Utente 498XXX
Sto con il mio uomo da 15 anni circa un amore travolgente con un passato burrascoso inizialmente siamo stati amanti.Ebbi una crisi,la morte di una persona cara. un ipotetica relazione di mia madre.
In poco persi tutto cio in cui credevo.iniziai a frequentare piu uomini Ho fatto una cosa bruttissima,di cui non mi rendevo conto. Ancora oggi mi vergogno perché ho fatto soffrire, sono stata ciò che ho sempre odiato. Non sö a distanza di 10 anni il vero perché. Se lo facevo solo per stare meglio per sentirmi amata.
Lui non accettava tutte le mie menzogne. Voleva sapere perchè lo avevo fatto, io non sapevo rispondergli, gli chiedevo solo scusa. Dopo un periodo tranquillo lui essendo molto ferito cercava di ferirmi uscendo con altre donne, ma poi ritornava da me, perchè non riuscivamo a stare lontani.Facendomi anche del male psicologicamente. Mi aiutó ad uscire da questo bruttissima voragine.
Ci siamo fidanzati, tutto bene poi iniziarono le sue strane richieste.
andare in privė perché era l unico modo per superare il mio tradimento, ho cercato di oppormi,a me mancava il mio amante focoso, io solo con lui mi sono sentita veramente donna, lui mi diede un ultimatum o il privė o mi lasciava, io ho accettato solo perché lo amavo e amo tutt ora. Non facendo mai nulla di troppo estremo. Andando li lui ha scoperto che gli piaceva. Che gli altri ci guardavano mentre stavamo insieme e mi accarezzavano.
Ciò è durato un anno circa. Poi è tornato tutto alla normalità.
qualche crisi anche se a livello sessuale si era rotto qualcosa. Riusciva a stare con me solo se ci guardavano o altro. Dava strepitose performance altrimenti se eravamo solo noi due era sesso brutto che durava poco. Poco dopo sposati e con il primo figlio inizio a scrivere a donne che conosceva lamentandosi di me e provando di portarsele a letto. Facendo di tutto per farsi scoprire, faceva il porco non con me e per questo lo odiavo. Quindi non riuscivo a fare l amore.mi ha chiesto di stare con lui ed altri uomini.pensavo fosse colpa mia perché lo avevo tradito.gli ho detto che se ami una persona non vuoi vederla ne soffrire ne con un altro. Lui mi risponde che a distanza di anni non fa altro che pensare tutto quello che ho fatto. L unico modo per non pensarci è così,che sono esagerata che è solo un gioco. Gli altri sono giocattolini. Vuole vedermi in un orgia. Per lui è un gioco. Vuole fare come nei film porno ed io devo essere la protagonista. Ho scoperto di suoi vari annunci che ha messo per andare in spa naturalista perché lo incuriosisce, e anche uno in cui si propone come giocattolo per le donne.
Sto andando fuori di testa non so cosa pensare.Non so perché fa così, lo so è colpa mia, ma inizio a pensare che non mi ami.Perché mi chiede di dover stare ai suoi giochi. Io non li vedo tali. Li vedo solo una forma di punizione. Però quando stiamo in quei posti, lui ritorna passionale attento alle mie esigenze.io lo accontento ma sto muorendo dentro perché penso che non mi ama.x lui e un gioco.

[#1] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

inserire terze persone nella coppia segnala frequentemente disagi tra i due.
Ciò che nella fantasie può essere eccitante,
nella realtà raramente piace ad ambedue nella stessa maniera,
sentimenti di gelosia o altro possono irrompere quando non ce lo si aspetta.

Anche se all'apparenza è un "gioco" che alza l'eccitazione,
raramente tale gioco tiene unita una coppia che condivide un "segreto" doloroso.

Gentile utente,

Nessuna arroganza,
solo una risposta professionale
allo scopo di evitare indagini incongrue
("..la mia curiosità in merito è dovuta perché il fratello nega di aver commesso il gesto")
allo scopo dichiarato di "dare una mano",
ma che non vedo come in realtà possano aiutare la ragazza.
Inoltre è regola che sia l'interessato a rivolgersi a noi, non una terza persona. Dunque potrà essere la ragazza stessa a porre quesiti.

Scrivendo qui occorre essere disponibili anche ad accogliere le risposte e a rifletterci
anche quando non piacciono,
in quanto sempre scritte con scienza e coscienza.

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicologa europea, Psicoterapeuta, perfez. in Sessuologia Clinica - Rovereto (TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Buon pomeriggio dottoressa non capisco le sue parole
allo scopo di evitare indagini incongrue
("..la mia curiosità in merito è dovuta perché il fratello nega di aver commesso il gesto")
allo scopo dichiarato di "dare una mano",
ma che non vedo come in realtà possano aiutare la ragazza.
Inoltre è regola che sia l'interessato a rivolgersi a noi, non una terza persona. Dunque potrà essere la ragazza stessa a porre quesiti.

