Tradimento, possibilità di recupero

Cari Dottori,
Vi scrivo per un problema che mi tormenta. Circa un mese fa mio marito, che ho sposato sette mesi fa, mi ha tradito. È stata una storia di una notte, sotto l effetto di alcool. Me lo ha raccontato lui il giorno dopo e per me è stato uno shock. Soprattutto il fatto che lui, i primi giorni dopo l accaduto era calmo, per sua ammissione, contento e mi voleva addossare la colpa di quando successo, lamentando infelicita nel rapporto di coppia. Poi, per sua iniziativa, ha voluto iniziare una terapia di coppia. La terapeuta, dopo averci visto una volta insieme, lo ha voluto vedere 2-3 volte da solo, convinta che lui debba molto lavorare su se stesso e che lui sia insoddisfatto non di me, ma di se . La terapia ora sta continuando in questa forma. Avevo già richiesto un consulto a suo tempo per il fatto che lui non mi volesse baciare. Il problema si era poi risolto e lui ogni tanto acconsentiva a farlo. Mio marito, a oggi, alterna momenti di slancio emotivo a momenti in cui dice che tanto tutti tradiscono (suo padre, per esempio, ma il mio no), che in quel momento non gli interessavo ne io ne il matrimonio, che voleva perdere il controllo e pensare solo a se stesso. Queste frasi mi spaventano molto, soprattutto in prospettiva futura, e ho paura di investire tempo, energia, amore in una persona che mi calpesta per un niente. Io lo amo davvero, altrimenti non l avrei sposato, ma mi trovo in una situazione molto complessa e non so quale sia la strada giusta fa prendere. Lui mi dice che vuole cambiare ed e’ disposto a farlo. Io mi chiedo se è possibile o stando con lui mi condanno a stare con una persona che non da’ il minimo valore a me e al nostro rapporto. Mi potete dare un consiglio? Grazie mille e cordiali saluti
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.8k 507 41
Gentile signora,

Lei e Suo marito parlate dell'andamento della terapia?
Vede dei cambiamenti in Suo marito?
Se Lei è così turbata da quanto è accaduto, perchè non si rivolge anche Lei ad uno psicologo di persona?
Tenga presente che un percorso del genere potrà aiutarLa a diventare sempre più consapevole e avere quindi le risposte che cerca.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica