Utente 411XXX
Vorrei una vita piu stabile. Ho quasi 24 anni.
Frequentavo una facoltà, andavo molto bene, poi ho deciso che non faceva per me, ed ora frequento un'altra facoltà, sempre con ottimi risultati. Ho splendidi amici, ho un lavoretto. Ma all'incirca ogni 2-3 arrivano dei grossi periodi di inquietitudine in cui non sono sereno, devo rivoluzionare le cose.
Le mie storie d'amore, durano 3-4 mesi, sempre con ragazze poco stabili che puntualmente mi lasciano, lasciando tantissimi strascichi in me. L'ultima storia é finita 3 mesi fa, inutile dire che io ci pensi ancora tantissimo nonostante sia uscito con diverse altre ragazze. Vivo dei periodi in cui mi chiudo molto, bevo un po di piu, anche se da fuori in pochi se ne accorgono in quanto riesco comunque a portare avanti alcuni impegni.
Cambio molte idee, ci metto molto per prendere delle decisioni.
Ma sono ora in uno dei miei periodi di inquietitudine, da quando é finita la mia ultima storia. Devo farcela, non devo abbandonare anche questa facoltà, ho un'ottima media, tanti progetti, tanto rispetto dai colleghi, devo farcela. Ho molta paura di crollare nuovamente e dover ricominciare tutto da zero

[#1]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
La stabilità e l'instabilità, l'inquietudine, la soddisfazione e l'insoddisfazione dipendono da tantissimi fattori, non analizzabili online.

La sua infanzia.
I suoi genitori.
L'educazione ricevuta
La religione
Il suo inconscio
Il rapporto con il piacere, con il dovere
Con la sessualità
Con l'Affettività
La sua struttura di personalità
Se soffre di problematiche psichiche di cui non è a conoscenza
Il suo progetto di vita
I suoi stili di vita e di coppia...e così via...

Valuti l'opportunità di effettuare una consulenza psicologica, luogo simbolico dove poter capire di cosa si tratta realmente o come intervenire .

Cambiare è possibile.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Grazie per la risposta dott.ssa
Vedrò di prendere in considerazione quest'ipotesi, anche se un po mi spaventa, mi spaventa il dover scoprire quali siano le cause, a volte ho quasi la sensazione che io non voglia uscire da questi periodi di instabilitá

[#3]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
Lei sembra proporci una Sua esigenza : fare un bilancio della Sua vita!
Mi complimento davvero per questa inizativa così *matura*!
Questi bilanci che Lei sente di volere per se` vengono infatti chiesti, a se` stessi intendo, e con tutubanza e dolore, un po' piu' in la`. Diciamo verso i 30 anni almeno. Quando girandosi indietro ci si fanno domande profonde su cosa si sia o no costruito.
Cosa Le da` tanta maturita`?
La famiglia? Gli studi?
Ci dica meglio, per poterla orientare!
Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#4] dopo  
Utente 411XXX

Gentile dott.ssa, la ringrazio, ricevo molto spesso la frase "sei una persona molto matura".
Ho una famiglia stabile ale spalle, tanti amici, buon persorso accademico(attuale).
La mia preoccupazione é che arrivano dei periodi nella mia vita, all'incirca ogni 2-3 anni in cui il modello del "ragazzo pulito" sparisce, e c'é sempre un meccanismo che innesca tutto cio, questa volta ad esempio é stata la rottura di una storia.
In questi periodi cambio completamente, divento un vagabondo, faccio sempre notte, , fumo di piu, faccio dei cambiamenti come ad esempio cambiare il look, fare un tatuaggio, cambiare musica.
L'ultima volta cambia università, nonostante andassero abbastanza bene le cose, é proprio questo che mi spavento, non vorrei che questa fase di instabilitá che é tornata negli ultimi mesi mi faccio stravolgere nuovamente la mia vita.
Per adesso ho gia partortito diversi cambiamenti negli ultimi due mesi, il look, un nuovo tatuaggio, ho fatto domanda per andare a studiare 6 mesi all'estero.
Inoltre un'altra cosa che mi chiedo é: Perche trovo esclusivamente ragazze poco stabili, che mi danno tanto in pochi mesi e poi spariscono,mi sembra come se le ragazze piu stabili non m'interessino, nonostante la possibilità l'avrei

[#5]  
Dr.ssa Franca Esposito

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
Il meccanismo inconscio che probabilmente sostiene il Suo cercare ragazze *instabili* si definisce *rispecchiamento*.
Lei sapra' che nello specchio la nostra immagine e` appunto *speculare*cioe` sembra uguale ma in realta` e' al contrario.
E forse e' proprio questo cio' che Lei cerca:
- una immagine *sua* di ragazzo stabile, con ottimi risultati accademici, ottima maturita'
- una immagine *speculare* ( quella con i tatuaggi, instabile etc)

Che dirLe? Per fare coincidere le due immagini occorre un sofisticato lavoro terapeutico di integrazione.
Come puo' capire e' un percorso affascinante per trovare *se stesso*! Da fare con cura!
Naturalmente come qualunque opera di integrazione dovra' cercare i punti in comune ed eliminare cio' che non sia *integrabile*!
Ci pensi! Auguri!

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#6]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Gentile ragazzo,
dal momento che ce lo evidenzia penso dovrebbe andare a fondo, assieme ad uno psicologo psicoterapeuta, soprattutto riguardo l'ultimo punto del suo resoconto: la stabilità delle relazioni.

Le relazioni infatti sono quanto di più interessa al genere umano, ciò che uomini e donne cercano e a cui tengono di più e capisce bene perciò quanto rapportarsi a questo tema in modo sereno e comportamentalmente corretto sia importante, non solo per la vita affettiva.

Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve Integrata Consulenze on line
Roma 338 1762781

[#7] dopo  
Utente 411XXX

Dr.ssa Esposito la ringrazio per la risposta, molto affascinante quest'analisi, cio che mi preoccupa sono proprio i periodi in cui l'immagine del ragazzo "tatuato"(per dirne una) prendo di molto il sopravvento sul ragazzo perfettino, come sta accadendo ora, e rischio di andare un po fuoristrada, anche se questa volta sto reggendo, sbando un po ma resto sul mio binario per ora.
Dr.ssa Sciubba la ringrazio, prenderò in considerazione cio che mi ha scritto, e valuterò se in futuro sará il caso di iniziare un percorso terapeutico, se il mio equilibrio tra queste diverse immagini di me dovesse peggiorare ancora.