Mi scusi forse non sono stata chiara nello spiegare l accaduto
In un momento di crisi prima ho lasciato il mio ex poi conosciuto mio marito poi impaurita non so da cosa sono ritornata con il mio ex.
Mio marito mi ha cercato nuovamente siamo diventati amanti,
E scattato qualcosa non mi sentivo amata forse o solo distrutta forse depressa mi sono buttata nel sesso con altri uomini. Mi stavo distruggendo.
Mio marito mi ha aiutato e poi ci siamo lasciati. Come amanti.
Dopo qualche mese di lontananza ci siamo rivisti e fidanzati.
Quando tutto era normale lui ha iniziato a chiedermi dei club di fare sesso a tre.
Per potermi perdonare per essere stata con un altro quando eravamo amanti.

[#3] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012

Ohh.

nella seconda metà della mia risposta in #1 è stata collegata la risposta di un'altro Consulto, per errore ovviamente.
Me ne scuso;
naturalmente per Lei risultava incomprensibile!

Prossimamente Le risponderò nuovamente,
ma per il momento tenga buona la risposta che avevo scritto per Lei:
"inserire terze persone nella coppia segnala frequentemente disagi tra i due.
Ciò che nella fantasie può essere eccitante,
nella realtà raramente piace ad ambedue nella stessa maniera,
sentimenti di gelosia o altro possono irrompere quando non ce lo si aspetta.

Anche se all'apparenza è un "gioco" che alza l'eccitazione,
raramente tale gioco tiene unita una coppia che condivide un "segreto" doloroso.

A presto.
Carla Maria Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicologa europea, Psicoterapeuta, perfez. in Sessuologia Clinica - Rovereto (TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentilissima,
fare sesso a tre, quindi accedere ad un gioco erotico altamente pericoloso per la stabilità di coppia, può essere entusiasmante ma può essere anche molto destabilizzante.

In ogni caso, non si può agire una fantasia erotica altrui, soltanto nel tentativo di farsi perdonare.

La sua storia emozionale ed affettiva è molto complicata, e meriterebbe un ascolto più profondo ed approfondito.

In ogni caso le allego un mio scritto sulla fantasia erotica del sesso a tre, però e contro, in modo che lei possa riflettere al meglio sul da farsi.


Auguri per tutto

https://www.valeriarandone.it/sessuologia/sesso-a-tre/
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#5] dopo  
Utente 498XXX

La ringrazio dottoressa ho già letto la sua relazione.
Il punto è questo secondo me
Io non devo farmi perdonare nulla almeno credo dato che era un periodo brutto per me.
Un drogato o alcolizzato deve farsi perdonare per la sua Debolezza?
Io non credo che devo pagare per un errore una sbandata presa, perché prima ha detto che mi aveva perdonata perché mi amava, mi ha sposata, e poi quando gli fa comodo a lui
Io ci ripenso ancora e mi fa male...
Male cosa?
Io stavo male ed ho reagito così
Nessuno valuta le mie emozioni
Un grave lutto, in piu perdere le basi sapendo o per meglio dire sospettano una relazione extraconiugale della propria madre
Perdere i valori della famiglia
Io mica l ho tradito ora perché sono annoiata
Per me il matrimonio è sacro, ma sospettare di mia madre mi ha fatto perdere tutto ciò in cui credevo.
Scusate la mia confusione.
Purtroppo posso chiedere solo on line non ho possibilità MATERIALE di andare da uno specialista.
Lo so forse sono un caso perso.

Egregi dottori/sse
Secondo voi chi ama vuole dividere o far godere della propria donna un altro uomo?
Loro non possono avere ciò che io ho così mi dice.
e lui mi tratta come una bambola.
Lui dice io voglio vederti godere al massimo... circondata da tanti uomini che ti bramano.
Ho paura che a lungo andare o si trasformi in scambio o una rottura totale tra di noi.
Dopo questa esperienza non credo che potrò mai amare più ne tanto meno desiderare un altro uomo.
Io amo mio marito faccio quello che vuole per non perderlo, lui sa che io lo faccio per accontentarlo che a me non piace.
Lui non se ne cura minimamente.
Anzi dice anche se ti piace o hai una fantasia non me lo diresti mai.

[#6] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

mi perdoni la franchezza, ma Lei stessa dice chiaramente che cosa Lei sta provando adesso:

" Li vedo solo una forma di punizione. Però quando stiamo in quei posti, lui ritorna passionale attento alle mie esigenze.io lo accontento ma sto muorendo dentro perché penso che non mi ama.x lui e un gioco."

