Utente
Ciao sono una ragazza che frequenta ancora la scuola.

Ultimamente percepisco in me che non sento più emozioni, nulla mi rende così tanto felice né triste e della gente non me ne frega niente.

Al massimo sento una felicità che dura pochissimo spontanea ma non come ciò di prima.

In certi casi però sento rabbia anche troppa che in quel momento non riesco a controllarla fino a ferire chi mi sta vicino però quando son fuori casa riesco a controllarla stando in silenzio o staccandomi dalla gente mi sfogo da altre parti.

In passato ho avuto vari traumi che mi han portato a soffrire molto e trovandomi a dover gestire gli attacchi di panico senza aiuto di nessuno e senza saputa di nessuno del mio passato, però sentivo le emozioni e mi affezionavo alla gente.

Spesso tendo ad isolarmi per ascoltare musica o solo per stare con me stessa.

Cambio umore molto facilmente per il minimo gesto di persona ma non sento tristezza o felicità ma solo fastidio rabbia
Mi sento come un robot e voglio uscire da ciò.

Voglio affezionarmi sentire felicità ma anche tristezza e innamorarmi ma niente
Ho scritto ciò per avere consigli e per capire perché sta succedendo questo. Grazie in anticipo

[#1]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ASTI (AT)
CASTELL'ALFERO (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,
risulta difficile fare ipotesi sulle motivazioni alla base della situazione che hai comunque ben delineato: di sicuro il periodo storico che stiamo vivendo non aiuta, in particolare in un'età come la tua in cui 'isolamento' e 'distanziamento' sono parole che non dovrebbero far parte del proprio vocabolario.

Il consiglio che si può fornire a distanza è senz'altro quello di approfondire di persona quanto ti sta accadendo, così da dar voce a quel fastidio e quella rabbia che 'ingabbiano' e prevalgono sulle altre emozioni e ostacolano le relazioni interpersonali.
Potresti rivolgerti gratuitamente allo Spazio Giovani del Consultorio della tua ASL: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_913_listaFile_itemName_20_file.pdf

Cordialità.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
paola.scalco@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Non saprei nemmeno io cosa sto passando ecc
La ringrazio per il consiglio ma dovrò aspettare i 18.
Mia madre non mi manderebbe essendo non ho nemmeno un buon rapporto
Grazie

[#3]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ASTI (AT)
CASTELL'ALFERO (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Ti consiglio di provare comunque a chiamare: solitamente lo Spazio Giovani è pensato per i ragazzi a partire dai 14 anni, è gratuito e ad accesso diretto, per cui non viene richiesto il consenso dei genitori, né l'impegnativa del medico di base.

Soprattutto in questo periodo, gli ingressi immagino saranno contingentati e, dunque, magari è necessario prenotare.
Ma so che in alcune ASL si sono organizzati anche con le videochiamate.
Tentar non costa nulla...

Non è ovviamente un invito a far le cose di nascosto: una volta informataper bene sulle possibilità, puoi con tranquillità comunicare a casa la tua intenzione di cogliere questa opportunità per affrontare il disagio di questa fase della tua vita.

Saluti.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
paola.scalco@gmail.com

[#4] dopo  
Utente
Va bene farò, la ringrazio per i suggerimenti.