Insonnia occasionale

Salve a tutti, cerco di riassumere in breve la mia storia.
Sono un ragazzo di 25 anni e fino a due anni fa non ho mai avuto problemi di sorta col sonno. Non sono mai stato un dormiglione, ma le mie 7-9 ore di sonno a notte me le facevo senza problemi. Raramente tutte di fila, ma con al massimo 1-2 mini risvegli. Quasi due anni fa però, subito dopo un periodo molto stressante a causa di un malessere fisico e contemporanea sessione di esami universitari ho avuto un fortissimo periodo di insonnia di una decina di giorno. Durante questo periodo mi è stato prescritto l'utilizzo di lexotan che però ho sospeso dopo qualche settimana di utilizzo a causa dei suoi effetti collaterali. Con il sostegno della mia famiglia e della mia ragazza, e l'utilizzo di melatonina e valeriana sono, in un paio di mesi riuscito ad uscire da questo ciclo di insonnia. Detto ciò, da allora in poi, occasionalmente questa insonnia mi si ripresenta. In particolare, dopo quasi un 6 mesi in cui questo problema
era praticamente scomparso, mi si è ripresentato a fine luglio 2016 (guarda casa, anche qui dopo la fine di un periodo stressante) e da allora non si è più del tutto risolto. Nel dettaglio, ho cicli di insonnia di 3-4 giorni alternati ad altrettanti in cui dormo tuttosommato bene (o comunque in maniera accettabile). Le cause scatenanti di questi mini cicli di insonnia però, non mi sembrano evidenti. Capita tranquillamente che dopo una giornata stressante io riesca a dormire bene, mentre dopo una giornata di totale svago, non riesca a chiudere occhio. Sono però convinto che alla base di questa insonnia ci sia qualcosa di psicologico: questo lo dico perchè nelle giornate post insonnia, oltre alla normale stanchezza e rintontimento ho anche un sottofondo di ansia che va dal leggero a veri e propri attacchi d'ansia che si placano solo stando con qualcuno (amici, famiglia, ragazza ecc). Mi è anche capitato di notare che stando ad esempio in vacanza (e quindi tutto il giorno in compagnia di qualcuno con cui svagarmi) questi periodi di insonnia scompaiono da un giorno all'altro o quasi. Dopo mesi di "esami di coscienza" credo di essere giunto alla conclusione che non riesco a dormire perchè ho paura che non dormendo, il giorno dopo non sarò in grado di affrontare le "sfide" che la vita mi propone, siano essi esami universitari o normali impegni personali. Nel momento in cui scrivo sono in uno di questi periodi di insonnia che, come detto, potrebbe durare altri giorni o risolversi magicamente domani, non ho ancora capito cosa influenzi l'evolversi di questa cosa. Chiedo quindi a voi medici varie cose:
1)Il continuare di questi eventi di insonnia sultuaria, può alla lunga causare conseguenze a livello fisico (oltre alla normale stanchezza)?
2)Avete qualche consiglio pratico su come poter cercare di risolvere definitivamente questa cosa?
Fortunatamente sono circondato da persone che mi aiutano e rincuorano e questo mi aiuta, ma appena rimango da solo mi sento di ricadere nel baratro
[#1]
Dr.ssa Sara Ronchi Psicologo 559 8 3
Gentilissimo

L"insonnia se protratta x molto tempo oltre alla stanchezza può dare altri problemi (il cervello non è rigenerato dal sonno e quindi manca la concentrazione....le funzioni cognitive ne risentono).
La paura che ha di non dormire la porta a pensare che non riuscirà nelle sfide e nei compiti quotidiani.
E' un circolo vizioso....più non dorme e più aumenta la spirale di paura.
Consigli pratici possono essere: Non praticare esercizio fisico prima di andare a letto....areare ka stanza....indossare pigiama leggeri.....assumere tisane rilassanti....non vedere film violenti ma leggere o fare qualcosa di piacevole.
Evitare anche se ha sonno le pennichelle pomeridiane!
Io le consiglio però di fare qualche colloquio con uno psicologo per chiarire e fermare quel circolo vizioso della paura.
Spero di esserle stata utile
Auguri!

