Gelosia eccessiva?

Buonasera!
In passato sono stata una ragazza troppo gelosa, ero convinta che i miei partner potessero tradirmi e li controllavo ossessivamente.
Per questo le mie relazioni sono sempre finite, una volta anche con un tradimento.
Ho seguito un percorso psicologico proprio per poter cambiare, che ho terminato da qualche tempo.

Adesso sto insieme a un ragazzo più grande (30 anni) e ci amiamo molto.
Con mia grande soddisfazione ho visto di essere molto migliorata e cambiata.
Però, provo comunque fastidio perché è un ragazzo obbiettivamente molto bello ed espansivo, che fa avvicinare molte ragazze, ed esce spesso con le sue amiche da solo.
Con me è sempre stato molto onesto e anzi mi ha confessato di aver tradito alcune delle sue ex partner, ma che è cambiato.

Ho imparato a mie spese che troppa gelosia asfissia il rapporto e che se qualcuno vuole tradirti lo farà comunque.
Sento però l’esigenza di parlargli di come mi sento e anche se non voglio ammetterlo sono preoccupata dai suoi tradimenti del passato.
Ho paura che possa rifarlo e non so come dirglielo senza ferirlo, perché so che è pentito e mi ama.

Mi chiedo: è normale sentirsi un po’ preoccupati?
Sto ricadendo nei miei vecchi errori?
Durante il percorso che ho fatto ho capito che il mio problema è l’insicurezza, non mi sentivo abbastanza bella o brava e sono molto migliorata, ma rimango comunque insicura.

Che cosa devo fare?
Sbaglio a volerne parlare con lui?

Come posso fidarmi abbastanza?
[#1]
Dr.ssa Paola Dordoni Psicologo, Psicoterapeuta 112 7
Gentile utente,

è certamente importante imparare dal passato, e sono certa che il percorso psicologico trascorso la abbia aiutata. Ritengo che in tutte le relazioni ci sia una (seppur magari piccola) dose di preoccupazione, e questo è normale perchè voler bene a qualcuno e prendersi un impegno significa anche assumersi un piccolo rischio. Questo fa parte della vita... l'alternativa è rinunciare agli altri, rinunciare ad amare, e credo che sarebbe un mondo piuttosto triste.
Forse la sua ansia di "ricadere nei vecchi errori" la sta portando ad eccessive preoccupazioni, invece che fattivamente dimostrare al suo compagno di riuscire a scendere a patti con le parole per amor suo.
A mio parere è sempre bene e utile confrontarsi e comunicare agli altri come stiamo, cosa ci spaventa e spiegare la natura di certe nostre azioni... quindi certo che dovrebbe parlarne con lui!

Cordialmente,
Dr.ssa Paola Dordoni

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottoressa,
La ringrazio molto per le sue parole. Probabilmente la paura di ripetere certi errori non fa che preoccuparmi ulteriormente. Cercherò di parlarne con lui spiegandogli ciò che provo.
Tuttavia, sento di non riuscire a fidarmi completamente di lui. Come si può arrivare ad affidarsi totalmente a un’altra persona? Ho paura di soffrire ancora e trovo difficile fidarmi di lui per il suo passato, sebbene sappia che tutti commettiamo errori e cambiamo...

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio