Utente
Buonasera dottori, sono qui in un momento un po buio per me, e ho bisogno di parlare con qualcuno, di sfogarmi in qualche modo. 2 anni fa è venuto a mancare mio papà, potete immaginare il dolore, ero molto legata a lui, per me era il mio e unico eroe. In precedenza a causa di un operazione andata male stava rischiando di morire, e li ho capito quanto in realtà ci tenessi a lui, tanto da riuscire a dare la mia vita per fargli continuare a vivere la sua. Poi è guarito e per me è stato un sollievo. Non sapevo quello che gli sarebbe capitato da li a poco... sono riuscita a superare la sua morte soprattutto grazie all'aiuto delle persone che mi sono state accanto...I miei amici. Da li in poi per me è stato come iniziare un'altra vita, abituarsi a non vedere più quella persona... in questo periodo ho voluto prendere un cucciolo di cane per avere "un amico" di qui posso fidarmi, perché mi sento esclusa da tutti, non ho amici a parte alcuni. Però questo cucciolo è troppo vivace e la mia famiglia vuole darlo via a mio zio in campagna, però a me nessuno ha chiesto cosa ne penso e perché è importante per me... Perfino con mio fratello ho un rapporto ostile, io non sopporto lui, lui non sopporta me... non lo posso vedere, mi ha fatto stare male parecchie volte perché ha un carattere difficile, non apprezza mai nulla e punta sempre il dito contro gli altri, al contrario mio che nel tempo ho imparato ad essere più elastica e a sopportare le cose... tanto che sono arrivata ad un punto in cui mi sento esplodere, non ce la faccio più ad essere giudicata, soprattutto da mio fratello che mi dice sempre che sono grassa (ho la taglia M) oppure in classe che sono timida. Queste cose in un primo momento mi fanno rabbia poi capisco che è davvero così e piango... l'altro giorno ho comprato un pantalone che mi piaceva davvero tanto per una festa e ho notato che non mi andava, mentre a mamma andava, questo mi ha fatto stare male, non perché non fossi contenta per mamma, ma perché anche per cose più piccole, come indossare un pantalone bello, non posso essere felice... di bello nella mia vita è rimasta solo mia sorella, con cui mi confido, ma ho la costante paura che per lei non fosse così....
Insomma tra la morte di mio papà, le continue offese di mio fratello, l'impossibilità di poter fare ciò che voglio, il mio essere timida mi portano ad essere continuamente triste e a piangere tutti i giorni...
Vi prego datemi qualche consiglio per ritormare ad essere felice come prima...

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

prima di risponderLe
La invitiamo a verificare ed eventualmente correggere i dati personali
dato che ci sono elementi incongruenti che rendono incomprensibili le dinamiche di cui ci parla, ad es.:.
Ha 3X anni e "in classe che sono timida"??

Grazie.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
Si mi scusi dovevo specificare che sto usando un occount di una mia amica. E per classe intendevo quella dell'università.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può ri-postare il consulto con un Suo account in modo che noi abbiamo i suoi dati personali.
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/