non capisco perché ho questi pensieri e non so cosa dovrei fare

Gentili dottori, non capisco perché mi ritrovo ad avere una parte di me stessa ancora e "purtroppo" legata al passato.
Con lui ho vissuto la prima volta, ho vissuto tanti bei momenti...mi ha aperto al suo mondo, ai suoi cari, alle sue cose più intime....c'era naturalezza, forse abbiamo corso troppo nelle presentazioni familiari o lui ha corso nel dire qualche frase significativa ( non il ti amo ) che lasciava appunto intendere che in quel momento esatto pensasse che fossi la ragazza giusta. Io vivevo in un sogno , dentro di me pensavo " pensa al meglio ma preparati al peggio" perché a causa di motivi contingenti esterni sapevo che sarebbe stata una relazione che, si poteva benissimo finire, ma che pensavo si sarebbe protratta ancora per un bel po' viste le premesse. Invece dal nulla senza alcun segnale, senza parlarmene lui mi ha ferita facendo un qualcosa che sapeva non avrei perdonato....mi aspettavo che facesse di tutto per rimediare siccome all'inizio era titubante sul fare questa cosa per non perdermi ....e invece ha pensato a se stesso. Dal nulla ha pensato al futuro prossimo, a quanto sarebbe stato difficile, al fatto che io avrei voluto magari aver certezze ma che lui non poteva darmele ed inutile dire , mi sono sentita presa in giro.
Mi sono sentita come una cosa bella, di cui si riconosce il valore ma che viene accantonata perché investire in quella cosa richiederebbe tempo,energia. Ci ho sofferto così tanto...sono caduta in un baratro da cui sto uscendo ma a volte sento tanto la mancanza di lui nonostante il dolore provato. Non credo all'amicizia tra ex.....eppure l'aver condiviso cose per me importanti mi lega inevitabilmente a lui. So che se lo contattassi poi starei peggio, ma allora perché ho il pensiero di scrivergli? perché mi manca?
[#1]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Le manca perché lo ha amato!

Anche quando un amore giunge alla fine, non si smette di pensare, di sognare, di desiderare.. Di accarezzare con la memoria i ricordi più belli..

Il tempo poi, azzera i ricordi negativi, e nutre la malinconia.

Dopo di lui come è andata la sua vita?
Ha una passione?
Lavora?
Si è innamorata nuovamente?

Provi a a consultare queste letture penso si ritroverà in parecchi punti

Amore finito
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6464-quando-si-perde-in-un-amore.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5407-coppia-separazione-o-perseverazione.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2175-quando-finisce-un-amore.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2959-amore-bugiardo.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6389-divorzio-breve-il-ricordo-dell-ex-sara-breve-anch-esso.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Cara Signorina,
Le manca perche' non ha ancora elaborato la perdita. E' ancora emozionalmente "con lui" e non riesce a vedere la vita da sola.
Queste non sono cose che si fanno in breve tempo.
E' un lutto. Forse anche piu' doloroso e travagliato di un lutto vero, perche' una persona che si e' allontanata non e' morta e la speranza che possa tornare fa soffrire e sperare.

Cara Signorina, potrebbe esserLe di aiuto fare dei colloqui psicoterapeutici per non perdere i riferimenti reali di dove si trova Lei in rapporto a quest'uomo.

Altro purtroppo non c'e da fare!
I miei auguri : abbia pazienza e fiducia in Se'


Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#3]
Dr.ssa Valentina Sciubba Psicologo, Psicoterapeuta 1,5k 29 9
Gentile ragazza,
il suo racconto resta vago in alcuni punti, cosicché resta difficile capire quanto quest'atto di questo ragazzo sia veramente così pernicioso ed irrimediabile.
Potrebbe infatti anche non essere così, magari ha fatto una scelta giusta...e il rapporto potrebbe continuare.

Quello che sembra evidente però è che comunque questo rapporto non si è del tutto interrotto per lei, lasciandola in uno stato di dolore da cui non vede un' uscita.

Le consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta per capire meglio i termini della situazione e del vostro rapporto.
Restare in una situazione di indefinitezza infatti è piuttosto pericoloso.
Le segnalo al riguardo un articolo sulle storie sentimentali sul mio sito.

Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
www.valentinasciubba.it - Roma

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr.ssa Randone : la rottura è stata mesi fa, ho vissuto un periodo davvero oscuro ed ho cercato di concentrarmi su me stessa, di terminare il percorso di studi intrapreso, ci sono stati alcuni ragazzi con cui ero uscita ma non provavo nulla per loro ed inoltre ero ancora con troppa sofferenza addosso per poter pensare di iniziare una nuova relazione.

Gentile Dr.ssa Esposito La ringrazio per gli auguri, spero che il tempo mi sia di aiuto. Sto passando da momenti di serenità a momenti di malinconia , nei mesi scorsi ho avuto modo di fare alcuni colloqui presso uno sportello gratuito ed una psicoterapeuta mi ha fatto notare alcuni aspetti della vicenda che non avevo considerato; mi aspettavo ulteriori ricadute e sto cercando di lavorare su me stessa solo che ogni tanto mi capita di ripensare al passato.

Gentile Dr.ssa Sciubba, la situazione non era rimediabile, io avevo perso la fiducia nel mio ex ragazzo e lui non ha fatto nulla per rimediare, anzi ha scelto la via più semplice. Quello che mi fa stare male è il fatto di aver dovuto subire decisioni altrui senza prima essere consultata, senza aver sentore di nulla. Sono conscia del fatto che le persone possano cambiare idea ma non in questo modo, aggiungendoci l'ulteriore suo modo di agire che di certo non ha aiutato.
[#5]
Dr.ssa Valentina Sciubba Psicologo, Psicoterapeuta 1,5k 29 9
Resta il fatto che comunque l'interruzione di questo rapporto ha lasciato strascichi problematici e di essi deve occuparsi/preoccuparsi.
La domanda "perchè mi manca?" richiede una risposta.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test