Nessun orgasmo con la penetrazione

Buonasera. Scrivo qui perchè riguardo l'argomento ho sentito parlare tanto, ho letto molto, tuttavia nessuna delle ricerche è stata soddisfacente e ad oggi continuo ad essere ancora molto confusa e irritata.
Ho scelto la categoria "psicologia" perchè presumo possa essere un fattore psicologico, ma dato che non sono un esperta, lascio decidere a voi se sarebbe il caso piuttosto di inserire la domanda in "ginecologia". Mi spiego meglio.
Circa un anno fa ho avuto il mio primo rapporto sessuale, e da allora in poi a parte l'eccitazione non ho mai raggiunto un orgasmo con la penetrazione. Solamente attraverso la stimolazione manuale (raramente) e con il cunnilingus (spesso). Non mi sono mai posta il problema finchè, non ho cominciato ad accusare una forte secchezza vaginale, improvvisamente, alla quale ho attribuito come causa principale il fatto che non raggiungevo l'orgasmo durante il rapporto. E' come se il mio cervello, infatti, lo considerasse quasi una cosa inutile e io stessa mi sentissi inutile nel portare a termine il rapporto visto che di termine non c'era nulla. Sono abbastanza precisa anche nella vita di tutti i giorni e il mio motto è sempre stato quello di far bene una cosa, altrimenti non cominciare per nulla. Non divagando, quindi, il mancato orgasmo derivato dalla penetrazione non mi aveva mai messo a disagio finche' non ho avvertito anche quella secchezza vaginale che chiaramente ha causato non pochi problemi anche nel rapporto tra me e il mio partner. Sensi di colpa, accuse, ecc. Lui si è dimostrato sempre molto comprensivo, però io mi sento inadeguata, quasi "falsa" a non ammettere di non aver mai provato nulla a parte amore, durante il rapporto.
Ho letto e compreso come l'orgasmo vaginale sia un mito ormai duro a morire e che in realtà dipende dalla stimolazione clitoridea, tuttavia non riesco proprio a concepire un rapporto senza orgasmo. E' come se mi annoiassi e di conseguenza smettessi di produrre gli umori necessari e conseguenti all'eccitazione. Solo se mi concentro tanto riesco a produrli.
Ripeto, non so se dipenda da fattori psicologici o meno, ma non so davvero più cosa pensare. Piu che altro perche quello che doveva essere un momento di relax, di godimento, sta diventando come un esame di stato e tante volte preferisco non farlo nonostante il mio corpo ne senta il bisogno. Infatti, avverto il desiderio, ma appena avviene sento crollare tutto. Da cosa potrebbe dipendere? So che cosi, online, non si può risolvere molto, però anche una semplice delucidazione sarebbe per me importante.
Mi scuso per la lunghezza. Grazie per l'ascolto.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

quando la sessualità diventa un .."esame di stato" anche il corpo smette di funzionare bene.

Correttamente ha postato qui il consulto, dato che l'elemento psicologico è preponderante (se però non avesse mai fatto una visita ginecologica, ora è opportuna).

Quando afferma "tuttavia non riesco proprio a concepire un rapporto senza orgasmo." la frase andrebbe completata così:
"non riesco proprio a concepire un rapporto senza orgasmo ottenuto con la penetrazione".
D'altra parte Lei si è documentata,
ma non è stata in grado di scalfire questo stereotipo(?), convinzione (?), altro (?).

Prima che ciò infici l'intera area della sessualità,
La oriento verso un consulto di persona con una psico-sessuologa che sia anche psicoterapeuta.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Io potrei anche scalfire il mio stereotipo. Il problema è che in una coppia si è in due, e dunque, è difficile parlarne con l'altro e portare anche l'altro a scalfire tale stereotipo. Mi capisce? Comunque farò al più presto una visita ginecologia come lei mi ha opportunamente consigliato. Per quanto riguarda la psicologa-sessuologa, ci penserò su e credo proprio che prenderò in seria considerazione questo suo consiglio. La ringrazio per la tempestiva e gentile risposta
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103

Siamo qui apposta..

Chissà se sull'orgasmo femminile ha già letto anche questo:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5274-orgasmo-e-donna-difficolta-cause-soluzioni.html

Una precisazione:
Lei usa la parola "rapporto" per definire la penetrazione: "..non riesco proprio a concepire un rapporto senza orgasmo."
Ma "rapporto" è tutto, partendo dai preliminari o ancora prima,
di cui la penetrazione è sono una parte (per alcuni/e non la più importante)

Sul perfezionismo a letto - peraltro disastroso -
può leggere
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/6456-il-perfezionismo-a-letto-e-disastroso.html


Saluti cordiali.







Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio