Utente 292XXX
Conosco una persona, un uomo che penso possa soffrire di deliri di grandezza... Avevo bisogno di raccontarvi episodi per capire se tutto cio' è normale oppure sintomo di qualcosa di più profondo.
In pratica, questa persona crede di essere il solo e l'unico in grado di far "risorgere" determinate aziende sull'orlo del lastrico attraverso le sue idee che vengono da lui proposte ai responsabili delle ditte. Mi spiego meglio: tiene contatti/relazioni con imprenditori (in realtà solo donne)per dare loro dritte/idee/proposte che lui direttamente non vuole/può prendere in carico poichè ciò gli costerebbe denaro (che non ha) e visibilità (che non vuole). Per lui è importante mantenere il suo umile lavoro e credere di aver appunto risollevato queste aziende grazie alla sua IDEA, come se non esistessero figure quali gestione del marketing strategico oppure dirigenti (solo per fare un esempio).
A me personalmente tutto ciò risulta bizzarro, e più ne parla più nel tempo pare peggiorare. Lui non sbaglia mai ed è fermamente convinto che le sue idee e i suoi consigli vengano pienamente ascoltati dai vertici di queste aziende al punto da arrivare a rivoluzionare anche le entrate delle stesse. Una volta è arrivato perfino a dirmi che è solamente grazie a lui che una imprenditrice ha potuto sviluppare il proprio ente all'estero. Questo uomo fa un lavoro umilissimo in realtà, che nulla ha a che vedere con il settore commerciale. I suoi genitori lo hanno rinchiuso in orfanotrofio da piccolo.
Potrebbe soffrire di un delirio di grandezza?
Grazie

[#1]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
potrebbe essere un delirio di grandezza così come uno in preda ad uno stato maniacale così come, semplicemente, uno sbruffone. ogni ipotesi è valida
saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks