Utente
alve a tutti, sono un ragazzo sportivo, gioco a calcio agonistico e peso 62/63 kg su 1.77 cm di altezza.


Devo dire che, nel complesso, sono un ragazzo abbastanza ansioso.

Nelle ultime due settimane, dopo aver avuto un breve periodo (durato circa 1 settimana) in cui ero in ansia e temevo potesse succedere qualcosa di brutto ai miei cari, ho iniziato ad avvertire la sensazione di dover effettuare più frequentemente del solito respiri profondi.

E' una sensazione che avevo già avvertito in passato, qualche anno fa e che poi si è risolta da sola.

Tolto i primi giorni, in cui magari non mi ci focalizzavo tanto, vedendo che questa sensazione rimaneva ho cominciato a fossilizzarmici di più e ora ci penso sempre ed è un continuo effettuare questi respiri profondi nell'arco della giornata.

Non faccio fatica a respirare, né mi sento in affanno, provo solo questa sensazione di dover effettuare frequentemente respiri profondi... è una sensazione veramente molto fastidiosa e non so più cosa fare per farla passare... mi devo preoccupare o secondo voi è solo legato all'ansia?

Specifico che di notte dormo bene, e respiro bene, alla mattina appena sveglio sto bene e mi ricomincia dopo circa mezz'ora dall'essermi svegliato!
Che ne pensate?

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

già ben tre anni fa scriveva nell'area medica di una certa "Fatica a respirare".
Lo Specialista Le rispondeva:
"Il tutto fa pensare ad uno stato d'ansia."

Sembrerebbe collegata alla attuale necessità di fare dei "respiri profondi".

Ma - domanda - l'ansia è stata nel frattempo curata?
Qundo se ne va da sola, può darsi si ripresenti.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/