, altre volte non smette di guardarmi sembra geloso quando qualcuno si avvicina a me e in più di un'occasione ha tentato di riavvicinarsi ed era una cosa che non avevo notato solo io, ma anche le mie amiche. Forse io per il troppo orgoglio, per la paura di starci di nuovo male lo allontanavo peggiorando solo le cose. Sono passati quasi 9 mesi e a me continua a piacere continuo a provare qualcosa per lui, ma evidentemente lui non prova niente, sento che non prova niente, altrimenti avrebbe cercato un confronto con me e avrebbe cercato di chiarire. l'altro ieri ha raccontato ad una mia amica che sta avendo rapporti con altre ragazze, una botta e via giusto per divertirsi. Mi è caduto il mondo addosso, ora non so se è la verità o se è una bugia, so solo che non smetto di piangere, di pensare che mi ha illuso soltanto, lo so che era inevitabile che succedesse, è un ragazzo ha delle esigenze, così come io sto cercando di voltare pagina conoscendo altri ragazzi, ma nessuno sembra riuscire a farmelo dimenticare. A tutto questo si aggiunge il fatto che non riesco più a studiare come una volta a trovare la concentrazione. Sono disperata non so che fare e come superare questa situazione per tornare a stare bene. ho bisogno di consigli vi prego!!!
[#1]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile ragazza, questo alternarsi di slanci e dispetti , dubbi e ripicche è piuttosto frequente alla vostra età, in cui i ragazzi soprattutto sono divisi tra il divertirsi o innamorarsi e precludersi così serate allegre senza pensieri e doveri.. Mi sembra faticoso continuare ad aspettarlo , illudersi , scrutarlo e starci male , non studiare e disperarsi..
Si dia un tempo , ancora qualche settimana e poi lo lasci andare e studi, e si guardi intorno..
Perchè iniziare così una storia mi sembra un modo poco felce di vivere il primo amore ..
Auguri di sicurezza e serenità , sono tappe maturative, non si disperi..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio per la risposta, cercherò di riprendermi e non pensarci anche se al momento mi risulta difficile, mi rendo conto che è solo un periodo e che deve passare.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio