Utente 475XXX

Gentili dottori,
sono una ragazza di 19 anni e ormai da 4 mesi ho rapporti sessuali con il mio ragazzo senza riuscire a provare un orgasmo tramite penetrazione.

Nonostante io sia alle 'prime armi' durante i nostri rapporti riesco a sentirmi perfettamente a mio agio, il mio ragazzo è abbastanza esperto e si dedica a lungo a me durante i preliminari.

Non ho mai avuto problemi a raggiungere l'orgasmo tramite stimolazione clitoridea, tuttavia, anche se durante la penetrazione provo piacere e sono ben lubrificata, non mi sono neanche mai avvicinata all'orgasmo.

Durante un rapporto sessuale inizialmente provo molto piacere, poi questo cala fino a sparire quasi del tutto. Questo è abbastanza frustrante sia per me che per il mio ragazzo: lui non si sente in grado di soddisfarmi a pieno e io sento che mi sto perdendo una parte del piacere sessuale che vorrei scoprire. Cosa mi consigliereste?

Grazie mille per il vostro tempo e buone feste!

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza

Se il rapporto è soddisfacente io per il momento non creerei un inutile problema in quanto nella sessualità l ' esperienza dell' orgasmo è imparabile.

Ciò che può creare problemi è l ' accanita ricerca del piacere.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 475XXX

E in che modo può essere imparato? Non vivo questa situazione come un problema che possa compromettere la mia serenità, ma se fosse possibile mi piacerebbe poter godere di un'esperienza sessuale completa, sia per il mio appagamento sia per la tranquillità del mio ragazzo.
Grazie per la risposta tempestiva

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Dipende perché molte ragazze non sono abili a leggere correttamente le risposte del proprio corpo oppure perché un conto è l ' esperienza della masturbazione ma altra cosa è fare l ' amore, avere delle aspettative, condividere con un ' altra persona ecc....

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Chiaramente non sto dicendo che il tuo sia un "disturbo", ma per saperne di più, puoi leggere questi ottimi articoli di una Collega:

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/302-disturbo-dell-orgasmo-femminile-anorgasmia-parte-i.html

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/303-disturbo-dell-orgasmo-femminile-anorgasmia-parte-ii.html
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

rispetto al titolo del consulto,
lo correggerei in "anorgasmia penetrativa o coitale",
dato che l'orgasmo Lei ce l'ha con la stimolazione clitoridea.

Rispetto al disturbo che Lei lamenta,
Le consiglio la lettura di:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5274-orgasmo-e-donna-difficolta-cause-soluzioni.html

Saluti cordiali.
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#6] dopo  
Utente 475XXX

Grazie mille, ho trovato gli articoli molto chiari. Secondo la vostra opinione con il tempo il problema potrebbe risolversi da solo? Dal momento che la mia università offre consulti gratuiti con psicologi e ginecologi in caso il problema persista mi consigliereste una terapia con un vostro collega?
Grazie e buona giornata

[#7]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012

Non tutte le donne raggiungono l'orgasmo "tramite penetrazione".
Nemmeno la psicoterapia sessuale è in grado di garantire tale risultato in tutti i casi.
Può darsi però che l'esperienza nel tempo La aiuti,
ma eviti però di farla diventare una "fissazione";
l'obiettivo della sessualità non è un orgasmo vaginale
ma molto di più.

In ogni caso i "consulti gratuiti con psicologi e ginecologi" male non fanno.





Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfez. Sessuologia clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#8]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Cara Ragazza,
se prova l’orgasmo mediante stimolazione clitoridea, come è giusto che sia, non parlerei di anorgasmia, ma di mancanza di esperienza.

In questo mio scritto, tratto da un mio libro, troverà molto materiale, ed anche una video intervista.

Li consulti, e ne riparliamo

https://www.valeriarandone.it/sessuologia/orgasmo-femminile/
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it