Disturbo schizotipico di personalità

Gentili dottori,

Seguendo i vostri consigli, ho proseguito la terapia con il mio attuale psichiatra, non con eccessive migliorie, ma ho prenotato visita in ambulatorio di farmacoresistenza. Quello di cui volevo parlare, o meglio domandare,è proprio il titolo del post. La precedente psichiatra mi disse che non soffrivo di un disturbo bipolare non psicotico, ma bensì di un disturbo schizoaffettivo quindi con una componente psicotica importante. La mia psicoterapeuta era più o meno dello stesso avviso dato che collaboravano ma io con il tempo non ho fatto più caso a questa diagnosi.Mi chiedevo, ma uno schizotipico si accorge di esserlo? Sono spesso i familiari che esasperati lo portano in visione dei curanti, cioè i suoi atteggiamenti sono egosintonici? Ponendo il caso che io lo fossi, nella vostra esperienza clinica, è mai capitato un ragazzo/a che si presentasse mostrando spavento e al contempo fastidio per quello che i suoi modi di fare comportavano? Il mio psicoterapeuta una volta di più ha ribadito che la mia malattia è la depressione. stop. Questo mi impedirebbe di trovare lavoro, mantenerlo, avere ansia di guidare, concentrarmi sui libri, ecc...Ma vi posso assicurare che se per esempio sto con gli amici, io la sera non esco per paura che accada qualcosa..ed oggi è successo l'ennesimo avvenimento che mi ha fatto riflettere.Il mio insegnante di chitarra ha avuto un infarto proprio prima che lo andassi a trovare..me l'ero prefissato e invece..per fortuna è vivo per miracolo, ma il pensiero di aver in qualche modo a che fare con quello che è successo per quanto irrazionale, non si frena. Successe anche alla morte di mio zio qualche mese fa, non lo vedevo spesso, però ascoltando una canzone l'avevo pensato proprio due giorni prima ed ho pensato ancora lì non di esserne la causa..ma che forse potrei evitarlo o che comunque se io penso qualcuno ogni tanto le cose vanno male. Tutti voi non siete oggetto dei miei pensieri..quindi tranquilli! La sospettosità, spesso se qualcuno vicino a me ride so che lo sta facendo su di me. L'ultimo episodio risale a qualche mese fa per la verità, fu il primo. La mattina nel chiostro dlla mia univstersità stavo parlando con un ragazzo. La sera guardo un documentario sul serial killer di cui ho il soprannome su facebook e mi resta impressa la sua faccia. La notte ho un incubo: sogno il ragazzo della mattina con gli occhi del serial killer che mi si para contro..Orribile! Mi sveglio di sopraassalto. La mattina dopo rincontro il ragazzo, il quale mi saluta "ciaoo..(nome del serial killer)!!" A quel punto sgrano gli occhi, sono sicuro che abbia saputo che io l'ho sognato e l'ha fatto appposta a chiamarmi così e non con il mio nome..Insomma qua non mi sembra, per quel poco che ne posso capire, "solo depressione". Ci tenevo, pur con tutti i limiti della telematica, a sapere la vostra opinione anche sulle prime domande secondo la vostra esperienza clinica. Come sempre grazie per la disponibilità, cordialmente.
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile uternte,

Non riesco a decifrare la Sua domanda.
Lei e' in cura da uno psichiatra e quindi sta facendo cio' che deve.
I disturbi schizoaffettivi e bipolari necessitano di un piano terapeutico psichiatrico.
Quindi noi in quanto psicologi non abbiamo strumenti idonei.
Se ha bisogno di un sostegno puo' integrare la terapia psichiatrica con sedute psicoterapeutiche.
I miei saluti.

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test