Cordialmente

Dr. Sara  Ronchi
sara71ronchi@gmail.com -3925207768
www.psicologa-mi.it









[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la veloce risposta.
Purtroppo so che è un circolo vizioso quello che sto andando a creare. La cosa brutta è che se prima avevo paura di questa cosa, ora mi si sta quasi instaurando una sorta di rassegnazione: so che la mia vita sarà cosi per sempre, dunque fattene una ragione. Non ho piu voglia di provare a "combattere" questa cosa. Voglio solo riuscire a riposare come facevo prima. A volte mi sembra davvero di essere al limite di sopportazione...
[#3]
Dr.ssa Sara Ronchi Psicologo 559 8 3
Gentilissimo

Ci credo!
Non dormire a lungo andare e' dannoso.
E' per questo che le dico di andarne a parlare vis a vis.
Nel frattempo cerchi di mettere in atto quelle piccole strategie descritte.
Non deve rassegnarsi e non sarà così per sempre, deve avete fiducia.
Ci sono periodi della vita in cui si è più vulnerabili ma poi tutto passa con il giusto aiuto.
Coraggio!!

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa, la ringrazio ancora per il supporto che mi da. Fa sempre piacere trovare qualcuno che si preoccupa per noi, anche se non ci si conosce direttamente.
Per completezza, volevo dire un altra cosa (poi la lascio in pace, promesso): ultimamente, diciamo nell'ultimo mesetto (in cui ho avuto questa insonnia occasionale) in realtà piú che non dormire, direi che dormo male e discontinuo. A livello di ore credo di dormire un numero sufficiente o quasi di ore. Direi tra le 6 e le 8. Il problema è che molto spessp questo sonno è discontinuo, fatto di moltissimi microrisvegli (magari anche di pochissimi secondi) che non mi fanno riposare in modo continuativo. A volte (come oggi) mi sembra davvero di aver dormito quasi bene ma di sentirmi iper stanco. Ad esempio, stanotte mi sembra di aver dormito quaai 8 ore filate (con solo uj risveglio per andare a fare pipi). Ma sin dal momento della sveglia mi sento rintontio e col cervello "rimbombante". Direi quindi che più che non dormire dormo (molto) male. Anche questo tipo di sonno è dannoso alla lunga? Infine, mi capita spesso che questa sonnolenza estrema si massimizzi nel pomeriggio per poi placarsi dopo cena. In teoria mi aspetterei di avere maggiore stanchezza la sera. Boh, non so cosa pensare. Mi scuso ancora per il disturbo, ma è un periodo davverp difficile..
[#5]
Dr.ssa Sara Ronchi Psicologo 559 8 3
Gentilissimo

Non disturba affatto.
Se fosse stata proprio insonnia era più preoccupante il dormir male con micro risvegli può essere dovuto ad un periodo maggiore di stress.
Se si sente così stanco potrebbe recarsi dal suo medico di base e farlo presente.
Il sonno purtroppo non è sempre rigeneratore e quando non lo e' gli effetti si sentono ovviamente sulla giornata specialmente se si deve concentrare x motivi di studio o lavoro.
Faccia così prima lo dica al suo curante e vediamo cosa le dice dopodiché monitori lei le sue notti e il circolo della paura di cui avevamo parlato.
Se fosse il caso non vedo nulla di male a rivolgersi ad uno psicologo x aiutarla con questa paura.

Ci tenga informati!
Auguri

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottoressa. La aggiornarò in futuro se ci saranno altre novità. Ancora grazie e buona domenica.
[#7]
Dr.ssa Sara Ronchi Psicologo 559 8 3
Gentilissimo

Buona domenica a lei e ci aggiorni tranquillamente quando se la sente.

Cordialmente
[#8]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
L'essere Lei *circondato di persone che si preoccupano di lei* temo che peggiori il suo problema invece che miglorarlo.
Perche' *grazie* a tale problema Lei riesce ad attirare su di se' l'attenzione! Che e' forse il vero obiettivo.
Tornando a Lei.
1) Lo stress non si esprime subito! Abbiamo un sistema endocrino che viene in aiuto. Quindi e' davvero inutile e controproducente che Lei cerchi delle correlazioni di *causa-effetto* visibili *a occhio nudo*.
2) A mio parere Lei ha fatto * malissimo* a sospendere il Lexotan senza l'ok del medico che aveva prescritto la terapia.
Gli psicofarmaci si prendono e si sospendono su prescrizione medica!
Il mio parere e' percio' che Lei eviti di *fare da solo* e torni dal medico che Le aveva prescritto il Lexotan per chiedere il suo parere competente .

I migliori saluti.



Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio