Utente 411XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni. Arrivo al punto: sono più che innamorata, oserei dire quasi ossessionata di un uomo con cui ho solo rapporti sessuali. La mia vita da un paio di anni a questa parte ha cessato di essere "normale". Penso ogni singolo momento del giorno, a meno che io non sia impegnata a fare altro, a quest'uomo. La mia vita vive in funzione di questa persona che, oltretutto, ha scarsa considerazione di me se non per espletare un bisogno fisico. Io non ce la faccio più, sono arrivata ad un punto di rottura con me stessa, sto male costantemente, a volte ho dei sintomi depressivi. Voglio dimenticarmi di questa persona, voglio togliermi questo tarlo dalla mente. Giornalmente visito il suo profilo Instagram, e non faccio altro oltretutto, ho atteggiamenti di autodistruzione e implodo costantemente dentro. Voglio dimenticarlo. Vorrei non avere più quel tarlo fisso nella mia mente. C'è un qualche metodo? Come posso fare? Salvate la mia salute mentale, per favore. Indicatemi dei metodi

[#1]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
ASTI (AT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
"La mia vita vive in funzione di questa persona che, oltretutto, ha scarsa considerazione di me se non per espletare un bisogno fisico."

Gentile Utente,
rilegga la sua frase come se non l'avesse scritta Lei, ma una sua sorella minore, o una cara amica: quale suggerimento le verrebbe spontaneo?

Il mio è quello di riportare al centro della sua giovane vita se stessa, pensando a costruire giorno per giorno -a partire da subito- un futuro di cui essere fiera e soddisfatta.
La sua "ossessione" non diminuirà da sé, fin quando Lei stessa continuerà ad alimentarla: incominci da questo.

Saluti.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
https://www.psicologi-italia.it/psicol