Utente
salve, ho 20 anni è sto attraversando il momento più brutto della mia vita, circa 2 mesi fa ho avuto il mio primo attacco d'ansia o panico non so come chiamarlo, sembrava andare tutto bene mi ero ripreso alla grande ma 2 settimane dopo in uno stato in cui non ero lucido è sono andato in paranoia ho pensato di essere morto è che tutto quello che vivevo era un post mortem è dentro di me so che non è così so che non è vero è mi ero ripreso anche da questo, fino a una settimana fa quando prima di andare a dormire ho avuto un attacco all'improvviso, mi sono disteso ho chiuso gli occhi ma il mio corpo era stanco ma era come se non avessi sonno è ho iniziato a sentire ilformicolio alle mani derealizzazione, cuore a mille, nausea è mal di testa, non so cosa fare ho eliminato dalla mia vita il caffè ne bevevo troppo.
vi spiego come sono arrivato a tutto questo, circa un'anno fa mi sono trasferito lontano dai miei amici è dalla mia ragazza è qui dove sono ora non ho nessuno sento mancanza d'amore è vedo che la vita dei miei amici è della mia ragazza va avanti lei si sta allontanando da me e mi sento solo, lei sa tutto ma quando gli parlo di come sto è gli chiedo di non fare determinate cose perché ci sto male le prende come una accusa è questo da più forza al mio panico.
non ho detto niente alla mia famiglia per paura della loro reazione poi hanno già tanti problemi è non mi voglio aggiungere anche io, sto cercando lavoro è non ho i soldi per uno psicologo, non so cosa fare è non so nemmeno se ne ho bisogno è di cosa ho bisogno.
il mio panico aumenta per colpa della mia fissa con la derealizzazione, ho sempre paura che sono morto o cose del genere, sto soffrendo tantissimo, vi prego datemi un consiglio ne ho tanto bisogno...

[#1]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
(...)ono andato in paranoia ho pensato di essere morto è che tutto quello che vivevo era un post mortem (..)
probabilmente ha scatenato una dinamica ossessiva
legga questo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/895-la-trappola-delle-ossessioni.html
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2] dopo  
Utente
si penso che lei abbia ragione sulla dinamica ossessiva, ho letto anche la ricerca "del come" è non del perché ne sono rimasto confuso, se non gli chiedo troppo potrei avere una piccola infarcitura di come trovarlo? la ringrazio molto del suo tempo...

[#3]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
...come trovarlo?...a cosa si riferisce?
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#4] dopo  
Utente
lei scrive di cercare il come funzioni un pensiero ossessivo è non di cercare il perché, ogni volta che penso a questo pensiero ossessivo io nella mia testa mi metto a cantare è va molto meglio, ma un dubbio che ho è quello che se evito di pensarci un modo o nell'altro non riuscirò a sconfiggerlo, se questo pensiero sta lottando dentro di me come faccio a sconfiggerlo davvero? la ringrazio davvero con un solo messaggio questa notte sono riuscito a non avere ansia anche se ho dovuto "lottare un po".

[#5]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
[#6] dopo  
Utente
la ringrazio molto...