" faccio quello che vuole per non perderlo"


" mi tratta come una bambola"

e che nessuno ascolta i SUOI sentimenti.


Ma che cosa Le serve, ancora, per capire più lucidamente la situazione?
La sessualità e l'amore non devono MAI mettere a disagio nessuno dei due partner, nemmeno parzialmente, nemmeno per gioco, nemmeno dopo un tradimento.

Lei avrà pure tradito, ma dubito che a distanza di tempo Lei debba espiare la colpa per accontentare Suo marito.

Mi dispiace, ma credo che la Sua ipotesi relativa alla PUNIZIONE potrebbe essere sensata. Non mi fermerei qui, in ogni caso, perchè quello è il problema di Suo marito. Il Suo problema, invece, è quello di accontentarlo se non lo desidera.
E anche quello di avere paura di perderlo se non fa ciò che lui chiede.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#7] dopo  
Utente 498XXX

Quindi dottoressa Pileci secondo lei cosa dovrei fare...
Lasciarlo?

[#8] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

lo psicologo psicoterapeuta non può dire a qualcuno che cosa
fare, neppure ad un paziente che conosce da tempo.
Lei può acquisire una maggiore consapevolezza, ma dovrà essere sempre Lei a decidere che cosa vuole fare, se questa situazione è per Lei accettabile, se paga un prezzo altissimo per stare con Suo marito, ecc...

Secondo me una consulenza diretta potrebbe aiutarLa proprio a diventare sempre più consapevole per poi decidere.


Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#9] dopo  
Utente 498XXX

La ringrazio dottoressa, ma per vari motivi non posso recarmi da uno specialista.
Se avessi potuto mi sarei recata alla morte della persona che mi ha stravolto la vita, forse non me la sarei incasinata.
Forse ho qualche turbe che voglio per forza accontentare tutti a mio discapito.

[#10] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

perchè non pensare concretamente all'indicazione ricevuta rispetto ad una consulenza di persona?
Non è necessario sia nella Sua città,
comprendo la riservatezza della vicenda...,
ma prendere in mano la situiazione Sua interiore Le permetterebbe poi anche di comprendere "cosa dovrei fare...".
Se non volesse entrare nei dettagli potrebbe portare i nuclei qui emersi:
- "..mio marito, faccio quello che vuole per non perderlo.."
- la punizione
- "accontentare tutti a mio discapito"
- ...

Noi, qui, dalla nostra postazione online, garantiamo ascolto, empatia, orientamenti,
ma una reale presa in carico è possibile solo in presenza.

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicologa europea, Psicoterapeuta, perfez. in Sessuologia Clinica - Rovereto (TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#11] dopo  
Utente 498XXX

La ringrazio dottoressa, e già l intervento di tutti voi specialisti, mi rincuora, un ultima domanda, ma è normale che un uomo a prescindere dal trascorso abbia questo desiderio, ho notato che anche lui è a disagio ha fatto varie ricerche sul perché li vuole condividerli.
Lui mi dice che adora farmi toccare l apice del godimento, che io non raggiungo dato che lo vedo forzata come cosa.
Lui è consapevole che io lo faccio per accontentarlo e basta. Ma noto che la cosa non lo tocca, non lo turba, gli ha generato dei sensi di colpa poi basta.

[#12] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

- se lui "ha sensi di colpa",
- se "è a disagio e ha fatto varie ricerche sul perché li vuole condividerli. "
potrebbe avere qualche nucleo problematico che lo porta verso comportamenti che sono conflittuali pure per se stesso.

La motivazione "Lui mi dice che adora farmi toccare l apice del godimento,.."
appare scarsamente credibile, considerato che "io non raggiungo dato che lo vedo forzata come cosa".
E dunque potrebbe farso "per sè", anzichè per Lei.

Questa non rappresenta una giustificazione per lui,
quanto piuttosto la necessità di parte Sua di difendersi da cose che non gradisce.

Tenga conto che esistono oggi nuove forme di dipendenza,
anche facilitate dalla maggiore informazione e dalla disponibilità di occasioni "sul mercato",
per le quali sono nate anche nuove specializzazioni terapeutiche nel nostro ambito psicologico.

Più di questo
online è difficile poterLa aiutare, ma ci fa piacere se già "l intervento di tutti voi specialisti, mi rincuora."

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicologa europea, Psicoterapeuta, perfez. in Sessuologia Clinica - Rovereto (TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#13] dopo  
Utente 498XXX

La ringrazio dottoressa.

[#14] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prego.
Buon percorso di ricerca interiore.

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicologa europea, Psicoterapeuta, perfez. in Sessuologia Clinica - Rovereto (TN)
www.webalice.it/centrodipsicologia