Utente 571XXX
Salve a tutti.

Sono una ragazza di 23 anni, circa 5 mesi fa ho conosciuto questo ragazzo tramite amici comuni di 3 anni più piccolo di me, abbiamo cominciato a uscire e ci siamo trovati benissimo.
Dopo qualche mese di frequentazione ho deciso di rendere la mia famiglia partecipe di questa conoscenza e da qui è iniziato l’incubo.
Questo ragazzo ha una famiglia particolare, il padre lo ha abbandonato e Il rapporto con sua mare è complicato...
ora è buono, ma comunque lui vive con i suoi nonni perché in passato appunto anche con sua madre la situazione era difficile.
Colpa di questo lui ha avuto un infanzia e adolescenza un po’ difficile infatti non ha finito le scuole (nemmeno quella dell’obbligo cioè non ha la terza media) ed ha fatto un periodo seguito da psicologi perché questa situazione familiare difficile pesava molto su di lui essendo al tempo solo un bambino.
Io ho riferito tutto questo ai miei genitori in primis perché volevo essere sincera con loro e in secondo piano perché non volevo mentire su una cosa così, non mi vergogno di lui, soprattutto perché ora sta frequentando la scuola serale, ha un lavoro (come operaio) e sta cercando di mettere rimedio ai suoi sbagli.
Nonostante questo la mia famiglia non solo non approva...
mi impedisce di vederlo minacciandomi: se stai con lui vai via di casa oppure mia madre mi ricatta: se mi vuoi bene lo lasci, io per te ho fatto tanti sacrifici per farti felice anche tu li devi fare se non lo fai vuol dire che non mi vuoi bene...

Tutto questo mi fa stare malissimo perché io amo la mia famiglia loro per me hanno fatto tanto..
capisco le loro preoccupazioni ma io amo questo ragazzo, ora lo sto vedendo di nascosto ma non potrà andare avanti molto.
So che se mia mamma lo scoprisse starebbe malissimo e mi ricatterebbe come sempre dicendo che non le voglio bene e che penso solo a stare bene io e a lei non penso mai, mi minaccerebbe di mandarmi via di casa e le solite storie.
Questa situazione fa stare male tutto i membri della mia famiglia..
io non so cosa fare perche non vorrei far star male nessuno...
grazie

[#1]  
Dr.ssa Cristina Ilaria Baiocchi

16% attività
8% attualità
0% socialità
NOGARA (VR)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2019
Salve,
Il discorso è complicato ma sicuramente riconoscere di avere delle difficoltà è il primo passo.
Purtroppo questo mezzo di comunicazione è limitato ma credo che con un percorso personale che aiuti a capire come affrontare questo genere di sofferenza possa essere un’esperienza che può accrescere la conoscenza di sè.
Sarebbe auspicabile parlarne di persona per valutare tutte le sfaccettature di un disagio che solo apparentemente sembra semplice.
La invito, se vuole, a contattarmi per una seduta in cui possiamo valutare un percorso e conoscerci.

Buona serata.

Dott.ssa Cristina Ilaria Baiocchi
Dr.ssa Cristina Ilaria Baiocchi

[#2]  
Dr.ssa Eleonora Arduino

20% attività
20% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
MONTAFIA (AT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Spesso i rapporti con la famiglia non sono facili... certo lei è maggiorenne e abbastanza adulta da poter scegliere con chi stare, ma capisco la preoccupazione dei suoi... purtroppo le proibizioni così violente non hanno un buon effetfo, cerchi di far capire ai suoi che lei vuole vivere questa esperienza e che non vi state mica sposando... col tempo e la conoscenza reciproca si potrà valutare meglio. In questi casi un riconoscimento delle reciproche posizioni ed esigenze può essere la chiave risolutiva. Non è facile, ma vale la pena tentare... inoltre aprire un dialogo e non solo un "sì" oppure un "no" è una dimostrazione di adultità, e può forse tranquillizzare un po' i suoi. Cerchi anche l'alleanza di qualche parente meno rigido che possa intercedere. Auguri!
Dr.ssa Eleonora Arduino
psicologa-psicoterapeuta